Fiba Confesercenti, rincari piccoli sulle tariffe per la spiaggia

Per l’estate spiagge leggermente più care in Abruzzo, stando ai dati di Fiba-Confesercenti. Lo sostiene Giuseppe Susi, imprenditore balneare di Torino di Sangro e presidente regionale Fiba: “Rincari ci sono, ma sono solo dei ritocchi alle tariffe dello scorso anno. Partiamo da un dato: i canoni per le concessioni sono aumentati di circa il 25%. Le attrezzature poi hanno maggiori costi: ad esempio un lettino, prima lo pagavamo 100-105 euro, oggi ne costa 140. Per questo l’affitto, per una stagione, di lettini, ombrelloni e sdraio è lievitato del 5-7%. Per un ombrellone e 2 lettini, per l’intera stagione, si spende mediamente da 400 a 600 euro, a seconda anche della fila scelta e del luogo. Quindi nessun grosso aumento rispetto al passato. Adesso aspettiamo i turisti: abbiamo riaperto da oltre un mese ma il maltempo ci ha finora penalizzati, come sta succedendo pure con gli albergatori”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Formazione e lavoro per 10 ospiti della comunità “Figlie dell’amore di Gesù e Maria” di Brecciarola

Un’inedita alleanza formativa fra la Confesercenti, il suo ente formativo Cescot Abruzzo, accreditato alla Regione, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *