Chiodi: no alla riduzione degli ambulatori vaccinali in Marsica

“E’ notizia di questi giorni che la Asl dell’Aquila ha deciso di ‘riorganizzare gli ambulatori vaccinali’ della Marsica quindi, in parole povere, di chiudere sul territorio marsicano otto ambulatori che offrono il servizio di vaccinazione”. Lo afferma un una nota il consigliere regionale di Fi, Gianni Chiodi, che spiega: “Sembra anacronistico che proprio nel momento in cui il Governo discute del Decreto presentato dal ministro della Salute Lorenzin sull’obbligatorieta’ di ben 10 vaccini, per la tutela della salute dei nostri figli e delle fasce piu’ deboli della popolazione tra i quali gli anziani e coloro che gia’ soffrono di importanti patologie, la Asl aquilana, di concerto sicuramente con il Governo regionale, decida di diminuire la presenza sul territorio marsicano degli ambulatori dedicati al Servizio Vaccinazioni”. “Al termine di questa operazione – aggiunge Chiodi – resteranno sul territorio marsicano solo 3 ambulatori aperti che dovranno gestire la domanda di una sempre piu’ vasta utenza costretta a percorrere molti chilometri per adempiere ad un obbligo di legge, ovvero usufruire del servizio vaccini. Condivido la battaglia di quei Sindaci che stanno mettendo in evidenza i disagi che questa soppressione provochera’ e che stanno chiedendo il ripristino del servizio vaccinale in tutti i distretti sanitari di base del territorio”. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Scuola dell’infanzia, 19 milioni per il Piano triennale

Via libera della Giunta regionale al Piano triennale di istruzione e educazione per i bambini …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *