Cronaca

Aggredisce e manda in ospedale l’ex compagna, arrestato dai Carabinieri

Stalking e lesioni aggravate nei confronti della sua ex compagna. Questa l'accusa di cui deve rispondere un operaio 27enne di Popoli arrestato dai carabinieri della locale Compagnia, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Pescara su richiesta della Procura della Repubblica. Il giovane, che non si era rassegnato alla fine della relazione avuta con la "vittima", dopo averle inviato una serie di pressanti messaggi sul cellulare, era passato alle vie di fatto e alle minacce. Lo scorso 12 febbraio scorso, dopo aver atteso la donna all'uscita di un noto locale della zona ed aver avuto l'ennesima discussione, l'ha aggredita a calci e pugni al volto, provocandole lesioni gravi. La donna era stata salvata dal tempestivo intervento di un'amica. Il il ricovero in ospedale della malcapitata aveva dato avvio alle indagini dei militari dell'Arma, che in breve tempo, dopo aver sentito le persone informate dei fatti, hanno ricostruito la vicenda richiedendo all'Autorita' Giudiziaria l'emissione di una urgente misura cautelare.

Leggi Tutto »

Chieti, interdizione per 6 mesi per il rettore e il direttore generale dell’Università

Il gip del Tribunale di Chieti Antonella Redaelli ha emesso un provvedimento di interdizione della durata di sei mesi nei confronti del rettore dell'universita' d'Annunzio di Chieti-Pescara, Carmine Di Ilio, e del direttore generale Filippo Del Vecchio. Il provvedimento e' in corso di notifica ai destinatari. L'interdizione era stata chiesta dal sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Giancarlo Ciani. Di Ilio e Del Vecchio erano finiti sotto inchiesta, dopo la denuncia presentata dal professore Luigi Capasso, ex componente del Consiglio di amministrazione dell'ateneo, per abuso d'ufficio per avere revocato senza preavviso, la nomina a componente del Cda di Capasso il quale, avrebbe potuto optare fra il Cda o la direzione del Museo dell'ateneo. Entrambi, inoltre, sono accusati di aver falsificato la convenzione con il Provveditorato opere pubbliche Lazio, Abruzzo e Sardegna, approvato dal Cda, gia' inviato al Provveditorato, perche' contenente anche l'affidamento al Provveditorato della progettazione, collaudo e direzione lavori delle opere edilizie universitarie, fra le quali l'intervento alla caserma Bucciante di Chieti destinata ad ospitare strutture universitarie. Accusa di abuso per il solo Del Vecchio, che non si sarebbe astenuto dal partecipare, nel Cda, alla discussione sulla proposta di avvio di procedimento disciplinare nei suoi confronti. Abuso contestato anche a Di Ilio che si sarebbe rifiutato di portare al Cda la questione inerente il procedimento disciplinare e l'approvazione del contratto sulla nomina del direttore generale di Del Vecchio. Di Ilio, secondo l'accusa, avrebbe inoltre estromesso il Cda dalla pratica sul procedimento disciplinare, trattandolo in via esclusiva e concludendo per l'archiviazione. A Di Ilio e' contestata anche la violenza privata per una lettera inviata a Capasso.

Leggi Tutto »

Maltrattamenti alla moglie e ai figli, un arresto a Lanciano

Un rumeno di 37 anni, A.F., residente a Lanciano, e' stato arrestato oggi dalla polizia per maltrattamenti in famiglia e stalking. Il provvedimento cautelare in carcere e' stato emesso dal gip Massimo Canosa, su richiesta del procuratore facente funzione Rosaria Vecchi. Secondo le accuse della procura l'uomo avrebbe maltrattato la compagna dal 2014 al 2016 sottoponendola a continue vessazioni fisiche e psicologiche. In diverse occasioni, dopo aver abusato di alcol, l'indagato ha minacciato la donna contro la quale ha anche brandito un coltello da cucina alla presenza dei suoi tre figli minori. In un'occasione di minaccia la vittima aveva in braccio l'ultimo figlio di un anno.

Anche i ragazzini, nati da una precedente relazione della donna, sarebbero stati minacciati di morte. Gli atti persecutori, pedinamenti e tentativi di introdursi in casa, sono iniziati allorquando la convivente aveva deciso di interrompere la loro relazione. L'arresto e' scattato per interrompere la condotta criminale dell'uomo prima che potesse giungere a commettere gravi delitti contro la persona.

Leggi Tutto »

Maturità, per i 100 giorni all’esame, riti e festeggiamenti

Cento giorni alla prima prova della Maturita', un giro di boa per i candidati 2017, gli ultimi, con tutta probabilita', che dovranno affrontare l'esame 'tradizionale', quello con 3 prove scritte proposto da anni. Una tappa importante, quella dei 100 giorni, non solo perche' il 21 giugno si avvicina, ma anche perche' la tradizione vuole che gli studenti in questa occasione si cimentino in alcuni riti per conquistare la buona sorte. La penna usata durante le prove di maturita' puo' ispirare idee e soluzioni, se benedetta al Santuario di San Gabriele. Ne e' convinto il 3% del campione, che si trova gia' a destinazione. 

Leggi Tutto »

Oltre 100mila articoli contraffatti sequestrati nel teramano

Giocattoli per bambini, siringhe, cerotti, guanti monouso, articoli di cancelleria. Tutti con marchi contraffatti. L'ennesima maxi operazione contro la contraffazione, per oltre 100mila articoli sequestrati, arriva dalla provincia di Teramo dove le Fiamme Gialle della Compagnia di Giulianova hanno individuato un importante canale di distribuzione di prodotti recanti marchi contraffatti. Il sequestro e' stato operato in un negozio cinese di un comune dell'entroterra, con gli articoli tutti privi dei requisiti minimi previsti a tutela della fede pubblica e della sicurezza del consumatore finale. Nello specifico la marcatura CE, seppur apparentemente regolare, era apposta su confezioni e prodotti difformi dagli standard previsti dalla normativa vigente. Dopo il sequestro il responsabile dell'attivita' e' stato denunciato per contraffazione e frode nell'esercizio del commercio

Leggi Tutto »

Hotel Rigopiano, il pm Tedeschini per il momento resta a Pescara

Non sara' questione di giorni il passaggio di  CristinaTedeschini, procuratore aggiunto a Pescara col ruolo di procuratore facente funzione, dalla procura di Pescata a quella di Pesaro. Ci vorranno almeno un paio di settimane. Tedeschini è il magistrato che insieme al collega Andrea Papalia sta conducendo l'inchiesta per la strage all'hotel Rigopiano: Tedeschini andra' a guidare la procura di Pesaro. Dopo che a dicembre il Csm l'aveva votata all'unanimita', il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha firmato lo scorso 17 febbraio il decreto di nomina come procuratore di Pesaro e allo scadere di un mese dal provvedimento, Tedeschini lascera' l'incarico nella procura abruzzese per andare ad assumere quello nella procura marchigiana

Leggi Tutto »

Treno Verde di Legambiente fa tappa a Pescara 

Il Treno Verde, convoglio ddi Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane, realizzato con la partecipazione del Ministero dell'Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, arriva a Pescara, dove sostera' fino a domani, e premia i sei campioni abruzzesi dell'economia circolare. Stamani la cerimonia di presentazione dell'edizione 2017 del progetto - il treno sta effettuando un viaggio lungo i binari della Penisola per raccontare questa nuova economia, per promuovere la sostenibilita' che parte dal basso, diffondere l'informazione scientifica e per dar voce ai tanti protagonisti - e la premiazione dei vincitori. All'iniziativa, al binario 1 della stazione di Pescara, hanno preso parte il vicepresidente della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, il sottosegretario regionale con delega all'Ambiente, Mario Mazzocca, il dirigente del settore Ambiente della Regione, Franco Gerardini, il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, il presidente di Legambiente Abruzzo, Giuseppe Di Marco, e il portavoce del Treno Verde, Manuela Cardarelli. Ai sei campioni dell'Economia circolare saliti sul podio del Treno Verde - Fater, Tecnomatic Spa, Aureli Mario S.S., Maco srl, Ico e Valagro - e' andata una medaglia realizzata con The Breath, un innovativo tessuto in grado di adsorbire e disgregare le molecole inquinanti. I campioni hanno illustrato la propria 'storia', che e' possibile approfondire sul sito del Treno Verde, dove il viaggio lungo la penisola viene raccontato con una mappa interattiva. Nel corso dell'iniziativa e' stato sottolineato che differenziare i rifiuti si tramuta anche in vantaggi economici per i Comuni, come dimostrano i dati del Conai. Nella provincia di Pescara ad esempio, nel 2015, sono state raccolte 14.275 tonnellate di rifiuti di imballaggio (in acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro) che hanno consentito ai comuni di beneficiare, nello stesso anno, di 1,3 milioni di euro di corrispettivi per i maggiori oneri derivanti dalla raccolta differenziata. "L'Abruzzo e' una regione con delle straordinarie opportunita' - ha detto Di Marco - una terra dalle grandi promesse con il record nazionale delle aree protette, oltre un terzo del territorio regionale, e un tasso di industrializzazione di circa il 23-24% che oggi guarda alla sostenibilita' ambientale con i processi produttivi e le esperienze che portiamo a bordo del Treno Verde, dimostrano come l'attenzione verso un modello di sviluppo rispettoso dell'ambiente genera ricchezza e lavoro. Ora la sfida e' mantenere l'economia circolare al centro dell'agenda politica anche regionale, a partire dal nuovo piano regionale sui rifiuti, per far diventare tutto l'Abruzzo 'Rifiuti free'". "L'economia circolare - ha affermato Cardarelli - e' un'economia che fa bene al Paese, visto che secondo la Commissione Europea potra' permettere di creare, entro il 2030, 580 mila posti di lavoro in Europa. Per questo Legambiente chiede alle istituzioni europee un quadro di norme molto ambizioso, con regole chiare e precise, per un tema decisivo per il nostro futuro. Una richiesta contenuta nel Manifesto dell'economia circolare sottoscritto questa mattina dai Campioni selezionati in Abruzzo. Vogliamo dimostrare che l'Italia ha oggi tutte le carte in regola per fare da capofila nell'economia circolare europea". 

Leggi Tutto »

Riapre la stazione di campo imperatore del Gran Sasso

Riaprono mercoledi' prossimo "dopo una stagione a singhiozzo" gli impianti sciistici di Campo Imperatore sul versante aquilano del Gran Sasso. Lo comunica Il Centro turistico del Gran Sasso, azienda comunale che gestisce la stazione. La chiusura ha causato polemiche tra turisti e sciatori. Nella nota l'azienda sottolinea "di aver appena ricevuto dalla direzione generale territoriale del Centro del ministero Infrastrutture e Trasporti - Ufficio speciale per i trasporti ad impianti fissi Ustif - sezione di Pescara, la comunicazione ufficiale di ripristino del nulla osta all'esercizio relativa all'impianto seggiovia Fontari - Campo Imperatore". "Pertanto, a partire da mercoledi' 15 marzo 2017, gli impianti saranno nuovamente aperti al pubblico - prosegue - Con l'occasione la societa', per celebrare il ritorno alla vita, propone alla clientela che ha avuto pazienza e fiducia nel lavoro degli operatori tutti del Ctgs il prezzo speciale di 1 euro per l'abbonamento giornaliero". L'azienda comunale segnala che, nella stessa giornata di mercoledi', presso l'Hotel Campo Imperatore e' in programma l'evento 'Territorio Turismo e Tradizione' organizzato dalla Federazione italiana cuochi e dal Ctgs Spa "per accogliere e incentivare nuove proposte e iniziative volte alla valorizzazione del territorio attraverso l'offerta di prodotto locali". "Verranno allestiti stands di prodotti locali e un buffet per tutti i partecipanti alla manifestazione. La manifestazione avra' il privilegio di ospitare la stella Michelin del ristorante Magione Papale William Zonfa", conclude la nota. 

Leggi Tutto »

Tentata estorsione, un arresto nel Pescarese

Sostenendo che un ragazzino, insieme a degli amici, gli aveva rubato della droga, ha preteso mille euro dal padre del giovane, ma l'uomo ha denunciato l'accaduto ai Carabinieri che, dopo le indagini del caso, lo hanno arrestato. Ai domiciliari, ad Elice, e' finito un 50enne del posto, A.D.S., con l'accusa di tentata estorsione. L'episodio risale allo scorso febbraio. La droga, a detta dell'uomo, era nascosta in un locale e dei ragazzini l'avrebbero rubata. Quindi la richiesta dei soldi al padre di uno dei giovani in questione, il quale, pero', ignaro di tutto, si e' rivolto ai Carabinieri. I militari della Compagnia di Montesilvano, diretti dal capitano Vincenzo Falce, hanno ricostruito l'accaduto e ieri hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti del 50enne. 

Leggi Tutto »

Incendio in piattaforma ecologica a Chieti, allarme del Wwf

Esprime preoccupazione, parlando in una nota di "situazione intollerabile", il Wwf di Chieti Pescara dopo l'incendio di oggi pomeriggio a Chieti Scalo nell'impianto di trattamento dei rifiuti ex Seab. "Nelle strutture di trattamento rifiuti che operano a Chieti Scalo - ricorda il Wwf - ci sono stati sei significativi roghi tra il 2008 e il 2012, quattro dei quali hanno riguardato il medesimo stabilimento nel quale sono divampate le fiamme oggi pomeriggio. All'elenco va aggiunto l'incendio, nell'estate 2015, che ha interessato un deposito di Colle Sant'Antonio, nelle colline tra Chieti e Bucchianico. Una situazione del tutto intollerabile". "La Regione Abruzzo ? dice la presidente del Wwf Chieti Pescara, Nicoletta Di Francesco - prenda atto che ci troviamo di fronte a una vera emergenza. Ripeto alla lettera quello che ebbi a dichiarare nel 2012: non possiamo che sentirci preoccupati. Ogni volta ci si domanda cosa e' bruciato e perche', ma soprattutto ci si chiede quanto possa essere pericoloso il fumo prodotto. Pensiamo ai bambini, ai cittadini che si trovano da soli ad affrontare l'aria irrespirabile senza conoscerne i livelli di insalubrita'. Per questi motivi chiediamo ancora una volta alla Regione, al sindaco, al presidente della Provincia, al Prefetto, agli inquirenti, a ciascuno per le proprie competenze, di accertare al piu' presto le cause dell'incendio, di attivare un piano di sicurezza, di tenere informata la popolazione, di non trascurare i controlli e, se necessario, revocare i permessi quando non sussistano piu' i requisiti necessari, ma soprattutto, come piu' volte sottolineato, di non rilasciare autorizzazioni per ampliamenti o per la realizzazione di nuovi impianti di trattamento rifiuti nella vallata del Pescara, perche' sono a rischio la salute dei cittadini e la sicurezza ambientale".

Leggi Tutto »