Politica

Bando Inps Home Care Premium, sportello al Comune di Pescara

Attivo lo sportello del Comune di Pescara per garantire le informazioni relative al bando Home Care Premium 2017 per dipendenti pubblici, pubblicato di recente dall'Inps. Si tratta del programma che prevede l'erogazione di interventi di assistenza domiciliare e altre prestazioni socio-assistenziali in favore di dipendenti e pensionati pubblici, coniugi conviventi, parenti e affini di primo grado, in condizioni di disabilita' o di non autosufficienza. Le domande per accedere ai benefici dovranno pervenire all'Inps entro le 12 del 30 marzo prossimo. Oltre all'erogazione dei contributi economici , vengono assicurati servizi di assistenza alla persona (assistenza domiciliare da parte di operatori socio-sanitari ed educatori, sollievo, frequenza di centri diurni, installazione di ausili e domotica per ridurre lo stato di non-autosufficienza e ulteriori servizi di supporto). Il bando completo e' disponibile su internet. "Questi servizi - spiega l'assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pescara, Antonella Allegrino - vengono erogati in collaborazione con gli Ambiti territoriali convenzionati - tra cui il Comune di Pescara -, che vogliano prendere in carico soggetti non autosufficienti residenti nei loro territori. Presso il nostro sportello sara' possibile ottenere tutte le informazioni necessarie sia sul bando sia sulla procedura da seguire per la compilazione della domanda telematica e avere un supporto per richiedere l'iscrizione alla banca dati dell'Inps. Le persone interessate potranno rivolgersi al Settore Politiche per il cittadino e Programmazione sociale nei giorni di martedi', mercoledi', giovedi' e venerdi' dalle ore 8,00 alle ore 13,0".

Leggi Tutto »

Convenzione per gli alloggi tra Comune di L’Aquila e Regione Abruzzo

La giunta comunale ha approvato il testo della convenzione quadro, da sottoscriversi da parte dello stesso Comune di L'Aquila e Regione Abruzzo, finalizzata a realizzare interventi di assistenza alloggiativa per i cittadini dei Comuni abruzzesi colpiti dal sisma. La proposta deliberativa e' stata presentata all'attenzione dell'esecutivo dall'assessore all'Assistenza alla popolazione Fabio Pelini.

"La convenzione - ha dichiarato l'assessore Pelini - e' finalizzata a regolare i rapporti tra la Regione Abruzzo ed il Comune dell'Aquila onde assicurare ospitalita' alle persone sfollate a causa degli eventi sismici che hanno colpito, dal 24 agosto 2016, i territori della Provincia dell'Aquila e, in particolare, i Comuni dell'Alta Valle dell'Aterno. In particolare e' diretta ad assicurare una sistemazione alloggiativa ai cittadini che, tra le varie soluzioni consentite dalla normativa, optino o abbiano optato per una sistemazione negli alloggi del Progetto Case e Map del Comune dell'Aquila. L'ente, sulla base della convenzione, si impegna quindi a registrare le presenze degli utenti, trasmettendo settimanalmente l'elenco alla Regione, anche al fine di consentire la verifica periodica circa l'effettiva e continuativa permanenza dei soggetti all'interno degli alloggi. Il Comune - ha proseguito l'assessore - s'impegna altresi' a prorogare l'assegnazione degli alloggi in favore dei nuclei familiari, provenienti dai territori abruzzesi, per tutto il periodo di permanenza dei requisiti assistenziali, come comunicato dai rispettivi Comuni di provenienza, e sino al 27 agosto 2017, salvo eventuale proroga. Gli oneri relativi ai costi per le utenze centralizzate e condominiali, per i canoni concessori, di compartecipazione e di locazione mensile sono a carico della Regione Abruzzo".

Leggi Tutto »

Avezzano, stanziati 380 mila euro per la viabilità

Circa 380mila euro sono stati stanziati dall'amministrazione comunale di Avezzano per una serie di lavori distribuiti su numerose strade della citta'. "L'attenzione per le strade della citta' e' massima - ha spiegato il sindaco, Giovanni Di Pangrazio - i nostri uffici hanno il compito di monitorare costantemente i 350 km di rete stradale comunale e pianificare lavori mirati al mantenimento in efficienza della viabilita' cittadina. A fine marzo - conclude il sindaco - partiranno gli interventi per la realizzazione delle nuove pavimentazioni di strade e marciapiedi, per il completamento dell'illuminazione pubblica e quello delle condotte fognarie, come previsto dal progetto". Le strade interessate sono: via Enrico Palanza, via Amilcare Ponchielli, via Piemonte che si trovano nella zona nord/ovest della citta'; via Nazario Sauro, via Cesare Battisti, via Benedetto Croce, via Monte Grappa, via Podgora e via XXIV Maggio - Palazzo Torlonia, tutte situate nel centro cittadino; via Marco Antonio Colonna, via S.S. Trinita', rispettivamente a sud/est e a sud/ovest di Avezzano.

Leggi Tutto »

Alfano lancia Alternativa popolare 

Angelino Alfano con l'ultima assemblea celebrata a Roma questa mattina ha posto definitivamente in soffitta l'esperienza di Ncd, il partito nato nel 2013 con l'obiettivo di rinnovare e rilanciare il centrodestra. Uno schieramento, quello che fa capo all'attuale ministro degli Esteri, che non rimane però senza casa: è nata infatti sempre oggi Alternativa popolare.

"Siamo qui per voltare pagina, siamo chiamati a ripartire", ha spiegato Alfano ricordando che, tre anni fa, "volevamo ricostruire un centrodestra normale. Ma la missione è diventata impossibile". Ecco allora il nuovo movimento: "Voltiamo pagina ma non cambiamo ideali - ha assicurato il ministro - quella di oggi è una scelta che non ci fa virare a sinistra". "Il nostro campo di gioco è il centro", ha spiegato sottolineando che "di fronte alle ruspe e alla rottamazione propagandata da alcuni, la nostra missione è quella di costruire una casa comune dei liberali, moderati, popolari, costruendo ricchezza, solidarietà e speranza". Anche perché, "con il Pd che si sposta a sinistra - ha aggiunto - e Forza Italia che si sposta a destra, restano delle praterie al centro".

Il nuovo soggetto politico (rappresentato da un logo con un cuore giallo in campo blu) ha chiarito Alfano, parte dal fatto che "siamo popolari e sappiamo a chi siamo alternativi. Noi popolari siamo alternativi a chi urla, a chi dice sempre no, a chi non ha cura della Repubblica, siamo alternativi a chi confonde la giustizia con il giustizialismo". Ancora, ha continuato Alfano disegnando di fatto il manifesto del nuovo partito e i suoi confini, "siamo alternativi ai sindacati e a chi finge di proteggere i lavoratori, siamo alternativi a chi dice sempre vaffa, a chi ha in mente solo la ruspa. Siamo alternativi a quelli che vogliono decidere chi nasce e chi muore, siamo alternativi alla sinistra che guarda al passato. Siamo alternativi ai lepenisti".

Alfano ha detto che "la nostra scelta è il popolarismo europeo" e che di alleanze per ora non si parla. "Andiamo avanti da soli - è stata la sua posizione - saranno gli altri a cercarci perché non avranno i numeri per governare e noi diremo questo è il nostro programma oppure la maggioranza ve la cercate con i radicali". Secondo la legge elettorale attualmente in corso "non esistono le alleanze" e io "non le vado a cercare più. Io mi sono stancato del dibattito sulle alleanze, anche al nostro interno", ha affermato il ministro. "C'è una radicalizzazione dei poli, a destra e a sinistra. Una radicalizzazione - ha rilevato Alfano - che apre spazio per noi. Chi vuole fare listini e listoni disomogenei è libero di farli. Noi comunque, se Forza Italia vorrà candidarsi con i nemici dell'Europa è libera di farlo ma noi chiederemo ai moderati di non votare i lepenisti". Riguardo al leader dello schieramento il problema non si pone. Per Alfanoprima "uniamoci e poi sia il popolo con delle primarie a scegliere il leader di un raggruppamento liberal-popolare. È un metodo democratico. Proponiamo primarie non solo per il leader ma anche per i parlamentari". 

Leggi Tutto »

Bracco propone l’istituzione di una carta per gli over 60

Il consigliere regionale di Sinistra Italiana, Leandro Bracco, presenta un nuovo progetto di legge che propone l'introduzione, sul territorio abruzzese, della "Carta dell'anziano". L'intenzione del provvedimento e' quella di attivare un documento digitale contenente le informazioni relative alla salute e alla storia clinica dei cittadini over 60. "La Carta dell'anziano - spiega Bracco - ha in se' due vantaggi: permettera' al personale medico che entra in contatto con la persona anziana di conoscere in tempo reale l'integrale storia clinica della stessa attraverso un semplice accesso informatico e offrira' un notevolissimo aiuto agli anziani medesimi in quanto li sollevera' dall'onere di esibire, alle varie visite e controlli, tutta la corposa documentazione medica cartacea accumulata negli anni". Il documento sara' consultabile esclusivamente dagli operatori del Servizio Sanitario Nazionale operanti nelle strutture regionali. La proposta legislativa prevede la delega al Dipartimento della Salute e del Welfare per la realizzazione di un progetto pilota, della durata di tre anni, consistente nell'introduzione della "Carta dell'anziano" in una delle Aziende Sanitarie Locali situata nel territorio della Regione Abruzzo, allo scopo di valutare i costi complessivi del servizio e il gradimento da parte degli utenti.

 

Leggi Tutto »

Penne, il sindaco Semproni deluso per l’esclusione dal Cratere del Comune

"Sono amareggiato, deluso e preoccupato. Il presidente del Consiglio dei ministri, Paolo Gentiloni, ci ha preso in giro, a partire dal 20 gennaio scorso, quando mi chiese aiuto per Farindola e i comuni dell'area vestina in quelle ore isolati dalla neve". Lo dice il sindaco di Penne (Pe), Mario Semproni, il cui Comune e' stato escluso dall'allargamento del cratere sismico approvato ieri notte in Commissione Ambiente della Camera, nonostante i crolli e i danni riportati dalla correlazione maltempo-sisma. "Al di la' delle polemiche - aggiunge Semproni - voglio ringraziare i parlamentari abruzzesi di ogni schieramento politico che hanno sottoscritto emendamenti a sostegno del mio Comune. Mi auguro, che entro' lunedi', il Governo possa ripensarci, e fornire le risposte che abbiamo chiesto". "Per noi, ora, si apre la fase difficile e dobbiamo contare solo sulle nostre forze. Il Governo ci ha negato anche il rimborso delle spese sostenute dal Comune per la macchina dei soccorsi impegnati nell'hotel di Farindola e nelle operazioni di aiuto alle popolazioni in difficolta', circa 350 mila euro, spesi per l'acquisto di carburante, vitto e alloggio. Ci ha negato anche la ricostruzione delle scuole danneggiate (Giardini e Marconi), ci sono 800 studenti rimasti senza classi, il mancato sostegno alle imprese artigiane e agricole che hanno perso tutto".

Leggi Tutto »

Mariani : nuovo testo sulla pesca

Sandro Mariani (PD) e Lorenzo Berardinetti (RF) hanno presentato come primi firmatari la  nuova normativa per la pesca nelle acque interne della Regione Abruzzo e della gestione della fauna ittica, fornendo risposte attuali rispetto alla legge vigente, redatta più di un trentennio fa. Con grande entusiasmo, i due Consiglieri, commentano il traguardo raggiunto con il licenziamento del progetto di legge 127/2015, nella Commissione "Agricoltura, Sviluppo Economico e Attività Produttive", dopo un lungo ed arduo lavoro svolto insieme alle associazioni piscatorie ed esperti del settore. Con il nuovo testo si vuole dotare la Regione Abruzzo di una normativa organica della disciplina della pesca nelle acque interne, mediante la semplificazione burocratica e l'incentivazione della pesca sportiva e turistica sull'intero territorio. Il nuovo testo, che dovrà essere discusso dal Consiglio regionale, ha lasciato invariate le tariffe vigenti, e quindi non comporterà nessun costo, né per la Regione, né per i pescatori, che finalmente avranno la possibilità di seguire una normativa chiara e snella che prevede anche l'allungamento dei tempi di apertura della pesca nonché la totale gratuità per minori ed anziani con piu' di sessant'anni e diversamente abili. Un risultato atteso, che con un grande lavoro di modifica del testo finale del Consigliere Berardinetti, ha avuto forte riscontro anche dagli altri Consiglieri regionali di maggioranza e minoranza come Sospiri, Balducci, Pepe, che l'hanno firmato e convintamente sostenuto. "Un passo importante per il nostro territorio  - conclude il Capogruppo del Pd Sandro Mariani -  che afferma il buon lavoro del Consiglio regionale in un periodo molto difficile per l'intera collettività abruzzese."

Leggi Tutto »

D’Ignazio: nel decreto terremoto importanti novità per il Teramano

“Dai primi esiti della discussione del Decreto Terremoto - maltempo in corso in queste ore, emergono delle importanti novità per il territorio teramano con il riconoscimento nell’area del cratere dei comuni di Fano Adriano e Pietracamela, così come finalmente si inizia a delineare un programma di interventi a sostegno dell’economia delle zone colpite”. È questo il commento del Consigliere regionale Giorgio D’Ignazio che prosegue: “La destinazione dell’8 per mille nazionale interamente al cratere per i prossimi dieci anni consentirà di finanziare investimenti negli ambiti della cultura e dell’arte; vi è stata la previsione del finanziamento per i danni indiretti; il riconoscimento di una equiparazione tra danni da terremoto e da frane. Una serie di interventi forti che aiuteranno concretamente i cittadini della provincia teramana”.

“Nel complesso mi ritengo moderatamente soddisfatto, infatti - aggiunge il Consigliere regionale del centrodestra - l’esclusione dal cratere di comuni come Cermignano, Cellino, Penna Sant’Andrea e Basciano rappresenta ancora una carenza enorme nel piano degli interventi. Una mancanza che dovrà essere sanata quanto prima. Così come occorre definire ancora una serie di provvedimenti più specifici per  una ripresa dell’economia del territorio”. “Tutta Area Popolare – conclude D'Ignazio - ed in particolare l’onorevole Tancredi si sono fin qui adoperati e continueranno, in sede di discussione parlamentare, a battersi affinché vengano salvaguardate le aspettative dei nostri concittadini”.

Leggi Tutto »

Un locale Asl per l’Arta

"Quello ribadito qui oggi, deve essere un principio valido per tutti: la pubblica amministrazione va concepita come un'unica entita', in cui le sue articolazioni collaborano e mettono a disposizione i propri beni non in uso". Lo ha sottolineato questa mattina a Pescara il presidente della giunta regionale Luciano D'Alfonso, nel corso di una riunione convocata per dirimere una vicenda che si trascina ormai dal 2008: la concessione all'Arta di un locale di proprieta' della Asl, attualmente non utilizzato, attiguo alla sede dell'agenzia regionale per la tutela ambientale. All'incontro hanno partecipato, tra gli altri, il manager della Asl di Pescara Armando Mancini e il direttore dell'Arta Francesco Chiavaroli.

"L'orientamento di questo governo regionale e' chiaro - ha rimarcato D'Alfonso - se un bene del patrimonio consolidato della Regione, di cui fanno parte anche Asl e Arta, non e' in esercizio, deve essere messo a disposizione dell'ente che lo richiede. Il mio auspicio e' che si arrivi in tempi brevi alla stipula, su base collaborativa, di una convenzione a titolo gratuito. Nell'interesse della collettivita' e del nuovo corso dell'Arta, che oggi ricopre un ruolo sempre piu' centrale in tante attivita' della Regione".

Leggi Tutto »

Pezzopane plaude all’estensione del cratere in Abruzzo

In Commissione Ambiente alla Camera il decreto terremoto e' stato molto migliorato, molte cose positive e battaglie vinte. Importante l'introduzione di misure fondamentali concertate con i parlamentari abruzzesi e fortemente richieste dagli amministratori locali. L'estensione del Cratere ai 9 comuni abruzzesi colpiti a gennaio 2017 da una combinazione di eventi sismici e maltempo, che ho chiesto da tempo, e' importantissima per l'Abruzzo interno. Finalmente tutti i comuni danneggiati in Provincia dell'Aquila entrano nel cratere e si unisce tutta l'Alta Valle dell'Aterno. I comuni della Provincia di Teramo andavano assolutamente inseriti. Non dimentichiamo che tra quei comuni c'e' anche Farindola, dove sorgeva l'hotel della terribile slavina". Lo dice la senatrice del Pd Stefania Pezzopane, che sottolinea: "con questo decreto si fa un ulteriore passo in avanti nel percorso complessivo della ricostruzione al quale il governo Renzi prima e ora il governo Gentiloni hanno lavorano alacremente".

Leggi Tutto »