Movimento 5 Stelle presenta il bilancio dell’attività dei 5 anni in Parlamento

Ottocentoventimila euro restituiti ai cittadini, 37 proposte di legge, circa 5.000 mila emendamenti di merito piu’ di 500 tra interpellanze e interrogazioni: gli esponenti abruzzesi del Movimento 5 Stelle in Parlamento illustrano il bilancio dell’attivita’ portata avanti negli ultimi cinque anni e, sottolineando che “rendicontare e’ un dovere”, invitano anche le altre forze politiche a fare altrettanto, “altrimenti tireremo fuori noi un report nei prossimi giorni”.

Il punto della situazione e’ stato fatto nel corso di una conferenza stampa a Pescara, presenti i parlamentari uscenti Daniele Del Grosso, Gianluca Vacca, Andrea Colletti e Gianluca Castaldi. “Abbiamo svolto la nostra attivita’ politica all’opposizione – dicono – ed abbiamo trovato quasi sempre un muro da parte della maggioranza, nessuna propensione al dialogo e all’accettare le buone proposte che provenivano dal Movimento. Nonostante questo abbiamo portato a casa alcuni risultati importanti anche per l’Abruzzo e non ci siamo mai prestati ad approvare manovre che non rappresentassero il nostro programma ed il bene della collettività”.

Tra le iniziative ricordate anche quelle nel settore delle attivita’ produttive e per la tutela del ‘made in Italy’. “Tante nostre proposte, presentate nell’interesse degli abruzzesi, purtroppo – sottolineano i grillini – sono state sempre bocciate dalla maggioranza. Ad esempio, con emendamenti a prima firma Colletti, abbiamo chiesto l’istituzione di una sezione distaccata di Corte d’Appello a Pescara e l’inserimento di Penne all’interno del cratere sismico del 18 gennaio 2017. Abbiamo condotto una battaglia per bloccare la devastazione della sanita’ abruzzese ad opera dei Governi regionale e nazionale, chiedendo anche il salvataggio degli ospedali abruzzesi di Popoli e Penne dal declassamento. Abbiamo proposto, sempre con emendamenti a prima firma Colletti, fondi aggiuntivi per incentivare la fusione Pescara-Montesilvano-Spoltore, e maggiori fondi all’Abruzzo dopo l’emergenza terremoto-neve dell’anno scorso. Tutte proposte bocciate”. Oltre alla sintesi delle attivita’ parlamentari, gli esponenti del M5s ricordano “tutte le iniziative, dentro e fuori dal Palazzo, in cui abbiamo difeso i diritti fondamentali degli italiani e in cui abbiamo denunciato illeciti e manovre contro il bene comune. Tutto questo – concludono – testimonia l’amore e il rispetto per l’Abruzzo e, seppur senza maggioranza, il rispetto degli impegni presi nella scorsa campagna elettorale”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pescara, servizi educativi a domicilio per minori appartenenti a nuclei beneficiari di RdC

Per la prima volta l’Assessorato alle politiche sociali e per la famiglia del Comune di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *