Furti di rame, doppia operazione a Pescara

La polizia ha arrestato un uomo per furto aggravato dopo averlo scoperto nei pressi di via Raiale dov’era stato segnalato un furto di rame. Gli agenti hanno rinvenuto in strada, nei pressi di un deposito di un’azienda di distribuzione di energia elettrica, una bobina di cavi in rame che veniva immediatamente recuperata. L’area è stata quindi costantemente monitorata e alle 3:30, sono riusciti a bloccare un uomo mentre stava scavalcando la recinzione del rimessaggio nei pressi del quale, in precedenza, era stato rinvenuto il materiale trafugato.  Il 33enne pakistano, è stato trovato in possesso di una bobina di cavi in rame dal peso di oltre 50 Kg e si stava dando alla fuga. I cavi rinvenuti dal peso complessivo di quasi 90 Kg, sono stati sottoposti a sequestro e l’uomo arrestato. 

Nei pressi della Tiburtina è stato controllato un furgone parcheggiato in strada all’interno del quale sono stati rinvenuti numerosi cavi in rame, aventi medesime caratteristiche di quelli recuperati nella nottata. 

Il materiale, dal peso complessivo di 500 Kg, è stato sequestrato come anche il furgone. La donna,  utilizzatrice del veicolo, 27enne è stata identificata e deferita per ricettazione. 

 

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Punto Digitale Facile, altre 13 sedi per l’assistenza ai cittadini nei servizi sul web

Saranno attivati entro il mese di luglio ulteriori 13 sedi di “Punto Digitale Facile” che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *