Politica

Terna, lavori a Pescara dal 12 febbraio per l’elettrodotto tra Italia e Montenegro

Lunedi' 12 febbraio Terna avviera' nel comune di Pescara i lavori per la realizzazione dell'ultimo tratto terrestre del collegamento in cavo tra Italia e Montenegro. Lo rende noto la stessa societa' Terna sottolineando che "l'attivita' di cantiere consisteranno nell'attraversamento del fosso Vallelunga che sara' realizzato attraverso la tecnica delle perforazione orizzontale teleguidata e non interesseranno l' alveo del corso d'acqua. Una volta completate le opere civili sul tratto terrestre, Terna provvedera' alla realizzazione sul tratto di spiaggia interessato della buca-giunti che servira' a collegare il cavo marino a quello terrestre". Al termine dei lavori, prosegue Terna, "le aree verranno completamente ripristinate e non sara' visibile nessuna variazione dello stato attuale dei luoghi". Terna ricorda infine che "il cavo e' in corrente continua e che per questa sua caratteristica produce un campo elettrico e magnetico analogo a quello generato dalla terra". 

Leggi Tutto »

Ambientalisti contro l’ampliamento del Megalò

Una diffida ai sindaci di Chieti e Cepagatti affinche' revochino o annullino le autorizzazioni edilizie a suo tempo rilasciate per la realizzazione del centro commerciale noto come Megalo' 2, e' stata inviata oggi dall' avvocato Francesco Paolo Febbo a mezzo raccomandata a nome di Wwf Chieti-Pescara, Confcommercio Chieti, Confesercenti Chieti, Cna Chieti e Upa Chieti. Nell'atto si diffidano le due amministrazioni municipali, nella persona dei rispettivi sindaci, a revocare ovvero annullare le autorizzazioni edilizie a suo tempo rilasciate perche' alla luce dei piu' recenti e in vigore pareri del Comitato regionale per la Valutazione di Impatto Ambientale, tali autorizzazioni sono ''prive di ogni e qualsivoglia valore in quanto mancanti del necessario e indispensabile atto autorizzatorio''. Sulla vicenda, dopo la pronuncia del Comitato Via di marzo 2017 che ha dichiarato improcedibile il progetto di Megalo' 2, pende un giudizio dinanzi al Tar in seguito al ricorso presentato dalla Sile Costruzioni, la societa' proprietaria dell'area, a cavallo fra i due Comuni, su cui dovrebbe sorgere il centro commerciale.

Leggi Tutto »

Liris: Fi porti alla vittoria della coalizione in Abruzzo 

"L'obiettivo forte e' il risultato di Forza Italia sia a livello locale che nazionale. E' importante perche' deve portare alla vittoria la coalizione di centrodestra, e deve legittimare e gratificare tutti coloro che il 25 giugno hanno consentito alla citta' di liberarsi del grande fardello che da anni, quasi decenni, la teneva cristallizzata". E' l'appello di Guido Liris, candidato di Forza Italia al numero 2 nella lista proporzionale per la Camera nel collegio L'Aquila-Teramo alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo. Liris attacca il centrosinistra. "Questo territorio non puo' consentire che le istanze e le criticita' vengano rappresentate nelle stanze dei bottoni a Roma da Cialente, Pezzopane e D'Alfonso", attacca Liris. Sulla sua posizione personale, l'azzurro rimarca che "nei momenti in cui bisogna remare non mi sono mai tirato indietro. C'e' una possibilita' di essere eletto non del 100%, perche' non sono il capolista - ribadisce - ma qualora il risultato fosse lusinghiero a livello nazionale non e' esclusa". "Magari una candidatura del posto sarebbe stata la ciliegina sulla torta per poter coronare un sogno. Non e' accaduto, non e' la fine di un sogno, ma il suo rilancio - conclude - C'e' ancora piu' voglia, caparbieta' e carattere per raggiungere una vittoria che vediamo dietro l'angolo". 

Leggi Tutto »

Rotondi: nostro futuro è rosa

 Serata coi veterani della Dc ieri in Abruzzo per il deputato di Forza Italia, Gianfranco Rotondi. "Nonostante lo scudo crociato, l'attrazione fatale per l'ultimo democristiano in campo porta i vecchi portabandiera della Dc a sostenere Rotondi capolista di Forza Italia nel primo collegio dell'Abruzzo" spiega Giampiero Catone, parlamentare abruzzese di lungo corso. Tra previsioni di vittoria del centrodestra e Amarcord dc - ovviamente Remo Gaspari il più citato e rimpianto dai convitati - Rotondi si è lasciato andare a qualche previsione sul futuro del centrodestra e dei democristiani: "La nostra vecchia guardia è finita, resto in campo solo io perché sono nato dopo. In Forza Italia prevalgono i socialisti ma per fortuna le donne sono tutte democristiane nelle idee e spesso nella bravura. La sorpresa è stata la Licia Ronzulli, è la più brava, segnatevi questo nome' e con questo vaticinio la serata carbonara dei dc promette per Forza Italia abruzzese numeri da grande dc gaspariana

Leggi Tutto »

A L’Aquila apertura campagna elettorale di Gaetano Quagliariello

Oggi, sabato 10 febbraio, a L’Aquila, alle ore 10:30 presso l’Auditorium Renzo Piano nel Parco del Castello, si terrà la manifestazione di apertura della campagna elettorale di Gaetano Quagliariello, candidato del centrodestra per il Senato nel collegio uninominale L’Aquila – Teramo. All’evento, oltre a Quagliariello, interverranno i rappresentanti delle liste della coalizione di centrodestra, Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e Noi con l'Italia - Udc, per il Senato. Presenzierà il sindaco de L’Aquila Pierluigi Biondi.

Leggi Tutto »

SPRAR (Sistema di Protezione Rifugiati e Richiedenti Asilo), il sindaco Maragno in visita in una delle sedi

Il sindaco Francesco Maragno ha fatto visita ad una delle strutture del progetto SPRAR di Montesilvano, il Sistema di Protezione Rifugiati e Richiedenti Asilo. Il primo cittadino si è recato nella struttura lungo la Nazionale, nell’ex stabilimento Artigianluce, per visionare da vicino le attività svolte dai migranti presenti.

Al primo piano della Casa della Solidarietà sono attualmente presenti 26 tra rifugiati politici e richiedenti asilo. Si tratta di uomini originari per lo più della Nigeria, del Ghana, della Costa d’Avorio e del Senegal. Nella struttura, coordinata da Simone Monaco, sono al lavoro 24 ore su 24, 8 operatori che, a turno, supportano i profughi nelle loro attività. I migranti sono quotidianamente impegnati in corsi scolastici, per apprendere la lingua italiana e in corsi professionali.

«Il progetto SPRAR, il Sistema di Protezione Rifugiati e Richiedenti Asilo - specifica il sindaco Francesco Maragno - sta entrando nella piena operatività. Nel corso della mia visita ho potuto ascoltare direttamente gli operatori presenti nella struttura e visionare le attività che stanno impegnando i migranti che sono stati inseriti nel progetto. Con lo SPRAR sono già notevoli i vantaggi ottenuti, a cominciare dalla chiusura dei CAS, i centri di accoglienza straordinaria, che per anni sono stati attivi negli hotel Ariminum ed Excelsior e hanno accolto anche 500 migranti. Ed è anche il fattore numerico uno dei secondi vantaggi della progettualità SPRAR». Oggi a Montesilvano sono presenti 77 migranti. Di questi 49 sono uomini, 9 sono bambini e 19 sono donne. «Il frazionamento in gruppi dei richiedenti asilo e dei rifugiati in diverse strutture, disseminate nel territorio, - aggiunge il sindaco - pone inoltre fine a quelle concentrazioni, spesso pericolose, a cui i montesilvanesi si erano dovuti adeguare negli anni scorsi, ma che oggi rappresentano solo uno spiacevole ricordo. Le persone accolte nell’ex Artigianluce sono attualmente impegnate in corsi di formazione, per la sicurezza e professionali, così da renderle pienamente operative e mettere le loro competenze acquisite al servizio della collettività, come sta già accadendo per due ragazzi inseriti nel progetto che sono entrati nella squadra di manutenzione del verde del Comune, con cui collaborano a titolo gratuito. Nelle ultime settimane sono numerosi i Comuni, sia di centrodestra che di centrosinistra, che ci hanno contattato per entrare nella rete SPRAR, a dimostrazione della bontà del progetto, dei risultati eccezionali conseguiti nella nostra città in pochissimo tempo e della lungimiranza che il Comune di Montesilvano ha dimostrato aderendo a questa tipologia di accoglienza. Il nostro progetto, - dice ancora Maragno - valutato dal Ministero uno dei migliori su scala nazionale, giorno dopo giorno sta mettendo in evidenza tutti i benefici che il cambio di rotta, che la nostra Amministrazione ha ottenuto percorrendo la strada dello SPRAR, sta portando su tutta la collettività, rendendo i migranti una risorsa e non più un problema».

Leggi Tutto »

Ambientalisti contrari allo sversamento in mare dei fanghi del porto di Ortona

E' previsto lo sversamento in mare di 342.694 metri cubi di sedimenti di dragaggio provenienti dal porto di Ortona nel sito ABR01D, nei pressi del sito di interesse comunitario (Sic) Torre del Cerrano, "appena 6 km dal confine dell'omonima Area Marina Protetta e 2,5 km dalla zona contigua di protezione esterna". Lo prevede l'autorizzazione concessa dalla Regione Abruzzo, come rendono noto Wwf e Legambiente denunciando il fatto che non e' stata neppure effettuata l'obbligatoria procedura di Valutazione di incidenza ambientale (Vinca) che non puo' essere esclusa in base alla normativa vigente. Per Pietro Palozzo, membro del Cda dell'Area protetta, e' "un attacco feroce alla biodiversita' che il parco tenta di tutelare. I potenziali effetti negativi sono enormi, gia' solo i danni da soffocamento potrebbero essere rilevanti". Wwf e Legambiente stanno valutando azioni giudiziarie. "Il fatto che siano state imposte prescrizioni conferma che si dovrebbe operare in un sito delicato, ma non si puo' non osservare che sono insufficienti". "E' vero che nel 2011 nello stesso sito - si legge in una nota delle associazioni - vennero depositati materiali dragati dal porto di Pescara, ma si tratta di un precedente di scarso significato: le quantita' interessate allora erano enormemente inferiori: 72.621 metri cubi a fronte degli attuali 342.694, ma soprattutto all'epoca non era stato ancora istituito il Sic e non esistevano le misure di tutela oggi in vigore, a cominciare proprio dalla Vinca. 

Leggi Tutto »

Anticipati i fondi per gli interventi sulla viabilità provinciale

La giunta regionale ha approvato la delibera che anticipa alle Province il 10 per cento del finanziamento complessivo di 56 milioni di euro per consentire la procedimentalizzazione degli interventi sulla viabilita' di competenza degli enti. Le somme serviranno per l'avvio dell'iter per la realizzazione del programma di lavori, gia' deliberati dalla Regione lo scorso ottobre. Il piano, nel dettaglio, prevede l'assegnazione di 16 milioni di euro al territorio della Provincia di Chieti: 9 milioni all'area del Vastese, 4 milioni al Sangro e 3 milioni al Chietino-Ortonese, con la precisazione che eventuali economie saranno riversate e impiegate nel Vastese. Altri 15 milioni di euro sono stati destinati al territorio della Provincia di Teramo: di questi 7 milioni e mezzo serviranno per la Valfino e altrettanti per l'area delle Colline Teramane. Alla Provincia di Pescara, sempre sulla base della delibera di ottobre, andranno 14 milioni: la meta' all'area Vestina, mentre gli altri 7 milioni saranno ripartiti a meta' tra l'area delle Colline Casauriensi e dell'area montana pescarese. Gli 11 milioni della Provincia dell'Aquila, infine, saranno suddivisi tra la Valle Peligna (4 milioni), la Marsica (4 milioni), il circondario dell'Aquila (2 milioni) e l'area di Castel di Sangro (un milione). Le risorse erano state assegnate sulla base della quantificazione dei danni riportati nel dossier della Protezione Civile nazionale, in cui erano confluite le segnalazioni degli uffici provinciali del Genio Civile.

Leggi Tutto »

Antonio Castricone apre la sua campagna elettorale

Un pomeriggio con elettori e simpatizzanti, all'insegna dell'incontro e dell'analisi dei temi cari all'attività del parlamentare. Così è partita oggi pomeriggio a Popoli la campagna elettorale di Antonio Castricone, parlamentare Pd uscente candidato per il collegio 4 (Chieti, Valle Peligna, alta Val Pescara). Una giornata proprio mentre arriva la notizia del via libera alla bonifica delle discariche 2A e 2 B di Bussi, una delle principali battaglie di Antonio Castricone il cui lavoro in parlamento ha messo la parola fine all'annosa gestione commissariale del bacino Aterno-Pescara, in  particolare per il sito di Bussi, velocizzando quindi le procedure per avviarne la bonifica.

«Ho risposto alla richiesta di candidarmi e di fronte alle opzioni che avevo ho scelto il collegio uninominale Chieti-Sulmona-Val Pescara, perché qui ho trovato molte delle ragioni del mio impegno politico - spiega Antonio Castricone -.  Un collegio complesso ma che più di altri rappresenta la regione nella sua essenza. Piccole e grandi municipalità, aree a forte concentrazione urbana ma anche piccoli comuni. Mare e montagna. Esigenze diverse che richiedono una visione complessiva delle cose, indispensabile per poter rappresentare al meglio questa parte d'Abruzzo».

Dal parlamentare arriva la conferma dell'impegno politico a difesa della sanità pubblica. «L'offerta di cura diffusa sul territorio e la fondamentale salvaguardia dei piccoli ospedali, sono una parte irrinunciabile delle mie battaglie» aggiunge Antonio Castricone. Ricordando, ancora, l'attività dedicata a migliorare la vita reale delle persone. Come le norme da lui volute, per la rottamazione delle cartelle Equitalia e per vietare alle banche di utilizzare la pratica dell'anatocismo (cioè di pretendere interessi sugli interessi per gli scoperti bancari) fino alla battaglia perché i giganti del web paghino le tasse in Italia.

Un legame forte con il territorio, quello di Antonio Castricone, testimoniato dall'impegno  per sanare le profonde ferite del terremoto, da quello dell'Aquila, con lo stanziamento di 6 miliardi di euro, a quelli del 2016 e del 2017.

«Sulle infrastrutture - ricorda lo stesso Castricone - le priorità sono state la messa in sicurezza delle autostrade A24 e A25, lo stanziamento di 1,5 miliardi di euro per la linea ferroviaria Pescara-Roma, la soppressione degli oneri aeroportuali nonché la promozione turistica del territorio con i treni storici».

«I miei punti cardinali continuano ad essere i servizi, a cominciare da quelli sanitari, infrastrutture da salvaguardare e potenziare, oltre ad un fermo impegno a favore della reindustrializzazione e del lavoro» conclude il parlamentare.

Leggi Tutto »

Si presenta la lista ’10 Volte Meglio’ 

Anche in Abruzzo correra', ma solo alla Camera, alle prossime elezioni politiche del 4 marzo il neo movimento '10 Volte Meglio' fondato dall'imprenditore veneto Andrea Dusi. "Siamo presenti in dieci regioni d'Italia - ha detto Fabio Blasioli, candidato al collegio Pescara - e in dieci giorni abbiamo raccolto 28mila firme in Italia e oltre mille adesioni in questa regione in una settimana. Vogliamo un Abruzzo piu' innovativo, migliorare il mondo del lavoro attraverso alcuni punti fondanti del nostro programma che si concerta nel portare innovazione in questo Paese, con una voce distaccata da questa partitocrazia".

Alessandra Priante, candidata al Collegio Uninominale dell'Aquila: "Ci siamo voluti mettere in gioco per questa sfida che non e' semplice, ma in cui crediamo fortemente. Per noi il 4 marzo sara' un punto di partenza e non certo di arrivo. Vogliamo provare a dare risposte a persone che hanno perso la fiducia nel nostro Paese. Dieci Volte Meglio perche' ci siamo dati dieci anni di tempo per poter provare a cambiare e costruire qualcosa di nuovo e di diverso, ma anche perche' crediamo che tutto quello che c'e' oggi crediamo abbia anche un potenziale dieci. Fra i nostri obiettivi, quelli prioritari sono la creazione di riportare posti di lavoro, puntando sulla crescita di settori quali energie e ambiente, tecnologie emergenti, turismo e imprese. Crediamo che siano prioritari anche la ricerca della felicita', riportando le persone al centro della politica, puntando sull'educazione, cultura e merito. Riteniamo anche fondamentale la digitalizzazione". Questi i candidati di '10 Volte Meglio' alla Camera dei Deputati. Collegio Maggioritario: L'Aquila-Marsica Alessandra Priante; Teramo Danilo Di Domizio; Pescara Fabio Blasioli; Chieti-Sulmona Antonio Marsibilio; Lanciano-Vasto Cristina Pacifico. Collegio Proporzionale. Chieti-Pescara Fabio Blasioli, Antonio Marsibilio. L'Aquila-Teramo: Cristina Pacifico, Danilo Di Domizio. 

Leggi Tutto »