Sanmarco Industrial di Atessa, accordo per la fornitura di colonnine elettriche

Buone notizie per la Sanmarco Industrial di Atessa che ha sottoscritto un accordo con la societa’ Abb E-mobility spa per la fornitura di colonnine per la ricarica di auto elettriche destinate al mercato europeo. “E’una buona notizia che fa sperare per il futuro di uno stabilimento che ha sofferto tantissimo in questi anni e che torna a produrre utili – dice Nicola Manzi, segretario della Uilm Chieti – Pescara – Lo scorso marzo la Sanmarco aveva licenziato 42 lavoratori. Attualmente gli occupati sono 90, ma lavorano in 75 perche’ in 15 si trovano in cassa integrazione straordinaria fino all’8 giugno. Ora la direzione aziendale Sanmarco Industrial ha previsto un investimento di circa 3 milioni di euro per adeguare lo stabilimento di Atessa alla nuova produzione che partira’ da giugno e che sara’ esclusiva in Abruzzo, mentre in Italia si conta solo un altro stabilimento dello stesso genere. “Giudichiamo molto positivamente la notizia della nuova commessa intercettata dall’azienda – aggiunge Manzi – perche’ c’e’ finalmente stato il cambio di rotta che auspicavamo. Nonostante il fatturato sia ancora in calo e i volumi siano rimasti invariati, l’azienda ha dichiarato nell’incontro richiesto unitamente alla Rsu, di aver ricominciato a produrre utili. Aver saputo diversificare in un settore in forte espansione come quello elettrico, a seguito della transizione ecologica, portera’ la Sanmarco ad investire sul territorio di Atessa e a credere ancora nello stabilimento che ha fatto la storia della Val di Sangro. E’ una svolta radicale che ci fa ben sperare per il futuro. La nuova produzione consentira’ ai lavoratori ancora in regime di ammortizzatori sociali di interrompere la cigs e portera’ una boccata di ossigeno sia per i lavoratori che per il tessuto economico e produttivo locale”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Automotive, tavolo regionale riunito per la formazione 

Focus sulle formazione della nuova forza lavoro in grado di rispondere alla domanda proveniente dalla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.