Inflazione, una famiglia su due ritiene il suo reddito inadeguato al costo della vita

Le famiglie italiane notano un generale peggioramento della propria situazione economica, determinata dalla crescita dell’Inflazione, dalla perdita della capacità di spesa e dagli ancora elevati costi energetici. A rilevarlo è l’Osservatorio “SalvaLaTuaCasa” promosso da Esdebitami Retake, società benefit operante nella consulenza del debito. Tra le famiglie che affermano di contrarre debiti o che prelevano risparmi per far quadrare il proprio bilancio, 1 su 2 dichiara che il proprio reddito è inadeguato rispetto al costo della vita. Tra le motivazioni che contribuiscono a far crescere le difficoltà economiche degli italiani si aggiungono le elevate spese legate alla casa (27% degli intervistati), difficoltà lavorative (17%) e, inoltre, inaspettati problemi di salute e cambiamenti nella composizione del nucleo familiare. Quali sono le caratteristiche delle famiglie più fragili e che rischiano di trovarsi maggiormente in difficoltà? Secondo l’Osservatorio di Nomisma “SalvaLaTuaCasa”, le famiglie “insolventi”, sono costituite da nuclei composti da un singolo genitore con 2 persone a carico e con un reddito complessivo mensile inferiore ai 2.400 euro. Si tratta principalmente di donne, con una fascia d’età compresa tra 25 e 34 anni o tra 45 e 64 anni, che hanno un titolo di studio medio. A incontrare difficoltà sono anche le famiglie “in bilico” con un reddito familiare inferiore ai 1.800 euro al mese e un lavoro prevalentemente da libero professionista.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Art, Bike & Run: aperte le iscrizioni per Sunset Run e Bike For Fun

Entra nel vivo l’edizione 2024 di Art, Bike & Run + Wine, la manifestazione in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *