Premi Internazionali Flaiano di narrativa, scelti i finalisti della 49ma edizione

Daniele Mencarelli con “Sempre tornare” (Mondadori), Antonio Pascale con “La foglia di fico. Storie di alberi, donne, uomini” (Einaudi) e Alessandro Zaccuri con “Poco di me” (Marsilio Editore) sono i finalisti della 49/a edizione dei Premi Internazionali Flaiano di narrativa. La terna è stata annunciata oggi dalla presidente dei Premi, Carla Tiboni, durante una cerimonia al Mediamuseum di Pescara. A selezionare i tre romanzi, sui 76 pervenuti, è stata la giuria tecnica composta da Renato Minore (presidente), Raffaello Palumbo Mosca, Raffaele Manica, Donatella Di Pietrantonio, Fabio Bacà e Maria Rosaria La Mogia. La terna finalista della sezione Under 35 comprende Angela Bubba con “Elsa” (Ponte alle Grazie), Andrea De Spirt con “Ogni creatura è un’isola” (il Saggiatore) e Viola Di Grado con “Fame blu” (La nave di Teseo). I vincitori delle due sezioni di Narrativa dei premi intitolati a Ennio Flaiano saranno proclamati sabato 2 luglio, alle ore 20.30, al Teatro Gabriele d’Annunzio a Pescara. Il Premio Internazionale Flaiano Speciale di Narrativa 2022 è stato attribuito al regista e attore Carlo Verdone per il libro “La carezza della memoria” (Bompiani).

Il Premio Internazionale Flaiano Speciale per la Cultura va a Lucio Fumo “per l’attività svolta da oltre cinquant’anni nella città di Pescara e per averne contribuito alla crescita cultura attraverso la creazione del Festival Pescara Jazz, che quest’anno festeggia il cinquantesimo anniversario”. Un altro Premio Internazionale Flaiano Speciale per la Cultura è stato assegnato a Daniela Di Fiore “per avere contribuito ad insegnare ai ragazzi del reparto di oncologia pediatrica del Policlinico Agostino Gemelli di Roma, che fare scuola e apprendere è possibile in ogni luogo in cui c’è un alunno ed un insegnante e perché la cura dell’anima aiuta quella del corpo, sprigionando una forza interiore per chi lotta per la vita”. Sono stati annunciati anche i vincitori della XXI edizione del Premio Internazionale Flaiano di italianistica “Luca Attanasio”, in collaborazione con il Ministero degli esteri e della cooperazione internazionale. La giuria – composta da Isabella Camera D’Afflitto, Andrea Moro, Mariaconcetta Costantini, Andrea Raos – ha scelto Horst Bredekamp per uno studio monumentale in lingua tedesca su Michelangelo; Athanasia Drakoulicritica per l’edizione critica di “Isac”, un’opera teatrale di Luigi Groto; Theresia Prammer per il volume “Pier Paolo Pasolini. Nach meinem Tod zu veröffentlichen – Späte Gedichte” pubblicato in Germania dalla Suhrkamp Verlag. Il vincitore del Flaiano di Italianistica sezione Under 35 è Maximiliano Manzo con il docufilm “Il vestito de dora” (viaggi delle radici).

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Dal Ministero della cultura fondi per 11 chiese da restaurare in Abruzzo

In Abruzzo sono 11 le chiese selezionate dal Ministero della Cultura nell’ambito dell’elenco di interventi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.