Evasione fiscale, nel 2023 recuperati 24,7 miliardi (+22%) dall’Agenzia delle entrate

Il 2023 segna un nuovo record di recupero dell’evasione fiscale. Oltre 24 miliardi di maggiori risorse frutto dell’attività dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia Entrate-Riscossione, che salgono ad oltre 31 miliardi se si considera anche l’attività svolta per conto di altri enti.

Il bilancio del 2023 dell’attività delle due Agenzie, illustrato dal direttore Ernesto Maria Ruffini alla presenza del ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti e del viceministro Maurizio Leo, evidenzia innanzitutto i frutti della lotta all’evasione: nelle casse dello Stato sono affluite maggiori risorse per 24,7 miliardi, il 22% (4,5 miliardi) in più rispetto all’anno precedente. Frutto per lo più delle ordinarie attività di controllo (19,6 miliardi) ma anche di misure straordinarie (5,1 miliardi) come rottamazione, definizione di liti pendenti e ‘pace fiscale’. Si tratta della cifra più alta di sempre. Ma se si aggiungono gli ulteriori 6,7 miliardi che derivano dall’attività svolta per conto anche di altri enti, si arriva ad oltre 31 miliardi a beneficio del sistema Italia. Un ammontare che supera, si fa notare, le risorse dell’ultima legge di bilancio.

Le somme versate autonomamente dai cittadini lo scorso anno sono cresciute di quasi 27 miliardi (+5%), raggiungendo quota 536,2 miliardi. L’Agenzia delle Entrate è stata impegnata anche sul fronte delle attività antifrode, con analisi di rischio e controlli preventivi che hanno assicurato ‘minori uscite’ a carico del bilancio dello Stato per 7,6 miliardi tra crediti fittizi, indebite compensazioni e rimborsi Iva non spettanti. E se in attuazione delle nuove norme per contrastare il fenomeno delle partite Iva ‘apri e chiudi’ l’Agenzia ha cessato d’ufficio 2.300 imprese, va ricordata anche l’attività svolta a supporto delle imprese, con la risposta a istanze di interpello per nuovi investimenti relative a operazioni per circa 538 milioni. Si registra infine una crescita dei rimborsi fiscali, che nel 2023 hanno superato i 22,4 miliardi (+12%), di cui 19,5 al settore produttivo e 2,9 alle famiglie.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Omicidio del 16enne nel parco a Pescara, fermati due giovani

Si chiama Thomas Christopher Luciani, 16 anni, il ragazzo ucciso ieri sera, a coltellate, nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *