Immobiliare in crescita in Europa del 7 per cento

Nel primo semestre di quest’anno gli investimenti nel comparto immobiliare residenziale in Europa si stimano in circa 135 miliardi di euro, in rialzo del 7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il dato emerge dell’Osservatorio realizzato da Scenari Immobiliari in collaborazione con Abitare Co, secondo cui nonostante le preoccupazioni per la guerra e l’inflazione, il mercato residenziale e’ tra i preferiti dagli investitori istituzionali. Dopo aver chiuso un 2021 record per numero di compravendite immobiliari (circa 750.000), grazie ad una domanda di acquisto esuberante e a una politica creditizia molto espansiva, il settore residenziale italiano ha iniziato il 2022 con lo stesso slancio: compravendite +12,5% con Milano a +16%, confermandosi il mercato piu’ dinamico, e Palermo a +13%. Aumenti a doppia cifra anche per Bologna, Venezia e Firenze, mentre a Roma l’incremento delle compravendite e’ stato poco sotto il 10%. Sul fronte delle quotazioni, nell’ultimo anno si registra un incremento a livello nazionale del 2,5%, con il nuovo che supera il cinque per cento, e tutte le grandi citta’ che mostrano incrementi superiori alla media italiana. Milano ancora una volta fra le piu’ dinamiche (+4,7%) dopo solo Palermo (+5,1%). Seguono Firenze, con una crescita del 4,1%, Roma e Genova (+3%).
Ars

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Sei italiani su dieci hanno ridotto i consumi del condizionatore

Nonostante il caldo e l’afa per i rincari dell’energia 6 italiani su 10 (60 per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.