Turismo, le proposte di rilancio delle Regioni

“Stabilizzare l’attività sciistica nella stagione in corso, garantire il rispetto dei protocolli Covid-19, realizzare misure per comunicare sui mercati nazionali ed esteri il concetto di ‘destinazione sicura’, migliorare l’offerta della destinazione sciistica con esperienze integrative che possono coinvolgere altre filiere turistiche, dall’enogastronomia, alla cultura al benessere”. Queste le linee di indirizzo su cui si è soffermato. Daniele D’Amario, Coordinatore della Commissione Politiche per il turismo della Conferenza delle Regioni e Assessore della Regione Abruzzo, nel corso di un’audizione parlamentare (in videoconferenza) della Commissione attività produttive della Camera a cui hanno partecipato anche Valentina Corrado, Assessora al Turismo della Regione Lazio, Manlio Messina, Assessore al Turismo della Regione Siciliana e Jean-Pierre Guichardaz, Assessore al Turismo della Regione Valle d’Aosta.”Dalle imprese – ha spiegato D’Amario che ha illustrato alla commissione un documento della Conferenza delle Regioni – arrivano sollecitazioni urgenti per un pacchetto fiscale specifico dedicato alle aziende operanti nei territori montani, per il sostegno agli investimenti per la creazione di nuova imprenditoria e per lo sviluppo e la riqualificazione dell’esistente, per collegare anche i contratti di lavoro stagionale alla regolamentazione del reddito di cittadinanza, per un sistema di premialità a favore dei lavoratori stagionali, per strutturare con il mondo scolastico un processo preventivo di assolvimento agli obblighi di formazione obbligatoria, per una leva fiscale (crediti d’imposta, IMU ecc..) per i datori di lavoro che garantiscono alloggio ai propri collaboratori, e per favorire infne lo sviluppo della residenzialità in montagna”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

La guerra e’ gia’ costata oltre 90 miliardi di dollari a livello globale

A tre mesi dall’inizio, la guerra e’ gia’ costata oltre 90 miliardi di dollari a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.