In Italia ci sono 3,2 milioni di lavoratori green

 In Italia ci sono 3,2 milioni di lavoratori green, pari al 13,9% degli occupati. Una fotografia dell’Italia ‘sostenibile’ la scatta il nuovo rapporto GreenItaly 2023 di Fondazione Symbola e Unioncamere, ‘Un’economia a misura d’uomo contro le crisi’. Un quadro che ci posiziona come primi in classifica “nell’economia circolare”, con “la più alta percentuale di avvio a riciclo sulla totalità dei rifiuti: l’83,4%, 30 punti percentuali in più rispetto alla media europea, con una crescita storica nell’impiego di materia seconda nei settori industriali nel biennio 2020-2021”. Secondo il rapporto – messo a punto con la collaborazione del centro studi Tagliacarne e con il patrocinio del ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica – “le imprese green affrontano meglio le crisi; 510mila imprese italiane negli ultimi 5 anni hanno investito sulla green economy e sulla sostenibilità per affrontare il futuro”. “Accelerare gli investimenti nella transizione verde e nelle energie rinnovabili – osserva il presidente della Fondazione Symbola Ermete Realacci – aumenta la stabilità finanziaria come dimostrano gli studi della Bce e della Banca d’Italia, dà forza al made in Italy, riduce i costi a medio termine per famiglie e imprese, rafforza la nostra indipendenza energetica. Siamo una superpotenza europea dell’economia circolare e questo ci rende più competitivi e capaci di futuro. C’è un’Italia che va verso un’economia più a misura d’uomo che punta sulla sostenibilità, sull’innovazione, sulle comunità e sui territori”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Lavoro, camerieri e baristi quasi introvabili nel Teramano

Camerieri di sala e baristi, ma anche sommelier, maitre e pizzaioli restano ancora quasi introvabili: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *