La mia sfida politica

di Domenico Pettinari *
O noi o loro ho gridato nelle strade. Sui palchi. Nei comizi. O con noi o contro di noi. Può darsi che un giorno rimarrò solo a combattere contro tutti. Nessuno potrà permettersi di chiudermi la bocca. Soprattutto oggi. Nessuno potrà condizionare la mia coerenza. La coerenza non si vende e non si compra. La coerenza significa combattere contro gli stessi avversari. Sempre. Avversario può diventare anche se stesso se si perde di vista il passato e da dove si e’ partiti per arrivare dove siamo. Nella vita non ci si mette con il “diavolo” per combattere un altro “diavolo”. Meglio rimanere nell’arena combattendo a testa alta e con la schiena dritta e perdere in piedi anziché vincere in ginocchio.
Destra e sinistra son due facce della stessa medaglia.
Lo erano ieri quando assieme lo gridavamo nelle piazze e lo sono oggi, per me che non cambio, per me, unico e solo che continuo a dirlo.
Perché dovrei mettermi con una di loro e dire che solo l’altra faccia e’ quella cattiva ? Perché secondo voi in Abruzzo la sanità, ecco, la sanità e’ stata depotenziata e declassata solo dal centro destra e non anche dal centro sinistra ? Gli ospedali chiusi e i raparti tagliati solo dall’una e non dall’altra forza ?
C’è tanto bisogno di coerenza , di profumo di libertà, di onestà, di non avere le mani legate. Di poter dire ciò che va detto senza paura di scontentare il nemico diventato “amico”. Ebbene ve lo dico forte. La mia coerenza non e’ in vendita e non lo sarà mai. Nessuno chiuderà mai la mia bocca e legherà mai il mio pensiero . Sono nato libero e morirò libero.
L’alternativa e’ spezzare il sistema non legarsi ad esso.
Ho iniziato e ho continuato combattendo contro un sistema unico che tagliava la sanità, depotenziava gli ospedali, chiudeva reparti, tagliava i trasporti, il diritto alla casa, un sistema che regalava soldi a chi non ne aveva bisogno e li toglieva ai bisognosi . Un sistema che si macchiava di inchieste . Non farò finta di aver dimenticato e non diventerò amico di quel sistema che ho combattuto . Troveranno sempre in me opposizione ferma e decisa a testa alta e con la schiena dritta e , se dovesse servire, tornerò sui palchi a narrare come ho sempre fatto la mia visione di giustizia e legalità e la mia guerra contro i nemici di ieri, di oggi e di domani.
*Vicepresidente del Consiglio regionale, M5S

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

La ceramica italiana a Barcellona Emilio Polci e Galileo Chini all’Esposizione Internazionale del 1929

La ceramica italiana a Barcellona Emilio Polci e Galileo Chini all’Esposizione Internazionale del 1929 Il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *