Francavilla, Luciani: Palazzo Sirena rischia il vincolo della Soprintendenza

La Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici per l’ Abruzzo vuole avviare la procedura per verificare le condizioni per sottoporre a vincolo Palazzo Sirena a Francavilla al Mare. Lo annuncia il sindaco della citta’ adriatica, Antonio Luciani, che con la sua amministrazione porta avanti il progetto di abbattimento dell’edificio. Luciani si dice molto rattristato da una decisione che, secondo lui, impedira’ di fatto di procedere celermente con l’abbattimento e che appare “totalmente insensata”.

“La stessa Soprintendenza e’ consapevole del fatto che non vi sia alcun elemento artistico o architettonico da tutelare, e vorrebbe ora verificare la sussistenza del valore entnoantropologico di una struttura di fatto chiusa da 40 anni dove per diversi decenni vi sono state bische, un bar ed un ristorante”, dice il sindaco. “Vorrei dire alla Soprintendenza che Francavilla esprime molto di piu’ rispetto a un bar e al gioco delle carte. Inoltre riferisco che la stessa Soprintendenza ha ricevuto un esposto di alcuni sedicenti difensori della citta’ dal 9 dicembre e avrebbe ben potuto avviare all’epoca il procedimento, concludendolo entro i 120 giorni previsti dalla legge, e quindi entro il 9 aprile. In uno Stato paralizzato dalla burocrazia, invece, questa notizia arriva alla vigilia dell’apertura delle buste per l’aggiudicazione della gara per la demolizione, che senza questa sorpresa sarebbe avvenuta prima di Pasqua”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Provincia di Chieti, Filippo Paolini è il candidato del centrodestra

E’ Filippo Paolini, sindaco di Lanciano, il candidato del centrodestra per la presidenza della Provincia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *