Sanità, secondo Fondazione Gimbe l’Abruzzo è promosso per i Lea

In Abruzzo, nel 2021, il punteggio totale degli adempimenti della Regione ai Livelli Essenziali di Assistenza (Lea) è di 215,5, a fronte di un punteggio massimo pari a 300. Ad analizzare i dati è la fondazione Gimbe, secondo cui l’Abruzzo si posiziona 12/ma tra le regioni e province autonome e risulta adempiente secondo il Nuovo Sistema di Garanzia (Nsg). Rispetto al 2020, anno in cui la regione è risultata inadempiente, emerge dall’analisi, nel 2021 i punteggi della Regione sono migliorati (+21). In dettaglio, dalla valutazione dei 22 indicatori del Nuovo Sistema di Garanzia (Nsg), suddivisi in tre aree (prevenzione collettiva e sanità pubblica, assistenza distrettuale ed assistenza ospedaliera), la Regione si colloca: 14/a per l’area della prevenzione, 12/ma per l’area distrettuale e 15/a per l’area ospedaliera. A livello nazionale, le realtà più performanti sono Emilia Romagna (281,2 punti), Toscana (274,5) e Provincia autonoma di Trento (268,4), mentre agli ultimi posti ci sono Sardegna (169,7), Calabria (160) e Valle d’Aosta (147,2).

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Truffe dei finti incidenti, maxi operazione di Polizia e Guardia di Finanza a Chieti

Operazione di Polizia Giudiziaria condotta dalla Polizia di Stato e dalla Guardia di Finanza di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *