Crescono in Italia e all’estero, nel 2022, le vendite di acque minerali

Crescono in Italia e all’estero, nel 2022, le vendite di acque minerali. E’ quanto emerge da un’indagine di ‘Mineral Water Monitor,’ l’osservatorio di Nomisma dedicato al settore delle acque minerali, secondo cui nei primi 5 mesi dell’anno le vendite nel settore della grande distribuzione tricolore sono cresciute del 6,4% mentre le esportazioni hanno fatto segnare un incremento del 33% nel primo trimestre. In forte ascesa le ‘acque funzionali’ ossia quelle arricchite con vitamine e minerali, ma anche acido ialuronico ed estratti di erbe e frutta avanzate del 21% nel periodo gennaio-maggio. Se nel 2020 i consumi di acqua minerale in Italia hanno registrato una contrazione del 3,7% in volume rispetto all’anno precedente a causa dei minori consumi legati alla ristorazione fuori casa colpiti dalle restrizioni e delle chiusure in via anti-Covid, nel 2021 i consumi di acqua in bottiglia nei ristoranti e nei bar della Penisola hanno cominciato a riprendere quota e il mercato e’ tornato a crescere, superando nel complesso i 136 milioni di ettolitri con un +4,9% rispetto al 2020. Nei primi cinque mesi del 2022, le vendite di acqua minerale nel canale della grande distribuzione hanno registrato una crescita del +6,4% in valore e del +4,7%.

Quanto all’export, viene evidenziato da Nomisma, il primo trimestre di quest’anno fa segnare un incremento del 33% rispetto allo stesso periodo del 2021 grazie alle vendite negli Stati Uniti, avanzate del 46% e nel Regno Unito (+77%). Bene anche Germania (+12%) e Svizzera (+23%) mentre e’ stazionario l’export verso la Francia.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Coldiretti, il 20% vongole soffoca nel delta del Po senz’acqua

La siccita’ con la mancanza di acqua per garantire il ricambio idrico e l’aumento della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.