Relazione della Corte dei Conti, Paolucci: grande scrupolo nelle verifiche

“La relazione della Corte dei Conti sembra omettere completamente la misurazione dell’impegnativo lavoro svolto in questi 29 mesi su un fronte problematico contabile e documentale che noi abbiamo responsabilmente ereditato dal passato e che stiamo razionalizzando quotidianamente, come ci viene riconosciuto da autorita’ dello Stato centrale all’uopo dedicate come i soggetti competentissimi del Tavolo di monitoraggio”. Lo ha dichiarato in una nota l’assessore regionale al Bilancio, Silvio Paolucci.

“Il ritardo nella rendicontazione – ha spiegato – non deriva da irresponsabilita’ bensi’ dal grande scrupolo che stiamo impiegando nell’effettuazione delle verifiche su un costituito contabile di una oggettiva complessita’ che stiamo riordinando con atti tipici assunti di volta in volta. Se volessimo ripianare precipitosamente quel disavanzo ereditato, dovremmo azzerare capitoli di bilancio non vincolati ma fondamentali, ad esempio quelli per il trasporto degli studenti o dei servizi alle persone deboli e prive di autonomia, che l’ordinamento dello Stato ci pone sussidiariamente come obbligo comunitario da garantire”.

“Le nuove regole contabili conosciute, studiate e condivise – ha sottolineato – ci costringono a colmare rapidamente ma razionalmente le mancanze prodottesi in lunghissimi anni del passato, ma non possiamo e non vogliamo fare macelleria sociale per formattare i numeri contabili senza porci il tema delle conseguenze sulle decine di migliaia di persone che ricevono quotidianamente servizi di sostegno dall’erogatore regionale”. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Coronavirus, sono 1.179 i casi positivi al Covid-19 registrati oggi in Abruzzo

Sono 1.179 i casi positivi al Covid-19 registrati oggi in Abruzzo. Il dato porta il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.