Imprese, il 43,55% delle Pmi ha incrementato il fatturato nel secondo semestre 2023

Nel secondo semestre 2023 quasi il 40% delle piccole e medie industrie italiane ha registrato un incremento della produzione. Nel dettaglio: il 27,17% ha registrato aumenti dall’1% al 10%; il 7,39% dall’11% al 20%; il 4,35% un aumento di produzione di oltre il 20%. È quanto emerge dall’indagine interna relativa al secondo semestre 2023 realizzata dall’Ufficio studi di Confapi.

In termini di volume di fatturato, il 43,55% delle imprese ha registrato un incremento. La percentuale più significativa, il 28,67%, ha avuto un aumento dall’1% al 10% rispetto al primo semestre del 2023. A trainare l’economia è stato il mercato interno. Il 39,07% dichiara di aver incrementato il proprio fatturato proprio all’interno dei confini nazionali e di questi, il 25,17%, dichiara di aver registrato un incremento dei volumi di affari sino al 10%.

Solo il 12,65% ha incrementato la quota di fatturato totale grazie al commercio estero all’interno dell’Unione europea mentre il 10,93% grazie a quello extra Ue. Le percentuali più significative, riguardo il commercio estero Ue e extra Ue è dato dalla voce “nessuna variazione di rilievo” rispettivamente indicata con il 70,26% e 77,90%.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Caldo, non si allenta la morsa dell’afa sull’Abruzzo

Non si allenta la morsa dell’afa sull’Abruzzo e dopo le temperature record dei giorni scorsi, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *