Cultura, la spesa media mensile delle famiglie è di 99 euro

 E’ di 99 euro la spesa media mensile delle famiglie italiane in ricreazione, spettacoli e cultura nel 2021. Un valore che cresce del 6% rispetto al 2020 (quando era 93,4 euro), ma che resta tra gli incrementi piu’ bassi dei vari capitoli di spesa non alimentare. La spesa in cultura e ricreazione e’ infatti quella che si mantiene piu’ lontana dai livelli del 2019 (-22% nel biennio 2021-2019). A raccontarlo, il 18/o Rapporto Annuale Federculture “Lavoro e innovazione: le strategie per crescere”, illustrato oggi alla presenza del ministro della cultura Dario Franceschini. In particolare, la vera fuga riguarda la spesa per i servizi ricreativi e culturali fuori casa, che, in contro-tendenza, nel 2021 diminuisce del 4,5%, mentre nel biennio 2019/2021 la variazione negativa e’ del 40%. Un vero crollo per cinema, teatri e concerti che segnano un -75%. Molto forte, ma piu’ contenuta, la diminuzione per la spesa relativa a musei, parchi, giardini (-26,6%).

La pandemia ha avuto riflessi pesanti anche sull’occupazione culturale: in due anni si sono persi 55mila posti di lavoro, il 6,7%, oltre il triplo di quanto accaduto nell’occupazione totale dove la variazione negativa e’ stata del 2,4%, In piu’ la perdita di posti di lavoro e’ maggiore nei settori della cultura “in senso stretto”, -11%, e tra i giovani (under 35) -12,6%. E’ quanto emerge dal 18esimo Rapporto Annuale Federculture 2022 “Lavoro e innovazione: le strategie per crescere”.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Hanzelewicz vince il Premio ‘Sviluppo Sostenibile 2023’

Adam Hanzelewicz, giornalista della sede ANSA dell’Abruzzo, ha vinto la sezione Comunicazione territoriale del Premio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *