Schael (Asl Chieti): non ci spaventa la possibilità di un aumento casi covid con riapertura scuole

“In provincia di Chieti abbiamo un’incidenza di casi Covid-19 talmente bassa che non ci spaventa la possibilita’ di un aumento con la riapertura delle scuole”. Parole chiare quelle pronunciate oggi dal direttore generale della Asl2 Thomas Schael in una conferenza stampa tenutasi questa mattina proprio per presentare il “percorso scuola” messo in campo dall’Azienda, con cui sono state codificate tutte le attivita’ messe in campo per la gestione di eventuali contagi da Coronavirus. Nell’occasione e’ stata anche presentata la referente Covid-19 per la scuola, Donatella Belfatto, che ha partecipato all’incontro insieme al direttore del Dipartimento di Prevenzione, Giuseppe Torzi. “L’esperienza maturata in questi mesi ci porta a ritenere che il problema della scuola sia il dopo scuola – ha quindi aggiunto Schael -, nel senso che la diffusione del contagio e’ certamente piu’ difficile in un ambiente controllato, nel quale le precauzioni sono rispettate. Il pensiero, quindi, corre al momento della fine delle lezioni, quando bambini e ragazzi rientrano nel loro ambiente e la garanzia della correttezza dei comportamenti e’ lasciata alla responsabilita’ di ciascuno. Sappiamo che feste e vita comunitaria rappresentano un veicolo di trasmissione importante. Il timore, quindi, e’ che il virus possa essere portato a scuola – ha sottolineato – , nel quale caso, pero’, siamo pronti a intervenire. Il nostro obiettivo, comunque, e’ garantire con una serrata attivita’ di contact tracing di identificare e isolare subito eventuali casi positivi, cosi’ da consentire la prosecuzione delle attivita’ didattiche”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Chieti, sanità sotto choc per l’inchiesta sulle forniture di protesi cardiache

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *