Il pane nel mercato europeo non e’ mai stato cosi’ caro

Il pane nel mercato europeo non e’ mai stato cosi’ caro: ad agosto, nel monitoraggio Eurostat, il prezzo e’ cresciuto mediamente dell’Unione del 18% rispetto allo stesso mese del 2021. Alla base del diffuso rincaro, rileva Eurostat, soprattutto le conseguenze dell’invasione russa dell’Ucraina. Gli aumenti maggiori del costo del pane, nel periodo agosto 2021-agosto 2022, sono stati registrati in Ungheria (+66%) in Lituania (+33%), in Estonia e Slovacchia (+32%). I Paesi meno colpiti sono stati invece la Francia (+8%), l’Olanda e il Lussemburgo (+10%). In questo contesto l’Italia si colloca al di sotto della media Ue, con listini del pane nostrano in rialzo del 13,5%. Per evidenziare il clamoroso balzo dei prezzi, a titolo comparativo, l’istituto europeo di statistica ricorda che tra l’agosto del 2020 e l’agosto del 2021 l’incremento medio segnato nell’Ue dal prezzo del pane era stato del 3%. Intanto, “nel 2022 gli italiani spenderanno oltre 900 milioni di euro in piu’ rispetto all’anno precedente per mettere nel carrello della spesa il prodotto piu’ presente sulle tavole”, secondo l’analisi Coldiretti su dati Istat dell’inflazione ad agosto.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Cresce la povertà ma migliorano i dati su ambiente e salute

Il Rapporto annuale dall’ASviS, l’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile, presentato in occasione del Festival …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.