Il Comune di Pescara ricorda Monia Di Domenico

Il Comune di Pescara ricorda a Villa de Riseis con una nuova speciale panchina, celeste, il suo colore preferito, Monia Di Domenico, la psicologa vittima di femminicidio, uccisa dal suo l’affittuario l’11 gennaio 2017, nella casa che la donna aveva a Francavilla al Mare. L’Amministrazione comunale con l’impegno del vicesindaco Antonio Blasioli e del consigliere comunale Carlo Masci, ha raccolto l’idea della giornalista Barbara Orsini, una delle persone più vicine a Monia, decidendo di dedicarle un momento di riflessione e un ricordo concreto, perché la sua perdita non traduca solo a rabbia, sete di giustizia e lacrime, ma possa trasformarsi anche in una riflessione per la città su simili delitti. E così è stato oggi, nel giorno del compleanno di Monia sulla panchina oltre ai genitori di Monia, si sono seduti anche Fabiola Bacci, la madre di Jennifer Sterlecchini la giovane 26enne uccisa dall’ex compagno nel dicembre 2016 e Francesco Angrilli, il fratello di Marisa Angrilli, vittima, con la figlia Ludovica, della tragedia ha sconvolto Pescara e l’Italia intera lo scorso 20 maggio. Tutte le vittime del femminicidio erano state ricordate mercoledì 6 giugno a Pescara, nel corso di una fiaccolata

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Morta a Roma l’anziana ustionata in casa davanti al camino ad Ari

E’ morta nel centro grandi ustionati dell’ospedale San Camillo di Roma, Maria Costantini, la 88enne …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.