Febbo e Sospiri contro la nomina di Enzo Del Vecchio al Consorzio industriale

“Del Vecchio non puo’ assumere l’incarico di liquidatore del Consorzio industriale perche’ nell’ultimo anno ha ricoperto il ruolo di amministratore e componente di Giunta del Comune di Pescara che supera i 15 mila abitanti”. A dichiararlo sono i consiglieri regionali di Forza Italia Mauro Febbo e Lorenzo Sospiri che sull’argomento hanno presentato una interrogazione scritta articolata e documentata all’attenzione del Presidente della Giunta Regionale Luciano D’Alfonso e dell’assessore regionale competente Giovanni Lolli. “E’urgente verificare – si legge nell’interrogazione – se sussistano motivi ostativi alla nomina e permanenza in carica di Enzo Del Vecchio quale componente del Collegio dei Liquidatori del Consorzio Industriale CH-PE visto quanto affermato dall’Autorita’ Nazionale Anticorruzione tramite il parere AG 85/15/AC del 2.12.2015. Di questo – spiegano Febbo e Sospiri – investiremo e chiederemo uno specifico intervento proprio dell’Autorita’ Nazionale Anticorruzione visto il parere gia’ espresso”.

La replica di Balducci

“La nomina di Enzo Del Vecchio a componente del Collegio dei liquidatori del Consorzio industriale CH-PE e’ perfettamente legittima, secondo quanto previsto dalla delibera n. 164 del 17/02/2016 dell’Autorita’ nazionale anti-corruzione (ANAC)”. Lo afferma in una nota Alberto Balducci, vicecapogruppo del Pd in Consiglio regionale replicando a Febbo e Sospiri (Fi). “Il provvedimento, che prende in esame il caso del presidente di un Consorzio gia’ consigliere comunale – dice Balducci – stabilisce chiaramente che i membri non aventi deleghe gestionali dirette non sono soggetti all’applicazione del D. Lgs. 39/2013 ‘essendo necessaria l’attribuzione di prerogative ulteriori, tali da rendere assimilabile la posizione ricoperta a quella di amministratore delegato’. Dunque i consiglieri Febbo e Sospiri possono stare tranquilli: Enzo Del Vecchio restera’ componente del Collegio dei liquidatori del Consorzio industriale CH-PE, assicurando all’ente un miglior funzionamento”, conclude Balducci. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fondi UE, Target di spesa raggiunti anche per il 2022

Nella spesa dei Fondi europei – Fesr, Fondo europeo di sviluppo regionale e FSE, Fondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *