Atessa, nuove attrezzature per il pronto soccorso dell’ospedale

Attrezzature per il Pronto soccorso e presenza fissa dell’anestesista per garantire la diagnostica interventistica: queste le novita’ per l’ospedale di Atessa ufficializzate nel corso dell’ultima visita del direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti Thomas Schael. Da settembre al “San Camillo” sara’ potenziata l’attivita’ dell’Endoscopia, che potra’ eseguire per 5 giorni alla settimana esami in sedazione e interventi mini invasivi, limitati finora a 2 sedute a settimana a causa della parziale disponibilita’ di un anestesista.

Le novita’ per Atessa riguardano anche l’assistenza territoriale, con l’imminente apertura dell’Unita’ complessa di cure primarie (Uccp).

Il nuovo servizio sara’ collocato temporaneamente al terzo piano del “S.Camillo”, in un’area non utilizzata da cui sara’ ben distinta, in attesa della realizzazione della Casa di Comunita’ finanziata con fondi del Pnrr che vedra’ una ripartizione diversa e nettamente separata degli spazi dell’ospedale. L’attivazione dell’Unita’ di Atessa sara’ seguita da quelle di Paglieta, Villa S.Maria e Tornareccio, che andranno a operare in rete e a costituire l’Uccp Sangro-Aventino con Casoli, Lama dei Peligni e Torricella Peligna, gia’ operative. Al Pronto soccorso sono state destinate attrezzature per circa 150 mila euro: accolte le richieste avanzate dal servizio per ecografo, monitor multiparametrico, frigo per farmaci, autoclave e altri strumenti necessari per rispondere alle necessita’ dei cittadini. Intanto il prossimo 12 agosto scade il termine per presentare le domande per il direttore del Presidio territoriale di assistenza di Atessa.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Sparatoria a Pescara, conclusa l’autopsia dell’uomo ucciso

Sono stati i colpi al cranio e al torace a provocare la morte di Walter …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.