Chieti, De Cesare lancia la sua candidatura a sindaco

 Paolo De Cesare, 28 anni si candida a sindaco di Chieti alle prossime elezioni comunali di primavera, col sostegno di cinque liste civiche. De Cesare, che proviene dalla famiglia di imprenditori edili piu’ antica della citta’, e che attualmente e’ componente del consiglio di amministrazione del teatro Marrucino, presidente del Circolo degli Amici e dei Giovani imprenditori dell’Ance, consigliere della Camera di commercio ha ufficializzato la sua candidatura. ‘Siamo scesi in campo perche’ Chieti vive un declino e un degrado che sembrano inarrestabili, noi societa’ civile abbiamo deciso di metterci a servizio dei nostri cittadini, ci siano autodeterminati – ha detto fra l’altro De Cesare. Non appartiamo a uno schieramento o a un altro ma ci poniamo solo a favore della citta’. A Chieti – ha aggiunto De Cesare – manca tutto: dai servizi alle infrastrutture, ai parcheggi, Chieti Scalo e’ molto trascurata, le periferie che sono degradate, mancano gli scuolabus e gli asili nido, banalmente manca anche la sede municipale: non abbiano niente. Abbiamo scelto la zona industriale che e’ il simbolo della perdita di centina di posti di lavoro, e’ stata la crisi a contribuire a questo ma il Comune ha anche le proprie responsabilita’, vogliamo creare posti di lavoro e ripartire da quest’area che oramai e’ degradata. Nelle nostre liste il 65% e’ formato da donne, l’eta’ media e’ 40 anni, vogliamo – ha sottolineato De Cesare – portare rinnovamento nei volti e nelle idee perche’ questa classe politica che amministra Chieti da 30 anni ha dato cio’ che doveva dare: e’ giusto che ci sia rinnovamento”. Finora l’altro candidato sindaco presentato ufficialmente e’ Fabrizio Di Stefano (Lega), la cui candidatura e’ stata tenuta a battesimo da Matteo Salvini il 22 dicembre scorso ed e’ stata ribadita dallo stesso Salvini due giorni fa a Chieti. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fondi UE, Target di spesa raggiunti anche per il 2022

Nella spesa dei Fondi europei – Fesr, Fondo europeo di sviluppo regionale e FSE, Fondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *