Furti nelle case, arrestate due donne nel teramano 

Due donne, di 48 e 43 anni, residenti ad Alba Adriatica, sono state arrestate con l’accusa di aver messo a segno un furto in un’abitazione di due anziani coniugi all’Aquila lo scorso 28 febbraio. Le due misure cautelari emesse dal Gip del tribunale dell’aquila Mario Cervellino, su richiesta del Sostituto Procuratore Stefano Gallo, sono state eseguite dalla Squadra Mobile dell’Aquila, sezione reati contro il patrimonio, in collaborazione con la Squadra Mobile di Teramo e la sottosezione Polizia Stradale di Pineto. Le due donne nel pomeriggio del 28 febbraio si sarebbero introdotte nell’abitazione di due coniugi, di 90 ed 87 anni, residenti nel quartiere Torrione, con uno stratagemma, facendo credere alla coppia che una di loro fosse la figlia di un’amica di famiglia. Una volta all’interno, una delle due si e’ repentinamente diretta verso la cucina, dove ha abbracciato la signora come se fosse una vecchia conoscente, chiedendole se stesse bene e riportandole i saluti di sua madre. Per distrarre ulteriormente gli anziani, le due donne hanno chiesto informazioni circa la vendita di un appartamento posto all’interno dello stesso condominio. Poi, una donna si e’ introdotta nella stanze dell’appartamento rubando circa 400 euro e preziosi in oro. Ad accorgersi del furto il figlio della coppia che ha avvertito la polizia. Le indagini da subito si sono dirette nei confronti di un gruppo di malfattrici di origine Rom, gia’ sospettate dagli investigatori della Squadra Mobile di aver compiuto altri furti con raggiro a persone anziane residenti a L’Aquila.

All’identificazione delle due donne, specializzate in furti contro gli anziani, gli agenti sono giunti attraverso la collaborazione delle vittime, nonche’ mediante alcuni indizi emersi nel corso delle indagini gia’ delegate dalla Procura della Repubblica di L’Aquila sulla piaga dei furti agli anziani. In particolare, e’ stato possibile accertare, attraverso la localizzazione del telefono in possesso di una delle autrici del furto, soprannominata ‘ciabatta’, che quest’ultima si trovava in tale giorno nelle immediate vicinanze dell’abitazione delle vittime. Nel corso delle perquisizioni, effettuate nelle abitazioni delle due donne, sono stati sequestrati circa mille euro in contanti nonche’ 11 mila pesetas, 200 franchi svizzeri e preziosi, tra cui collane, orecchini ed orologi. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Calici di Stelle 2022: Dal 29 luglio al 15 agosto tra paesi, vigneti e location da sogno appuntamenti tra degustazioni, incontri, spettacoli, eventi culturali

“Calici di Stelle 2022 – sottolineano Angelo Radica presidente di Città del Vino e Nicola D’Auria presidente del Movimento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.