Politica

Tasse, Pezzopane: Governo ci dà ragione e inserisce altra proroga in Decreto Milleproroghe per cratere 2009

La deputata Dem Stefania Pezzopane componente della commissione Ambiente della Camera e dell’Ufficio di Presidenza del Pd a Montecitorio esprime soddisfazione per l’inserimento nel Milleproroghe di una ulteriore proroga ulteriore a quella già inserita nel Decreto terremoto “ “una buona notizia che considero una vittoria. Il governo ha accolto nel decreto “milleproroghe “ la proposta da me fatta in aula, in commissione ambiente e ribadita ieri in conferenza stampa. Vista la mancata approvazione degli emendamenti su restituzione tasse sospese terremoto 2009, il governo è costretto a fare una ulteriore proroga della proroga della proroga. Ora bisogna, nel tempo dato , risolvere la questione nel merito per salvare le imprese da un grave errore del governo Berlusconi purtroppo non ancora risolto dai governi successivi” l’annuncio è della Presidenza del Consiglio dei Ministri che nel comunicato relativo agli interventi inseriti nel Decreto proroghe afferma.                                                                                         “Eventi sismici

Si amplia il termine per la presentazione, da parte dei soggetti destinatari dei procedimenti di recupero degli aiuti di Stato, dei dati relativi all’ammontare dei danni subiti per effetto degli eventi sismici verificatisi nella regione Abruzzo.

Inoltre, si estende al 2019 la percentuale, già prevista per l’anno 2018, di partecipazione alla riduzione del Fondo di solidarietà comunale per i Comuni rientranti nell’area cratere del sisma dell’Emilia Romagna del 2012 e di quello de L’Aquila del 2009.”

Leggi Tutto »

Approvata la legge sui consorzi di bonifica centro

Via libera, dal presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso alla promulgazione di una serie di leggi regionali (L.R.). In particolare, si tratta della legge regionale n°17: Disposizioni in favore del Consorzio di Bonifica Centro - Istituzione Fondo Rotazione; della L.R. n° 18: Modifiche alla L.R. del 25 ottobre 1996, n°96 (Norme per l'assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione); della L.R. n° 20: Fondo di dotazione 2018 ex articolo 4 della L.R. 28 aprile 200, n°77 (Interventi di sostegno regionale alle imprese operanti nel settore del turismo); L.R. n°22: Modifica alla L.R. del 9 agosto 2013, n°23, (Norme per l'esercizio, la tutela e la valorizzazione dell'apicoltura ed altre disposizioni). I provvedimenti saranno consultabili sul Burat (Bollettino Ufficiale Regione Abruzzo Telematico). 

Leggi Tutto »

Azione Politica Teramo, Comitati di quartiere e di frazione: Proporremo al sindaco un nostro regolamento

La questione dell'assenza di un regolamento dei Comitati di quartiere e di frazione è tornata alla ribalta con le polemiche sull'avvicendamento alla Presidenza del Coordinamento dei Comitati di Quartiere di Teramo. L'istituzione di un regolamento è stata proposta da Rudy Di Stefano durante il suo assessorato, ma è stata ripresa con forza dal direttivo di Azione Politica nel programma elettorale "Un regolamento dei Comitati, allo stato attuale associazioni non riconosciute in forma istituzionale dal Comune, è stato ed è uno dei punti fondamentali del nostro programma politico, condiviso pienamente con i cittadini grazie al progetto Scegli la tua Teramo. L'istituzione consentirebbe la trasparenza necessaria per far sì che i cittadini possano partecipare attivamente alla vita civica e avere un dialogo concreto con l'amministrazione E' arrivato il momento di affrontare la questione in modo definitivo. Il Consiglio Comunale è chiamato a risolvere la problematica e approvare un regolamento in tempi stretti. Nei prossimi giorni non mancheremo di portare all'attenzione del Sindaco D'Alberto e del Consiglio comunale tramite i consiglieri di riferimento Mauro Di Dalmazio e Graziano Ciapanna il nostro regolamento".

Leggi Tutto »

Declassamento uffici, il sindaco Biondi scrive al ministro Tria

Il sindaco dell'Aquila, Pierluigi Biondi, ha inviato una lettera al ministro dell'Economia Giovanni Tria e al direttore dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli, Giovanni Kessler, per esprimere il proprio dissenso rispetto al declassamento degli uffici del capoluogo con istituzione di un'unica direzione regionale con sede a Pescara. Nella nota, inoltrata per conoscenza anche a tutti i parlamentari eletti in Abruzzo, il primo cittadino fa riferimento alle precedenti missive in cui aveva chiesto delucidazioni rispetto a quella che, fino a qualche settimana fa, era ventilata solo come una ipotesi di depotenziamento della struttura aquilana.

"Spiace constatare - scrive il sindaco - come le richieste di chiarimento rispetto a una decisione così rilevante, avanzate dal sottoscritto, ma a nome dell'intera municipalità aquilana, siano rimaste senza valida risposta". Il primo cittadino ha annunciato che "questa amministrazione si batterà nelle sedi opportune contro questo immotivato scippo, che non risponde alle esigenze ed alle aspettative dei più, impegnandosi affinché L'Aquila mantenga quel prestigio che solo la sede dirigenziale può darle, restituendo al mittente ogni altra palliativa proposta. Le istituzioni tutte, Signor Ministro ed egregio Direttore, ed in primis lo scrivente, hanno l'obbligo di preservare l'immagine dello Stato e la percezione della sua presenza, prioritariamente nei territori che versano in situazione di emergenza".

Leggi Tutto »

Via San Francesco, iniziano i lavori di riqualificazione

Hanno preso il via questa mattina i lavori di riqualificazione di via San Francesco. Gli interventi, che si concluderanno nell’arco di circa 15 giorni, consistono nella rimozione della pavimentazione esistente e nella sua sostituzione con un asfalto stampato.

«Queste opere -  sottolinea l’assessore ai lavori pubblici, Valter Cozzi -  erano particolarmente attese. Si tratta, infatti, di una via centrale la cui pavimentazione si era completamente usurata, a causa del passaggio continuo di furgoni e veicoli. Abbiamo scelto di sostituirla utilizzando una pavimentazione meno usurabile, ma sempre esteticamente adatta ad un’arteria centrale. Abbiamo deciso le tempistiche dei lavori in pieno accordo con tutti i commercianti, al fine di ridurre al minimo i disagi connessi all’attivazione di un cantiere. Per tutto il periodo di cantiere -  conclude Cozzi -  i residenti potranno parcheggiare nell’area di piazza Trisi, dove temporaneamente abbiamo sospese la sosta oraria».

Soddisfatti gli esercenti della zona, che attendevano da tempo le opere di riqualificazione.  

Leggi Tutto »

Tre Comuni dell’Abruzzo uniti per combattere lo spopolamento

 Tre paesi dell'Abruzzo interno uniti per il rilancio e per combattere lo spopolamento, coinvolgendo gli emigrati. L'intesa, siglata tra i comuni di Acciano, Castelvecchio Calvisio e San Benedetto in Perillis (L'Aquila), mira a partecipare al progetto "Village in a bottle" che prevede una raccolta fondi per realizzare un documentario curato da Oliver Kyr, documentarista tedesco. L'autore, che a settembre sarà in Abruzzo per le riprese, lavorerà con Martin Blake, esperto di 'blue economy', e insieme all'associazione 'Borghi in Comune' che ha ispirato il progetto. "Il video - spiega il sindaco di Acciano e consigliere provinciale Fabio Camilli - punta sul coinvolgimento emotivo delle persone, soprattutto quelle che hanno dovuto lasciare il loro paese, per spingerle a dare il loro alla terra d'origine". Insieme al primo cittadino di Acciano anche i sindaci Luigina Antonacci e Gianfranco Sirolli, alla guida di Castelvecchio Calvisio e San Benedetto in Perillis. "Oltre ai comuni che hanno aderito - spiega Gianni Smarrelli, presidente dell'associazione 'Borghi in comune' - siamo in contatto con altre amministrazioni interessate, auspichiamo che la partecipazione sia più corale possibile. Tanto più riusciamo a creare sinergia tanto più forte sarà il messaggio che manderemo al mondo". All'evento di Acciano è intervenuto anche il consigliere regionale Gianluca Ranieri (M5s).

Leggi Tutto »

Perano (Ch). Nasce circolo Azione Politica Sangro Aventino: domani la presentazione.

 “Prossima fermata: Regione. Territorio e civismo per tutto un altro Abruzzo”, è questo il tema dell’evento organizzato da Azione Politica che nella giornata di domani, giovedì 26 luglio, a partire dalle ore 21, sarà ospitato nel castello di Perano.
All’incontro, che sarà l’occasione per presentare il nuovo circolo di AzP del Sangro Aventino, prenderanno parte il sindaco, Gianni Bellisario, l’assessore Cultura ed eventi del Comune di Fossacesia, Maria Vittoria Tozzi, e il leader regionale del movimento civico, Gianluca Zelli.


Leggi Tutto »

Venerdi’ a Teramo assemblea provinciale di Idea con Quagliariello

In vista delle elezioni regionali abruzzesi “Idea” serra i ranghi e si prepara al rilancio della propria azione. Venerdì 27 luglio, alle ore 18:00 presso l’Hotel Abruzzi a Teramo, si terrà l’assemblea provinciale del partito che analizzerà la situazione politica in vista delle prossime scadenze, a cominciare dalle elezioni regionali, e rinnoverà i propri organi territoriali. All’incontro, intitolato “Ricomincio da TEramo”, interverrà il presidente nazionale, il senatore Gaetano Quagliariello. Parteciperanno, fra gli altri, il presidente emerito della Regione Abruzzo Gianni Chiodi e il vicesindaco di Silvi Fabrizio Valloscura. 


Leggi Tutto »

Di Stefano: al di la’ della sentenza, l’incompatibilita’ di D’Alfonso resta tutta

“La sentenza odierna sull’incompatibilità di D’Alfonso non sancisce la legittimità del suo doppio incarico , che resta assolutamente illegittimo, ma semplicemente, non entra nel merito e rimanda alla sede Parlamentare l’adempimento. Se nella forma i 5stelle hanno avuto torto, nella sostanza continuano ad avere ragione!", lo afferma Fabrizio Di Stefano. "D’altro canto dal 4 marzo ad oggi sono stati almeno 100 i casi di incompatibilità di neo-parlamentari che, senza le astruserie di D’Alfonso, hanno effettuato le loro scelte in ossequio all’art. 122 della Costituzione e senza tenere in ostaggio le istituzioni di provenienza.  Per cui la situazione non muta di un millimetro e l’incompatibilita di D’Alfonso sarà risolta nei prossimi giorni dal l’imparziale senso delle istituzioni del Sen. Gasparri e di tutti i componenti della Commissione sulle Incompatibilità del Senato. La sola fortuna del Senatore/Presidente D’Alfonso sono le ferie di Striscia la notizia e delle Iene,altrimenti lo avremmo visto ancora splendido protagonista".

Leggi Tutto »

Rapino (PD) su incompatibilità D’Alfonso

“Ancora una volta i grillini hanno dimostrato tutta la loro inconsistenza politica, nonché la loro scarsa conoscenza dei Codici e delle questioni amministrative. Come sempre hanno cavalcando l’onda populista cercando di gettare fango sul governatore d’Abruzzo che, invece, stava solo rispettando e seguendo ciò che sancisce la legge”. Con queste parole il segretario regionale del Pd Marco Rapino interviene sulla decisione presa oggi dal tribunale Civile dell’Aquila, che ha rigettato il ricorso presentato dal Movimento 5 Stelle circa l’incompatibilità fra la carica di presidente e quella di parlamentare di Luciano D’Alfonso.

“In questi mesi abbiamo assistito ad una bagarre indegna delle istituzioni politiche – continua Rapino -, durante la quale si è tentato di gettare fumo negli occhi dei cittadini con l’unico obiettivo di acquisire consenso elettorale. Oggi il tribunale dell’Aquila, però, ha certificato la correttezza dell’operato del Governatore D’Alfonso e ha stabilito che lui, e tutto il centrosinistra, non aveva torto nel dire che le dimissioni sarebbero state presentate nei termini di legge. Ma dopo questa decisione, invece di presentare delle scuse formali, il M5S continua a testa bassa ad ignorare ogni elementare forma di democrazia. E da meno non è Di Stefano, che non è dato sapere a nome di quale partito politico parli, che oggi lancia il suo grido di indignazione come in un teatrino degno della prima Repubblica. Eppure durante la scorsa legislatura regionale, durata sei mesi in più rispetto alla scadenza naturale, grazie a delle forzature, non mi sembra di aver sentito Di Stefano proferire parola. Oggi come allora vogliono usare la data del voto per finalità politiche e ancora come allora saranno gli elettori a sconfessare la loro brama di poltrone. Concludendo, è evidente che i 5 Stelle e Di Stefano stanno solo lavorando per il proprio tornaconto elettorale e che certo non è il rispetto delle regole che ispira il loro agire, ma la volontà di raccattare consensi anche a costo di mentire e smentire loro stessi. Poco importa, loro, se andare alle elezioni sarebbe un dispendio di risorse economiche enorme per gli abruzzesi, l’importante è sfruttare il vento che credono favorevole. Noi, dal canto nostro, possiamo solo affermare che la pazienza e la fiducia nella magistratura pagano sempre. Il PD continuerà a lavorare nel rispetto delle leggi per il futuro dell'Abruzzo e non per il consenso di breve termine”.

Leggi Tutto »