Pescara, 4 arresti per la rapina degli incassi delle slot machine

Individuati dalla Squadra Mobile della Questura di Pescara i presunti responsabili di una rapina commessa a Pescara in via Raiale il 6 novembre scorso ai danni di un dipendente della “Romagna Giochi Srl”. Quattro gli indagati, destinatari di misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Pescara Antonella Di Carlo, su richiesta del pm Fabiana Rapino. A illustrare i particolari delle indagini che hanno portato agli arresti sono stati il vice questore Alessandra Bucci e il capo della Mobile, Dante Cosentino. Il 6 novembre in due, con volto coperto e armati di pistola, assalirono e ripulirono l’addetto della società romagnola che stava raccogliendo il denaro nelle slot-machine e negli apparecchi cambiamonete gestiti dall’azienda. Dopo essere uscito da un bar, l’uomo fu affrontato dai malviventi e derubato della macchina, una Fiat Panda Van aziendale, sulla quale c’erano 25mila euro, perlopiù in monete. Una telecamera di videosorveglianza ha ripreso tutta la scena e da quelle immagini è partita l’attività delle forze dell’ordine. In carcere sono ora finiti un 26enne e un 32enne di Pescara, mentre sono stati posti ai domiciliari i due complici, un ventenne di Pescara e una 36enne di Francavilla al Mare. I più giovani del gruppo sono cugini. Altri due sono stati denunciati. Le indagini non sono ancora concluse. I quattro devono rispondere del reato di rapina, mentre i due autori materiali anche del porto abusivo d’arma; alla donna contestata la calunnia. La pistola utilizzata per il colpo, privo di caricatore e dunque non in grado di sparare, è stata sequestrata. Recuperati seimila euro.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Avvertito ad Avezzano il terremoto di magnitudo 3.4 con epicentro a Sora

E’ stata avvertita anche nella Marsica la scossa di magnitudo 3.4 registrata alle 18.37 dall’Ingv …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *