Sostanze tossiche per gli animali sequestrate ad Ortona

Nei giorni scorsi, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Ortona, su segnalazione di un cittadino, hanno rinvenuto sostanze tossiche e in particolare buste contenenti rodenticida posizionate per colpire, con tutta probabilita’, animali vaganti o di proprieta’. Dopo aver sequestrato nell’immediatezza la sostanza, che e’ stata conferita all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale competente per gli accertamenti di rito, i militari hanno richiesto l’attivazione dell’Unita’ Cinofila Antiveleno (U.C.A.) appartenente al Reparto Carabinieri Parco di Assergi per ispezionare l’area alla ricerca di materiale tossico, esche e/o bocconi avvelenati. L’ispezione e’ stata positiva ed ha consentito di individuare altre 3 esche confezionate con matrice di carne, potenzialmente letali.

Nell’azione di contrasto all’uso del veleno, l’attivita’ dell’U.C.A. e’ un valore aggiunto importante in quanto contribuisce a portare alla luce un reato spesso “sommerso” e ad individuarne i responsabili (i cani sono in grado di scovare le sostanze tossiche anche nel caso di perquisizione di automezzi o edifici).

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Blitz dei carabinieri del Nas nei ristoranti asiatici in Abruzzo, riscontrate gravi carenze

I Carabinieri del Nas di Pescara hanno effettuato controlli in due ristoranti asiatici. Il bilancio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.