Sondaggio, il 64 per cento ritiene la Pubblica Amministrazione un datore di lavoro attrattivo

Secondo una ricerca realizzata nel mese di gennaio da Forum Pa, su un campione di oltre 500 cittadini rappresentativo della popolazione italiana. Ben il 64% degli intervistati ritiene oggi la Pa un datore di lavoro attrattivo: il 22% perché pensa che nell’attuale contesto la Pubblica amministrazione possa offrire un’esperienza professionale importante e il 44% per la stabilità occupazionale. Solo il 17% degli intervistati non la ritiene del tutto attrattiva. E sono in particolare i più giovani ad auspicare l’ingresso nella Pa per realizzare una valida esperienza lavorativa (il 29% di chi ha 18-34 anni, contro il 17% di chi ha oltre 54 anni), più che per ricercare il classico posto fisso. Gli italiani, inoltre, riconoscono i passi avanti compiuti nell’innovazione della Pa. Il 67% riscontra benefici reali dalla digitalizzazione per cittadini e imprese. E considerando gli ambiti d’intervento del Pnrr i principali miglioramenti sono evidenziati proprio nella disponibilità dei servizi online (che secondo il 41% dei rispondenti è migliorata nell’ultimo anno), e nella loro facilità di utilizzo (migliorata secondo il 35% del campione). Sono meno quelli che vedono una maggiore semplificazione delle procedure (26%) e un maggiore contributo al risparmio energetico (21%). Solo un italiano su 8, infine, riconosce passi avanti nelle competenze del personale pubblico e (stessa quota) nelle procedure dei concorsi pubblici.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Cinque per mille, in Abruzzo destinato ai Comuni 186.883 euro

Sono 534.760 i contribuenti italiani che hanno deciso, nel 2023, di destinare il 5 per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *