Sezione Ambiente Confindustria, D’Alessandro è il nuovo presidente

E’ Riccardo D’Alessandro, 41enne di Ortona, il nuovo presidente della Sezione Ambiente di Confindustria Chieti Pescara. Amministratore unico della Galeno Engineering, società di consulenza e progettazione nel settore ambiente e sicurezza, D’Alessandro, che succede a Franco Pietrantonio, ha una laurea in Chimica che gli ha permesso di acquisire una grande formazione tecnica che impiega nella sua attività. Ma è anche amministratore della Ecotec, che opera nel campo della valorizzazione e del recupero di rifiuti non pericolosi.

“Il mio impegno è volto a dare continuità al lavoro svolto dalla Sezione fino ad oggi”, afferma il neo Presidente, “puntando a rappresentare al meglio le istanze delle imprese associate, sia nei contesti istituzionali che nelle attività tecniche e operative, e offrendo al contempo il mio contributo professionale laddove si riveli utile alle esigenze dei colleghi imprenditori”.

Importanti infatti i risultati raggiunti nella precedente presidenza della Sezione Ambiente, si va dalle semplificazioni normative regionali in tema di autorizzazioni alle emissioni, al lavoro svolto sul Piano regionale Amianto, con la riduzione delle garanzie finanziarie per le attività di recupero dei rifiuti inerti, fino all’ottenimento di un’ordinanza regionale per la gestione semplificata dei rifiuti da dispositivi individuali di protezione Covid-19 in azienda.

Una presidenza, quella di D’Alessandro, che vuole favorire fin da subito la divulgazione tra gli associati delle nuove disposizioni introdotte nel nostro Ordinamento, a partire dai decreti di recepimento delle direttive UE sull’Economia Circolare, in tema di rifiuti, imballaggi, discariche, RAEE e veicoli fuori uso.

“Voglio strutturare un vero e proprio corso di formazione”, spiega D’Alessandro, “in collaborazione con le altre Sezioni interessate e con gli enti preposti all’attuazione dei provvedimenti normativi, al fine di chiarire le moltissime modifiche apportate al Codice Ambientale dalle recenti norme, con le conseguenti ripercussioni operative nella gestione dei fattori ambientali all’interno dell’azienda”.

Confindustria guarda da sempre con attenzione al rispetto dell’ambiente e quindi delle regole preposte. Riconversione energetica, efficientamento, riciclo e recupero dei rifiuti sono temi sempre più emergenti nella lotta globale ai cambiamenti climatici. L’Italia può ambire ad un ruolo politico di primo piano in questo processo, grazie all’ottima performance in termini di sostenibilità ambientale, che la colloca in cima alla classifica dei paesi europei più virtuosi. In rapporto al Pil, le emissioni di gas serra risultano infatti del 21 per cento più basse della media UE, il consumo di materia prima del 36 per cento inferiore e il consumo di energia addirittura del 57 per cento. Nel riciclo e recupero, il nostro Paese eccelle con un 83% davanti anche a Germania e alla medie UE che si attesta a poco più del 53%. Tutto questo denota una cultura industriale avanzata, con casi di eccellenza anche in Abruzzo, che mira a mettere a terra le migliori tecnologie per realizzare una vera economia circolare.

“L’Abruzzo farà la sua parte”, ha dichiarato al termine dell’incontro il Direttore Generale Luigi Di Giosaffatte“siamo una regione verde con aziende attente al futuro del territorio e di chi lo vive. Al contempo la nostra regione esprime un tasso di industrializzazione che ci lega alle regioni del Centro-Nord. È necessario intercettare i fondi europei, ma anche gli investimenti nazionali e regionali, e vincere questa sfida investendo su innovazione, tecnologia e sostenibilità ambientale. Su questo tema non esiste l’opzione B”.

Il Neo Presidente sarà affiancato dal Vice Presidente Franco Pietrantonio e dai consiglieri di Sezione Maurizio Campitelli di Dupont Energetica, Walter Cappella di Sicav, Francesco D’Alessandro di Setra, Dino De Patre di Itrofer, Angelo Marrollo di Sigma 90, Leonardo Mastrangelo di Ecologica Valtrigno, Massimo Ranieri di Ecolan e Giorgio Tiberio di Servimar Srl, tutti eletti durante l’Assemblea Sezionale di ieri 23 settembre.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pescara, la scritta Città di Gabriele d’Annunzio sulla cartellonistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *