Conto corrente bancario, la mappa dei rendimenti migliori

Con 5.000 euro sul conto corrente in banca si guadagnano 18,2 euro l’anno a Trento e Bolzano, 15 euro a Firenze, 13 euro a Roma, 11 euro a Milano e Perugia. La stessa somma, invece, frutta appena 6,5 euro a Napoli, 7 euro a Trieste, 8 euro a Catanzaro, Potenza, Genova e Aosta. Poco piu’ fortunati i correntisti di Torino con “incasso” annuo da 8,5 euro. E’ quanto emerge da un rapporto della Fabi. Le banche ad Ancona e Cagliari assicurano 10 euro, mezzo euro in piu’ di Bari, Bologna, Campobasso e Palermo che si attestano a quota 9,5 euro. A 9 euro tondi si trovano Venezia e Pescara. Gli interessi praticati dalle banche sui 1.151 miliardi di euro depositati nei conti correnti – seppur particolarmente contenuti, nonostante l’aumento del costo del denaro portato dalla Banca centrale europea al 4,5% tra il 2022 e il 2023 con 10 rialzi in 14 mesi – non sono tutti uguali nel Paese.

“Si registrano ampie divergenze territoriali e regionali per nei rendimenti che le banche riconoscono sui ‘salvadanai’ della loro clientela. La classifica delle remunerazioni, dunque, dimostra che, da Nord a Sud, non ci sono le stesse opportunita’ di guadagno per i risparmi delle famiglie italiane: la media nazionale del tasso d’interesse praticato dalle banche alla clientela per un conto corrente fino a 50.000 euro – a fine 2023 – e’ dello 0,21%, ma nelle 20 regioni del Paese vi sono livelli assai diversi”, spiega la Fabi. A poco conta che le regioni a Sud della Capitale vantino il 25% del portafoglio di liquidita’ dell’intero Paese, perche’ non c’e’ parita di trattamento per tutti i clienti, anche quando si parla di risparmio. Sara’ per effetto del rischio o della ‘bonta” di chi deposita, sta di fatto che la liquidita’ premiata e apprezzata dalle banche e’ quella depositata al Nord e nel Centro Italia.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Imprese, due bandi della Camera di commercio del Gran Sasso

La Camera di commercio Gran Sasso  lancia due nuovi bandi a sostegno delle imprese con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *