Ricostruzione, trasferiti 48 milioni ai Comuni abruzzesi colpiti dalle nevicate 2017

Il Commissario straordinario per la ricostruzione post sisma 2016, Giovanni Legnini, ha firmato il decreto con cui trasferisce 48 milioni all’Ufficio speciale per la ricostruzione della regione Abruzzo e 12 milioni di euro a quello delle Marche per rimborsare i danni indotti dalla doppia emergenza dovuta al terremoto e alle nevicate del gennaio 2017, nei territori che erano gia’ stati colpiti dal sisma pochi mesi prima. In particolare i fondi sono destinati a soggetti sia pubblici che privati, oltre che alle attivita’ economiche e produttive dei Comuni che rientrano nel cratere sismico. Un provvedimento molto atteso, che consentra’ l’avvio del ripristino di moltissime strutture che non erano ancora rientrate nel percorso di ricostruzione, proprio in vista di questo finanziamento. Le somme erogate ad Abruzzo e Marche rappresentano il 60% della somma totale stanziata dall’ordinanza 120 del 2021. A questa prima tranche ne seguiranno altre due: un 30% sara’ erogato dopo l’approvazione del piano delle opere pubbliche e il 10% finale sara’ assegnato in seguito all’impiego effettivo delle somme ricevute. In totale all’Abruzzo andranno 80 milioni di euro, alle Marche 20 milioni. I soggetti attuatori degli interventi sono gli Uffici speciali per la ricostruzione delle rispettive regioni, che avranno quindi anche la responsabilita’ delle istruttorie necessarie per ottenere i contributi.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Via libera al rendiconto generale della Regione Abruzzo

Nessuna questione di legittimità sollevata in merito alla Legge della Regione Abruzzo n. 17 del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.