Cerella, Paolucci: No a due pesi e due misure

“Dopo l’annunciato taglio per tre milioni di chilometri e dopo la sentenza interlocutoria del Tar, abbiamo il timore che le forti razionalizzazioni possano colpire aree più deboli come il Medio e Alto vastese e abbattersi sui lavoratori della Cerella srl,” è quanto dichiara il capogruppo del Pd Silvio Paolucci al termine della sua interpellanza al governo regionale. “Chiediamo alla “giunta lenta” di invertire la rotta sulla programmazione dei trasporti e di evitare due pesi e due misure sul territorio regionale. La risposta all’interpellanza su Cerella – continua Paolucci – ci lascia parzialmente soddisfatti perché c’è l’impegno del governo regionale affinchè i pagamenti dei lavoratori siano coperti fino al 31 dicembre 2019 ma ci lascia molto perplessi per il futuro tenuto conto della confusione che questa giunta ha prodotto nel settore dei trasporti.” 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ricostruzione, vertice Legnini – Unioncamere

Il punto sugli interventi attuati a favore delle imprese dei territori colpiti dal terremoto del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *