Asl Teramo, incontro coi sindacati per abbattere le liste d’attesa

Il problema delle liste di attesa è stato al centro dell’incontro tra Asl di Teramo e i sindacati. Sono stati analizzati i dati relativi agli anni 2020, 2021, 2022, periodo fortemente influenzato dalla pandemia. Nei primi due anni a causa dei cicli pandemici si è verificato un rallentamento nell’erogazione delle prestazioni ambulatoriali che ha portato alla necessità di recuperarne circa 40mila, inevase a causa dei blocchi imposti dalla decretazione d’urgenza.

Tra le diverse misure anche valutate il potenziamento delle dotazioni diagnostiche strumentali, fra cui l’attivazione della Pet. La domanda di prestazioni ambulatoriali è maggiore dell’offerta, e all’interno della Asl si registra l’assenza di grandi strutture private accreditate (l’unica presente in provincia di Teramo esegue solo diagnostica strumentale).

Si è determinata pertanto l’impossibilità a far fronte a circa 24mila prestazione nel 2022.

Alla riunione di oggi hanno partecipato per la parte sindacale le delegazioni di Cgil, Cisl, Uil, Nursind, Anaao, Cimo, oltre alla Rsu.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Rinnovo passaporti, Pescara città virtuosa in Italia

Migliorano i tempi di attesa per i passaporti, ma per le grandi restano lunghi. È …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *