Nomine e polemiche in Regione Abruzzo 

Il presidente della Giunta regionale d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso, ha firmato gli atti di nomina dei quattro componenti dei collegi sindacali delle quattro Asl provinciali abruzzesi. Per la Asl Avezzano Sulmona L’Aquila Americo Di Benedetto, consigliere comunale del Pd a L’Aquila e candidato sindaco del centrosinistra alle recenti elezioni amministrative; per la Asl Lanciano Vasto Chieti Mario Marino; per la Asl di Pescara Maria Elena Degli Eredi; per la Asl di Teramo Marco D’Alfonso. Ma sulle scelte divampa lo scontro politico, in particolare durante la seduta del Consiglio regionale di oggi, perche’ il governatore non avrebbe tenuto conto del sorteggio effettuato il 17 maggio scorso alla presenza del vice presidente del Consiglio regionale Lucrezio Paolini (Idv), come prevede la legge secondo le opposizioni, tra cui il consigliere forzista e vice presidente del Consiglio Paolo Gatti. Per Gatti, si tratta di una grave violazione di legge essendo ancora in vigore la norma basata sul sorteggio nell’ambito di un elenco di professionisti. Secondo quanto si e’ appreso, il presidente avrebbe avocato a se’ la designazione sulla base di un parere dell’Avvocatura regionale firmato dall’avvocato Stefania Valeri, incentrato su una legge nazionale. I prescelti secondo il sorteggio sono stati: alla Asl provinciale de L’Aquila Giacomo Costantini, alla Asl di Teramo Fabrizio Ferrati, alla Asl provinciale di Chieti Maria Dolores Mastroddi, alla Asl di Pescara Umberto Di Bonaventura. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pnrr, finanziamenti per oltre 5 mln di euro per le proposte dell’Ambito Sociale ADS 11 Frentano

Sono state ammesse a finanziamento tutte le proposte di intervento, per oltre 5 mln di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.