Dieci milioni per la valorizzazione turistica dell’Aquila

Dieci milioni per la valorizzazione turistica del territorio e la promozione del patrimonio culturale identitario cittadino. I fondi sono stati assegnati al Comune dell’Aquila dalla Cabina di coordinamento integrata, organismo deputato a valutare interventi e investimenti nell’ambito del Fondo complementare al Pnrr per i territori colpiti dai terremoti del 2009 e 2016-2017, presieduta dal commissario Guido Castelli. Con le risorse saranno finanziati quattro progetti promossi dall’ente comunale, due dei quali hanno un unico comune denominatore: la Festa della Perdonanza Celestiniana, dal 2019 Patrimonio Immateriale culturale Unesco.

L’obiettivo della prima proposta, ‘Perdonanza Celestiniana: hub immateriale per un’identità universale’, è quella di accrescere il valore culturale del giubileo aquilano attraverso una serie di iniziative a partire da un sempre maggiore coinvolgimento dei Comuni che ospitano il passaggio del Fuoco del Morrone e degli studenti. Via libera anche al programma destinato ad incrementare le disponibilità economiche per la nascita della Casa Museo della Perdonanza, localizzata all’interno di un immobile di pregio, Palazzo Bucciarelli, in pieno centro storico. Il modello di fruizione individuato con ‘Il Museo della Perdonanza tra memoria e futuro’ si propone di incentivare l’esperienza di visita all’interno degli spazi museali, utilizzando particolari tecnologie e strumenti digitali e avvalendosi di innovativi dispositivi indossabili (smartglass) e strumenti di realtà aumentata e immersiva. Il terzo punto è dedicato ai Cantieri dell’immaginario. Il turismo, lento ed esperienziale, è al centro dell’intervento denominato ”Terre della luna’, il cui punto di partenza è la riqualificazione della ex scuola della frazione di Menzano. La struttura sarà composta da cinque camere con bagno, una sala caffetteria, una sala convegni, un punto informativo e di partenza per le varie attività sportive e ricreative offerte ed uno spazio esterno funzionale per vivere momenti di aggregazione. L’edificio ha una superficie di circa quattrocento metri quadrati con annesso spazio esterno. Tra i punti qualificanti della nuova realtà ricettiva ci sono un parco giochi inclusivo per bimbi con disabilità.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Occupazione, tra dieci anni 80.408 lavoratori in meno in Abruzzo (-10,12%)

“Le previsioni ci evidenziano che entro i prossimi 10 anni la platea delle persone in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *