Export del vino cresce del 16 per cento

Con la riapertura della ristorazione in tutto il mondo e la ripresa delle esportazioni che fanno segnare un balzo del 16% si stima un fatturato superiore agli 11 miliardi per il vino italiano nel 2021. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sui dati Istat relativi al primo semestre. Un fatturato – sottolinea la Coldiretti – raggiunto grazie all’aumento dei consumi interni e soprarutto delle esportazioni che hanno raggiunto il valore record di 3,3 miliardi nei primi sei mesi dell’ anno. A preoccupare dopo il Covid – sottolinea Coldiretti – sono le nuove politiche europee come la proposta di mettere etichette allarmistiche sulle bottiglie per scoraggiare il consumo o anche il via libera dell’Unione Europea a nuove pratiche enologiche come la dealcolazione parziale e totale che secondo la Coldiretti rappresenta un grosso rischio ed un precedente pericolosissimo permettendo di chiamare ancora vino un prodotto in cui sono state del tutto compromesse le caratteristiche di naturalità per effetto di un trattamento invasivo che interviene nel secolare processo di trasformazione dell’uva in mosto e quindi in vino.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Stime al rialzo per la crescita del Pil italiano

 Un punto e mezzo percentuale in piu’ del programma tracciato in primavera. Il Governo si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *