Marsilio al Parlamento Europeo: rafforzare i fondi di coesione, stop alle inefficienze del passato

“La politica di coesione è uno dei pochi argomenti sui quali c’è una larga condivisione tra tutte le forze politiche all’interno del Comitato delle Regioni, che non può che difenderla e chiedere anzi al Parlamento europeo e alla Commissione di rafforzare e consolidare la politica di coesione, che è il vero pilastro su cui si regge l’Europa.” Ha dichiarato il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, rispondendo alle domande dei giornalisti nel corso del punto stampa organizzato ai margini della sessione plenaria del Comitato europeo delle Regioni, riunita questo pomeriggio a Bruxelles. Nel corso dei lavori dell’Assemblea plenaria, Marsilio, anche in qualità di Presidente del Gruppo ECR, è intervenuto sostenendo che: “È giunto il momento di lasciarsi alle spalle i ritardi e le inefficienze che hanno caratterizzato in passato le politiche di investimento per la coesione e affermare il nuovo metodo basato sul lavoro di squadra tra Bruxelles, governi e Regioni per l’individuazione degli interventi strategici per ogni territorio.”
Marsilio ha inoltre ricordato all’assemblea del CoR che “il governo italiano guidato da Giorgia Meloni sta siglando accordi per lo Sviluppo e la Coesione con le varie regioni italiane. Questi accordi fanno parte di una strategia che ha lo scopo di valorizzare appieno i fondi di coesione nazionali ed europei, assicurandone la complementarietà per raggiungere quegli obiettivi considerati strategici per le regioni e il governo nazionale. Garantire una sinergia nell’attuazione degli interventi tra le varie fonti di finanziamento è un aspetto cruciale anche per garantire l’efficacia della futura politica di coesione.”

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Polo logistico di Protezione Civile a Preturo

Apre a Preturo il nuovo Polo logistico di Protezione Civile per la formazione degli operatori. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *