Black Friday e Cyber Monday il 63% degli italiani ha deciso di fare acquisti

Per il Black Friday e il Cyber Monday hanno deciso di fare acquisti oltre sei italiani su dieci (il 63%) sotto la spinta delle promozioni e delle iniziative vantaggiose previste nei negozi, nei mercati e su internet. E’ quanto emerge dall’indagine Coldiretti/Ixe’ sul “venerdì nero” degli italiani che quest’anno cade il 25 novembre, con molti cittadini che approfittano degli sconti per anticipare l’acquisto dei regali di Natale in una situazione di grave difficoltà per le famiglie. Complessivamente la spesa sarà di 169 euro a persona, secondo Coldiretti/Ixè, “seppur con notevoli differenze. Se la maggioranza assoluta di chi fa acquisti (52%) conterrà il budget sotto la soglia dei 100 euro, un altro 28% arriverà fino a 200 euro e un ulteriore 7% si spingerà a 300 euro e un 8% fino a 500 euro. Ma c’è anche un 5% di ‘paperoni’ che arriverà fino a 1000 euro”. Tra i canali preferiti per il Black Friday e il Cyber Monday, precisa la confederazione, “vince l’on line, ma si segnala anche un recupero dei negozi tradizionali i più penalizzati da due anni di pandemia. Anche se si tratta di una iniziativa nordamericana nata già negli anni ’60, si sono moltiplicate anche a livello nazionale le promozioni commerciali per l’occasione che si allargano dal web ai grandi gruppi commerciali, dal food delivery ai negozi di quartiere”. Tra i prodotti più gettonati ci sono tecnologia, abbigliamento, prodotti di bellezza e l’enogastronomia per la tendenza a fare acquisti utili sotto la spinta dalla pandemia. Ma il ventaglio delle offerte si è fortemente allargato dai prodotti ai servizi più vari. La tendenza nazionale non è quella di concentrare le offerte in un periodo limitato ma di spalmarle durante l’intero week end.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Svimez, mezzo milione di nuovi poveri al Sud a causa dello shock inflazionistico

A causa dei rincari dei beni energetici e alimentari l’incidenza delle famiglie in poverta’ assoluta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *