Turismo, 15 milioni di italiani in viaggio a giugno

Il 19,9% degli italiani ha aspettato la fine delle scuole per concedersi una vacanza a giugno. Saranno, infatti, 15,1 milioni i connazionali in viaggio nel nel mese e di questi, 8,7 milioni sono famiglie che porteranno in vacanza figli o nipoti. Emerge da un indagine di Federalberghi. Il 90,1% degli intervistati resterà in Italia, mentre l’8,2% sceglierà una località estera. Il turismo si conferma un driver eccezionale per l’economia del territorio, creando un giro di affari di 10 miliardi di euro.
La meta preferita per i viaggiatori che resteranno in Italia sara’ di gran lunga il mare della penisola o delle isole maggiori (57,3%), seguito dalla montagna (10,8%), dalle localita’ d’arte (10,7%), dal mare nelle isole minori (10,3%) e dalle localita’ lacuali (3,0%). Per coloro che invece si recheranno all’estero, vincono le grandi capitali europee (53,0%), seguite dal viaggio in crociera (25,3%) e dalle localita’ marine (14,0%). La vacanza avra’ una durata media di 15 giorni (27 per chi viaggia con i minori) e la spesa media pro capite sostenuta (comprensiva di trasporto, alloggio, cibo e divertimenti), sara’ pari a 659 euro (609 euro se si viaggia con minori). Il turismo si conferma un driver eccezionale per l’economia del territorio creando un giro di affari di 10 miliardi di euro. Di questo ammontare, piu’ della meta’ (5,3 miliardi di euro) e’ attribuibile alle vacanze con minori al seguito. La gran parte della spesa dei viaggiatori sara’ destinata ai pasti (25,5%) e al viaggio (23,9%). L’alloggio assorbe il 21,9% del budget, mentre allo shopping sara’ destinato il 14,4%. La casa di parenti e amici e’ la prima scelta per pernottare tra chi andra’ in vacanza (33,2%). Il 19,3% andra’ in albergo, il 16,4% nella casa di proprieta’ e il 7,2% in un B&B. Per chi andra’ in strutture con la necessita’ di prenotare il proprio soggiorno, il 40,8% lo fara’ contattando direttamente la struttura, anche tramite il proprio sito internet. Durante questi giorni, le attivita’ principali saranno all’insegna della socialita’. Infatti, se in primo luogo si effettueranno passeggiate (68,4%), non manchera’ tempo per le serate con amici (46,1%), per pranzi o cene al ristorante (45,0%) e per un aperitivo o un drink con gli amici (33,6%). Il 62,9% dei vacanzieri utilizzera’ la propria macchina per recarsi presso il luogo della vacanza. Il 21,6% viaggera’ in aereo e il 4,2% in treno. La comodita’ ha prevalso nella scelta del mezzo (60,8%). Tra gli individui intervistati che non andranno in vacanza, il 48,6% ha rivelato di non partire per motivi economici; il 23,1% per motivi familiari e un altro 23,0% per motivi di salute.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Inps, 700 mila domande accolte per l’Assegno di inclusione

Al 30 giugno 2024 sono state accolte quasi 700mila domande relative all’Assegno di inclusione (Adi), …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *