Politica

D’Alessandro: pronti al dialogo coi sindacati

"Nei prossimi giorni incontreremo le organizzazioni sindacali, promotrici della manifestazione di oggi a Lanciano, e successivamente le altre organizzazioni sindacali e datoriali per fare il punto sul Masterplan e sul Patto per lo Sviluppo. Siamo sempre pronti al dialogo e al confronto". Lo dichiara il coordinatore della maggioranza in Consiglio regionale d'Abruzzo, Camillo D'Alessandro. "Le questioni al centro della manifestazione sono condivise dal governo regionale, a partire dalla necessita' di ripensare il sistema degli ammortizzatori sociali che va completato e messo a punto nella sua efficacia, cosi' come condividiamo la necessita' di destinare maggiori risorse a livello nazionale per le politiche attive del lavoro. Sono scelte che riguardano la legislazione nazionale, sulle quali siamo determinati a farci sentire con piu' forza" aggiunge D'Alessandro. "Siamo orgogliosi del lavoro svolto finora dal governo regionale e dei risultati prodotti. Nei primi 40 mesi di governo regionale sono 53mila i posti di lavoro aggiuntivi di cui la meta' a tempo indeterminato. E' incontestabile che siano evidenti i segnali di ripresa dell'economia e dell'occupazione in Abruzzo, e parlare di una regione in crisi rispetto ad altre regioni non e' una rappresentazione veritiera" dichiara ancora D'Alessandro.

Leggi Tutto »

Politiche 2018, presentata a Lanciano la candidatura di Marusca Miscia alla Camera dei Deputati

“Questa campagna elettorale sarà un viaggio dentro i territori, accanto alle persone, in cui l’ascolto e le proposte cammineranno insieme. Ci metterò tutte le mie energie, le idee innovative, la voglia di lavorare, la competenza, perché credo nella politica come servizio e non nella politica del rancore – ha spiegato Marusca Miscia a Lanciano, nel corso di un incontro con la stampa - Il mio impegno è per tutti coloro che, insieme a me, hanno a cuore un unico obiettivo: lasciare ai nostri figli questo mondo un po’ migliore di come lo abbiamo trovato. Metteremo in agenda proposte possibili e non promesse facili, consapevoli che la sfida non è semplice. La mia candidatura, arrivata dopo giorni convulsi, rappresenta non una sfida personale ma la competizione di tutto il nostro territorio che ha bisogno di rappresentanti a Roma che vivono i problemi di questa terra. L’attenzione verso il mondo delle associazioni e la società civile, l’interesse verso le politiche del lavoro, dell’ambiente e dello sviluppo saranno i punti fermi della mia campagna elettorale”.

A sostenere Marusca Miscia, c’erano il sindaco di Lanciano Mario Pupillo e il presidente del Consiglio Comunale Leo Marongiu che hanno sottolineato: “A distanza di 17 anni, Marusca Miscia ha la possibilità di portare Lanciano e tutto il territorio alla Camera dei Deputati. Un’opportunità che non possiamo perdere. La sua esperienza in amministrazione parla da sola, tutte le riconoscono la preparazione, le capacità di ascolta, la serietà, il garbo. Dobbiamo sostenerla tutti, con forza”. Con i massimi esponenti del governo della città, c’erano poi molti assessori e comunali, oltre che esponenti del Pd cittadino e dei circoli limitrofi e tanti rappresentanti del mondo delle associazioni e della società civile.

Marusca Miscia ha 40 anni ed è mamma di Benedetta, Raffaele e Chiara. Vive a Lanciano, dov’è nata, con suo marito Andrea. Laureata in Scienze Politiche all’Università di Macerata, ha conseguito il dottorato di ricerca in Politiche Sociali e Sviluppo locale nell’ateneo di Teramo, con la tesi “Dal Patto Territoriale all’Innovazione High-Mech: una proposta di scenario per il Sangro Aventino”, in cui delinea le dinamiche di sviluppo del territorio con particolare riguardo al ruolo della leadership e del capitale sociale. Vincitrice di concorso pubblico è dipendente dell’Agenzia delle Entrate ed è abilitata all’esercizio della professione di Consulente del Lavoro. Eletta nelle file del Partito Democratico nel giugno 2016, è attualmente assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Lanciano. Cresciuta in una famiglia impegnata nel volontariato, in particolare nell’associazionismo scout, crede fortemente nei valori della condivisione e dell’essenzialità.

Leggi Tutto »

Forza Italia presenta i candidati per le elezioni politiche 2018

Sabato 3 febbraio alle ore 11.15, presso la Sala Consiliare del Comune di Pescara, Forza Italia presenta alla stampa i candidati alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo.

Una squadra compatta per dare risposte efficaci alle sfide del presente e del futuro, obiettivo primario di Forza Italia come capofila di un centrodestra unito, determinato e con tutti i numeri per vincere la competizione elettorale.

In Abruzzo sono state coniugate le esperienze e l’entusiasmo nel fare politica, nel fare impresa e nell’impegnarsi per la regione e per i cittadini. Professionalità e competenze, insieme, per un rinnovato slancio.

 

Lista proporzionale Senato 

  1. Nazario Pagano
  2. Antonella Di Nino
  3. Carlo Masci
  4. Consuelo Di Martino

 

Collegio uninominale Senato (Pescara): Antonella Di Nino

 

Lista proporzionale Camera 1 (Pescara-Chieti-Vasto):

  1. Gianfranco Rotondi
  2. Tiziana Magnacca
  3. Filippo Arbore
  4. Deborah Raffaella Comardi 

 

Lista proporzionale Camera 2 (L'Aquila-Teramo)

  1. Paola Pelino
  2. Guido Quintino Liris
  3. Rita Ettorre
  4. Antonio Del Corvo

 

Collegio uninominale 1 (L'Aquila): Antonio Martino 

Leggi Tutto »

Ospedale di Penne, il Comune chiede di modificare il piano di riorganizzazione

 Il Comune di Penne, attraverso l'assessore alla sanita' Giuseppina Tulli chiede alla Giunta regionale di modificare il piano di riorganizzazione regionale affermando che "i reparti di medicina e geriatria dell'ospedale San Massimo sono al collasso, poiche' le unita' operative lavorano senza programmazione, mentre la riduzione di personale medico e infermieristico registrato negli ultimi mesi ha ridotto la qualita' di assistenza". "La situazione e' drammatica" prosegue. Nel reparto di medicina e' stata registrata carenza di medici (sono in servizio solo due unita') i quali, a fatica, riescono a garantire i turni".

Leggi Tutto »

Approvato l’atto aziendale della ASL Lanciano Chieti Vasto

La giunta regionale dell'Abruzzo ha approvato in via definitiva l'atto aziendale della Asl Lanciano-Vasto-Chieti. La delibera evidenzia che l'assetto delineato dall'azienda sanitaria e' conforme alle previsioni di legge nazionali e regionali. Tra le novita' introdotte nel documento programmatorio spicca l'attivazione, nel Pta di Guardiagrele, di 20 posti letto di residenza riabilitativa psichiatrica per trattamenti intensivi e di 20 posti letto di residenza protetta disabili adulti per trattamento dei disturbi dello spettro autistico. La ginecologia oncologica di Ortona diventa unita' operativa complessa, mentre la lungodegenza viene trasformata in unita' semplice dipartimentale. All'ospedale di Vasto rimane unita' complessa la geriatria, mentre la gastroenterologia diventera' unita' semplice dipartimentale. A Lanciano, invece, diventa unita' complessa la struttura di radiodiagnostica. Sara' infine incardinata in una unita' operativa aziendale autonoma, la funzione di monitoraggio, prevenzione e gestione del rischio clinico, cosi' come previsto dalla legge Gelli del 2017, gia' recepita dalla Regione.

Leggi Tutto »

Accordo Abruzzo-Molise per l’utilizzo delle acque del fiume Trigno¬†

La Giunta regionale d'Abruzzo ha deliberato la sottoscrizione di un nuovo protocollo d'intesa con la Regione Molise per realizzazione e gestione delle opere connesse all'utilizzazione delle acque del fiume Trigno in attesa dell'esercizio definitivo della diga di Chiauci. Andra' a sostituire quello precedente sottoscritto il 12 settembre 2012. Le finalita' del protocollo sono tutela della risorsa idrica e salvaguardia ambientale attraverso la messa in campo delle seguenti azioni: valutazione delle condizioni di sicurezza idraulica, del bilancio idrico e idrogeologico dell'area, nonche' valutazione del minimo deflusso vitale del fiume Trigno. L'articolo 2 stabilisce che la ripartizione della portata da derivare a regime, alla traversa di San Giovanni Lipioni, e' effettuata al 50% tra i territori delle Regioni Abruzzo e Molise nel rispetto degli accordi precedenti. L'articolo 3 disciplina i profili gestionali: il Consorzio di Bonifica Sud di Vasto avra' la gestione della Diga di Chiauci, della traversa di San Giovanni Lipioni, della condotta adduttrice tra la traversa di San Giovanni Lipioni e del partitore di Pietrafracida dal quale sono collegate le condotte distributrici. Il Consorzio di Bonifica Destra di Termoli gestira' la condotta di adduzione alimentata dalle portate derivate dal partitore in localita' Pietrafracida (Lentella) per gli usi irrigui del comprensorio consortile molisano (usi industriale e potabili). Gli oneri e i canoni sono ripartiti tra i due Consorzi in proporzione ai quantitativi di acqua consumati: 10,24 moduli in favore del Consorzio di Bonifica Sud di Vasto di cui 2 moduli destinati a irrigare 600 ettari di terreni della regione Molise; 6,24 moduli a favore del Consorzio di Bonifica Destra Trigno di Termoli. I due moduli destinati all'irrigazione dei 600 ettari del territorio molisano sono utilizzati dal Consorzio di Bonifica Sud fino a quando il Consorzio di Bonifica Destra Trigno di Termoli non disporra' di una rete adeguata per una diretta utilizzazione delle acque. L'articolo 5 del protocollo andra' a disciplinare la costituzione di un comitato ad hoc per coordinamento e attuazione dell'intesa composto dai seguenti enti: Autorita' di Bacino nazionale dei fiumi Liri-Garigliano e Volturno, Regioni Abruzzo e Molise, Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (direzione generale dighe e infrastrutture idriche ed elettriche), Consorzio di Bonifica Sud di Vasto, Consorzio di Bonifica di Termoli, Arap, sindaci dei Comuni di Chiauci, Civitanova del Sannio e Pescolanciano. Il comitato si riunira' nella sede delle due Regioni. L'articolo 7, infine, stabilisce che il Comitato assicura che la ripartizione idrica venga effettuata dal Consorzio di Bonifica Sud di Vasto, compatibilmente alla disponibilita' delle fluenti rilevabili alla traversa di San Giovanni Lipioni, garantendo, comunque, il rispetto del 50% anche nella fase transitoria fino all'esercizio definitivo della diga di Chiauci. 

Leggi Tutto »

Pescara, bando per i progetti di conciliazione dei tempi

Il Comune di Pescara attraverso l'assessorato alle Politiche Sociali, scende in campo per aiutare le donne che hanno necessita' di conciliare il lavoro con un'attivita' di assistenza nel nucleo familiare. La presentazione di progetti che prevedano questo tipo di sostegno e' infatti richiesta dal bando presente sul sito del Comune: che scadra' l'8 febbraio prossimo. I soggetti, che vorranno rispondere, dovranno tenere conto di due linee di intervento: la prima e' quella che prevede l'erogazione di contributi, sotto forma di voucher, in favore di occupate e disoccupate per l'acquisto di servizi di conciliazione da strutture specializzate, come cooperative sociali, associazioni e federazioni; con la seconda, invece, saranno realizzati progetti pilota di sviluppo e potenziamento del welfare aziendale. La proposta, che si aggiudichera' il bando, chiarisce l'Assessorato alle Poliche Sociali verra' candidata dall'Ambito territoriale sociale (Ats) costituito dall'Ecad 15 (Pescara come capofila) in partnerariato con l'Ecad 16 Metropolitano e l'Ecad 17 "Montagna Pescarese" per concorrere all'avviso regionale "Piani di conciliazione", intervento che rientra nei F.S.E. 2014-2020 e nel P.O. F.S.E. 2017 - 2019. Si tratta di contributi che agevoleranno le donne occupate e disoccupate, per le quali la cura di persone a carico rappresenta un fattore di impedimento all'ingresso nel mondo del lavoro o alla permanenza. Per quanto riguarda il welfare aziendale, potranno essere introdotte forme di flessibilita' degli orari e dell'organizzazione del lavoro, come ad esempio lo smart working e il telelavoro, ma anche offerte di servizi per l'infanzia o buoni per attivita' educate integrative per gli alunni, attivita' di cura dei disabili e degli anziani. Possono partecipare al bando associazioni datoriali e associazioni di lavoratori; fondazioni, in particolare grant making; associazioni di promozione sociale; cooperative sociali; associazioni/federazioni di volontariato costituite in Reti per la conciliazione, governate e coordinate dagli Ambiti distrettuali sociali. L'importo massimo del progetto non potra' superare i 216mila euro.

Leggi Tutto »

Inaugurata la nuova Scuola primaria antisismica di Castellalto

 E' stata inaugurata la nuova Scuola primaria di Petriccione, frazione di Castellalto che ospitera' circa 150 bambini. L'ambiente e' stato progettato e realizzato nel rispetto delle piu' recenti indicazioni pedagogico-didattiche, tenendo conto del profondo legame tra ambiente e territorio. Gli spazi sono completamente privi di barriere architettoniche e assumono la connotazione di Civic center, al servizio della comunita' locale. Per la realizzazione della nuova scuola antisismica e' stato speso circa 1,5 milioni di euro, somma finanziata al 40% con il Par-Fas e con il 60% di fondi propri, mentre all'arredamento della scuola hanno contribuito alcune aziende del territorio attraverso le loro sponsorizzazioni. L'edificio si sviluppa intorno a una corte interna illuminata dall'alto, a piu' livelli, ma senza scale e ascensori, tutto collegato con rampe intorno a cui si articolano le aule, gli spazi collettivi e le aule speciali (biblioteca, sala audiovisivi, laboratorio di musica e sala assemblee). Di notevole importanza e' stata la collaborazione di alcune aziende del territorio che hanno sostenuto l'amministrazione per l'acquisto degli arredi scolastici, attraverso un progetto di sponsorizzazioni. Alla cerimonia di inaugurazione, hanno partecipato, fra gli altri, monsignor Lorenzo Leuzzi, il sottosegretario alla ricostruzione, Paola De Micheli, il presidente della Provincia di Teramo Domenico Di Sabatino e il direttore generale dell'Ufficio Scolastico regionale, Antonella Tozza

Leggi Tutto »

L’Aquila, avviata la rotazione dei dirigenti

E' entrata in vigore da quest'oggi, 1 febbraio, la nuova macrostruttura del Comune dell'Aquila. Lo comunica il sindaco dell'Aquila, Pierluigi Biondi, che detiene anche la delega al Personale. Il primo cittadino ha firmato il decreto di nomina del nuovo segretario generale, individuato in Alessandra Macri', proveniente dalla Provincia di Latina. Alla luce di questi provvedimenti questo e' il nuovo assetto dirigenziale: Tiziano Amorosi (Bilancio e razionalizzazione; interim Polizia Municipale). Ilda Coluzzi (Avvocatura - sezione specializzata e Valorizzazione e controllo societa' partecipate). Domenico de Nardis (Avvocatura - sezione generale; Rigenerazione urbana, mobilita' e sviluppo). Vittorio Fabrizi (Ricostruzione privata centro e frazioni; interim Ricostruzione Beni pubblici). Fabrizio Giannangeli (Politiche per il benessere della persona; interim Csa - ex Onpi). Paola Giuliani (Avvocatura - sezione specializzata; Politiche del cittadino e personale). Lucio Nardis (Centrale unica di committenza; interim Opere pubbliche, ambiente e sport). Angela Spera (Equita' tributaria).

Leggi Tutto »