Assistenza sanitaria ai profughi ucraini, accoglienza negli hub vaccinali di Chieti e Lanciano

Gli Hub  vaccinali di Chieti e Lanciano saranno i punti di riferimento per l’assistenza sanitaria ai profughi ucraini in provincia di Chieti. La Direzione della Asl si è già organizzata per accogliere le persone in fuga dai luoghi di guerra tutelandone la salute. Pertanto i punti di accesso primario saranno già da domani, lunedì 7, il Pala Colle dell’Ara e il Pala Masciangelo, dove agli ucraini sarà rilasciato il tesserino sanitario provvisorio che permetterà loro di ricevere tutte le prestazioni offerte gratuitamente dal Servizio Sanitario Nazionale, a partire dalla vaccinazione contro il Covid-19, effettuata al momento stesso. Per gli altri vaccini obbligatori, per adulti e bambini, previsti nel nostro Paese saranno poi si provvederà successivamente in seconda battuta negli ambulatori Asl.

“Abbiamo messo in campo questa organizzazione, condivisa con il Prefetto e con i Sindaci di Chieti e Lanciano – sottolinea il  Direttore generale della Asl Thomas Schael – che risulta funzionale al flusso di profughi che potrebbero arrivare a breve nel nostro territorio. Le informazioni di cui disponiamo sono limitate, e al momento non sono previsti arrivi in massa, ma siamo pronti a rimodulare la nostra organizzazione per l’assistenza sanitaria qualora le presenze dovessero essere più numerose “.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ex patron del Gruppo Metec assolto dalle accuse di frode fiscale

Si è concluso con un’assoluzione il processo davanti al Tribunale di Pescara per frode fiscale a carico …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *