Teramo, scoperti 186 “furbetti” del reddito di cittadinanza

Sono state denunciate dai carabinieri a Teramo 186 persone che percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza attraverso false autocertificazioni. L’attività investigativa ha ricostruito mediante riscontri incrociati con gli uffici delle anagrafi comunali, l’INPS e il controllo del territorio, che le persone denunciate avevano prodotto false dichiarazioni tali da potergli far ottenere il reddito di cittadinanza anche se non avevano i requisiti richiesti dalla Legge. Complessivamente il danno prodotto alla Stato dalle non dovute elargizioni ammonta a euro 1.098.032. A seguito degli accertamenti operati l’INPS ha immediatamente sospeso l’elargizione del beneficio

I denunciati sono in maggioranza stranieri, 147 in totale, che avevano dichiarato di risiedere in Italia da oltre 10 anni, benche’ non fosse vero, e che in molti casi avevano presentato nuovamente domanda, sotto un’identita’ fittizia, dopo che il sussidio era stato loro revocato.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Escursionista di 31 anni salvata sul Monte Cavallo

Recuperata sul Monte Cavallo (2 mila 171 metri), sul sentiero ‘Scrimacavallo’ nel Parco nazionale della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *