Politica

Il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan domani a Chieti 

Ministro dell'Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan, domani 8 settembre, al teatro Marrucino di Chieti, per il convegno "Silvio Spaventa: l'Abruzzo che pensa Italia" organizzato dalla Presidenza della Regione Abruzzo, dalla Fondazione Pescarabruzzo, dalla Fondazione Bertrando e Silvio Spaventa e dalla Camera di Commercio. Sara' presente il vice-presidente del Csm Giovanni Legnini. Nato nel 1822 a Bomba, Silvio Spaventa e' noto per essere stato primo presidente della IV sezione del Consiglio di Stato, da lui stesso auspicata come organo della giustizia amministrativa, e per aver elaborato nel 1876 il progetto di legge che prevedeva la nazionalizzazione della rete ferroviaria. "Silvio Spaventa e' il modello di figlio d'Abruzzo che si proietta nella struttura politico-amministrativa dell'Italia - ha commentato il presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso - e con questo convegno intendiamo valorizzarne il pensiero e l'azione. La presenza del ministro Padoan, che conferisce rilevante prestigio all'iniziativa, e' importante non solo per comprendere il ruolo dell'Abruzzo in Italia ma anche in vista delle novita' che ci saranno sul fronte del ripianamento del debito regionale. Con l'a.d. di FS Mazzoncini parleremo delle ulteriori esigenze infrastrutturali del territorio e del ruolo che il trasporto su ferro potra' avere nello sviluppo della regione".

Leggi Tutto »

Raccolta differenziata, il Comune cerca un immobile per realizzare il centro di raccolta e riuso

Prosegue il percorso volto a potenziare la raccolta differenziata dei rifiuti a Montesilvano. Dopo l’introduzione del sistema di raccolta porta a porta che ha coinvolto oltre 2000 utenze, con percentuali di differenziazione dei rifiuti che hanno superato l’80% nella zona collinare, l’Amministrazione ha ora indetto un’indagine esplorativa  per reperire in locazione un immobile da adibire a centro di Raccolta e del Riuso.

Entro il 27 settembre alle 12 sarà possibile presentare la propria manifestazione di interesse, indicando l’immobile proposto.

«La realizzazione di questo centro di raccolta – dichiara l’assessore all’Igiene Urbana Paolo Cilli -  è un atto necessario e determinante nel progetto di attivazione della raccolta porta a porta su tutto il territorio. Con l’introduzione in fase sperimentale che ha coinvolto per il momento solo la parte collinare di Montesilvano e che a breve verrà estesa anche nelle zone a nord e a sud della città, abbiamo constatato gli effetti benefici della raccolta porta a porta, l’unica capace di far cambiare rotta. Siamo quindi determinati ad andare avanti in questo percorso, strappando la maglia nera che fino ad oggi purtroppo Montesilvano ha indossato per quanto riguarda la raccolta differenziata».

L’area, oggetto dell’indagine esplorativa, dovrà avere una superficie complessiva di oltre 2.500 mq, con superficie coperta di 1.000 mq, mentre quella esterna, di forma regolare libera di almeno 1.500 mq. Le caratteristiche relative ad altezza, pavimentazione, impiantistica del capannone saranno oggetto di valutazione. L’area potrà essere ubicata su tutto il territorio, con preferenza per le zone destinate ad attività artigianali ed industriali, escludendo Montesilvano Colle e la zona classificata a rischio esondazione. I locali presenti dovranno essere provvisti di agibilità e il bene dovrà essere dotato di impianto per il trattamento di acque di prima pioggia o, in alternativa, il locatore si impegna ad effettuare i lavori di sistemazione, a propria cura e spese, entro 60 giorni dall’affidamento, nelle more della stipula del contratto, che avrà una durata di 7 anni e prevede la formula del riscatto.

Le domande dovranno essere indirizzate a Comune di Montesilvano – Settore Patrimonio Attività Tecnologiche e Protezione Civile -, piazza Diaz, 1, 65016 Montesilvano.

Leggi Tutto »

Porto di Pescara, al via cantiere per il taglio della diga foranea 

Conclusa la stagione balneare, potra' essere reso immediatamente operativo il cronoprogramma dei lavori riguardanti il porto di Pescara e, in particolare, da una parte il taglio della diga foranea ad opera dell'impresa RCM Costruzioni srl di Sarno e dall'altra la progettazione e successiva cantierizzazione dei lavori per realizzare i moli guardiani. La Conferma giunge dalla riunione convocata per oggi convocata dal Presidente della Giunta regionale, Luciano D'Alfonso. All'incontro, presieduto da D'Alfonso, erano presenti il direttore marittimo di Pescara, Ammiraglio Enrico Moretti, l'ingegner Enrico Bentivoglio del Provveditorato alle Opere pubbliche, Giampiero Leombroni, presidente Arap, il Presidente dell'Autorita' di sistema portuale del mare Adriatico centrale, Rodolfo Giampieri, oltre ai tecnici regionali ed ai rappresentanti dell'impresa RCM. Contestualmente al taglio della diga foranea, "nell'ambito degli interventi volti a tutelare la locale marineria - si legge in una nota della Regione -, e' previsto l'avvio dei lavori riguardanti la realizzazione della soffolta a nord della darsena commerciale il cui scopo e' quello di garantire il blocco dell'interrimento della darsena stessa a parziale sicurezza del complesso dei lavori". Il presidente dell'Arap Leombroni, poi, ha fatto il punto sulle attivita' riguardanti la progettazione dei moli a partire da quello a sud per un importo di circa 15 milioni di euro, gia' previsti nel Masterplan, rispetto al costo complessivo degli interventi pari ai circa 35 milioni di euro ad oggi preventivati. Si tratta di un fabbisogno finanziario ulteriore di circa 20 milioni di euro che il presidente della Giunta regionale si e' impegnato a reperire con le prossime risorse finanziarie disponibili. 

Leggi Tutto »

Sicurezza delle scuole, Forza Italia critica la maggioranza a Pescara

"A Pescara ci sono 73 scuole di competenza comunale e, fatta eccezione per circa una decina di esse, tutte vanno sottoposte allo studio di vulnerabilita' sismica e alla relativa messa in sicurezza. Cio' significa che i 400mila euro di spesa pescati dall'assessore Cuzzi dall'avanzo di amministrazione non copriranno tutte le necessita'". Lo affermano i consiglieri comunali pescaresi della coalizione di centrodestra, composta da Forza Italia, Pescara in Testa e Pescara Futura. "Per l'ennesima volta - dicono i tre gruppi - il sindaco Alessandrini ha disatteso un impegno preciso assunto con la citta' approvando la mozione in cui, in fase di esame di bilancio, aveva garantito che al tema della sicurezza degli edifici pubblici, a partire dalle scuole, avrebbe destinato non briciole, ma buona parte degli 8milioni e mezzo di euro dell'avanzo di amministrazione stesso". 

Leggi Tutto »

Sanità, scontro sui dati del tavolo di monitoraggio

"Una realta' sanitaria lontana anni luci da quella rappresentata dall'assessore dove ha palesemente nascosto alcuni dati rilevanti e spudoratamente mentito su altri punti". Lo afferma il presidente della Commissione vigilanza e consigliere regionale Mauro Febbo (Forza Italia) dopo aver visionato il verbale relativo al Tavolo di Monitoraggio congiunto tra i tecnici del Ministero dell'Economia e della Salute e la Regione Abruzzo, di ben 75 pagine, svoltosi il 26 luglio scorso. "Innanzitutto - spiega Febbo - si legge chiaramente come i 69.700.000 euro assegnati alla Regione Abruzzo non sono assolutamente una premialita', come euforicamente e fraudolescamente annunciato da Paolucci, ma semplicemente 'le spettanze residue a tutto l'anno 2015', cosi come riportato testualmente a pagina 75 del verbale stesso. Dopo questa clamorosa bugia il tavolo di monitoraggio mette in evidenza una serie di criticita', lacune e, soprattutto, rinvii ai dati consuntivi del 2016 non ancora forniti dal Ministero". 

La replica dell'assessore Silvio Paolucci

"I casi sono due: o il consigliere Mauro Febbo non sa leggere i verbali del Tavolo di Monitoraggio, oppure strumentalmente fa finta di non saperli leggere". Lo afferma l'assessore alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci, replicando all'esponente di Forza Italia e in particolare sui 69 milioni e 700mila euro riconosciuti alla Regione Abruzzo per gli adempimenti Lea (i livelli essenziali di assistenza) del 2015. "Febbo - sottolinea Paolucci - sa benissimo che le verifiche sugli adempimenti Lea avvengono a distanza di 24 mesi dal periodo a cui si riferiscono, tanto e' vero che tutte le Regioni (quelle ovviamente piu' virtuose) sono alla verifica dei Lea del 2015". "Del resto - aggiunge l'assessore - quando lo stesso Febbo lascio' il governo della Regione nel 2014, l'Abruzzo era ancora inadempiente rispetto ai Lea del 2011. In questo verbale, invece, come ampiamente dimostrabile dalla lettura dei documenti, viene riconosciuto alla Regione non solo un valore molto positivo dei Lea, ma anche un miglioramento della qualita' delle cure. Di qui la premialita' di 69 milioni e 700mila euro, che i tecnici chiamano 'residui 2015', e che spettano proprio quando si e' adempienti rispetto agli obiettivi fissati". Sui Lea c'era stato uno scontro in Consiglio regionale tra l'assessore e il consigliere di minoranza.

 

Leggi Tutto »

Paola De Micheli succederà a Vasco Errani nel ruolo di commissario straordinario alla ricostruzione

Paola De Micheli succederà a Vasco Errani nel ruolo di commissario straordinario alla ricostruzione delle aree colpite dal terremoto del Centro Italia del 2016. La nomina, secondo quanto riferito da fonti parlamentari, dovrebbe essere ufficializzata nei prossimi giorni.

De Micheli, deputata del Partito democratico, è sottosegretario all'Economia. Nel ruolo di commissario straordinario alla ricostruzione, prenderà il posto di Errani che ha deciso di lasciare l'incarico alla scadenza del primo anno di mandato, esattamente il 9 settembre.

Leggi Tutto »

Via Maresca, Cozzi: Da ottobre i lavori per la riqualificazione dell’area strategica di Montesilvano

Prenderanno il via nel mese di ottobre i lavori di riqualificazione di una delle aree strategiche dell’accoglienza turistica di Montesilvano. Si tratta di via Maresca, per la quale è previsto un progetto di oltre 500.000 euro. I lavori sono stati affidati alla ditta Bucco Costruzioni di Chieti che attiverà il cantiere dal prossimo mese.

«Una volta completate le procedure burocratiche, siamo pronti ad iniziare questo importantissimo progetto di riqualificazione di uno dei punti strategici per l’accoglienza turistica della nostra città - afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Valter Cozzi -. Prima di individuare una data precisa per l’avvio del cantiere, vogliamo ascoltare gli albergatori, per prendere questa decisione in maniera partecipata, secondo quella modalità che ha sempre contraddistinto questa Amministrazione. Teniamo particolarmente a questo progetto che renderà Montesilvano ancora più bella, accogliente e moderna. Il volto dell’area dei Grandi Alberghi cambierà radicalmente, rendendo la città ancora più attrattiva per il turismo».

I lavori che saranno conclusi entro la primavera consistono nel rifacimento della sede stradale, dei marciapiedi, nella realizzazione delle opere idrauliche e in quella di opere a verde.

«Montesilvano può contare - dice ancora Valter Cozzi – su molte strutture alberghiere e ancor di più sull’elevatissima qualità di servizi offerta dai professionisti del turismo. Se a questo coniughiamo un ambiente curato nei dettagli, dalle linee moderne, il binomio diventa ancora più vincente. Questo progetto, la pista ciclopedonale lungo tutta la riviera e poi quel percorso di sinergia e condivisione avviato con tutti gli operatori turistici e commerciali della città, sono tutti passi compiuti per giungere al raggiungimento del nostro obiettivo: quello di rendere Montesilvano giorno dopo giorno sempre più attrattiva favorendo la sua crescita attraverso lo sviluppo del settore turistico».

Leggi Tutto »

Dai un nome alla piazza a Montesilvano, c’è ancora tempo fino al 15 settembre

Sono tantissimi i suggerimenti che i montesilvanesi stanno inviando in queste settimane nell’ambito del Contest “Dai un nome alla piazza” per intitolare la nuova piazza del curvone antistante i grandi alberghi. Piazza dell'Arte, Piazza Libra, Piazza Brigata Majella, Piazza Europa, Piazzale delle Belle Arti, Piazza Italia, Piazza del Mare, Piazza Altiero Spinelli, Piazza Mediterraneo, Piazza del Sole, Piazza degli Angeli, Piazza Caduti di Rigopiano, o ancora Piazza Mare Monti. Sono solo alcune delle proposte pubblicate sulla pagina Facebook del Comune o inviate tramite mail.

«Abbiamo lanciato questo concorso di idee per ascoltare le proposte dei cittadini -  afferma il vicesindaco Ottavio De Martinis -. Abbiamo notato una sentita partecipazione e molto spesso una convergenza di idee. Alcuni suggerimenti, infatti, sono stati presentati da più persone.  Valuteremo attentamente queste idee, per trovare quella che possa più adattarsi alla piazza e al valore identitario che vogliamo possa acquisire. Questa nuova area, nel corso di questa stagione estiva, è stata particolarmente frequentata anche perché una delle location degli eventi del cartellone estivo. Ciò significa che nell’immaginario collettivo è divenuta un punto di riferimento. Invitiamo i cittadini a farsi avanti e a presentare la propria proposta».

Per partecipare c’è ancora tempo fino al 15 settembre, inviando la proposta di intitolazione all’indirizzo mailconcorso@comune.montesilvano.pe.it, e tra i commenti dell’apposito post pubblicato sulla pagina Facebook del Comune di Montesilvano.

Leggi Tutto »

Nomina a commissario del sottosegretario De Micheli, il commento dell’on. Fabrizio Di Stefano

“Apprendiamo la notizia della nomina a commissario alla ricostruzione del Sottosegretario Paola De Micheli. Vista la scelta di individuare oggi in una figura di Governo il commissario straordinario alla ricostruzione, siamo ancora più convinti che la nomina di Vasco Errani abbia avuto unicamente una funzione politica” ha commentato l’On. Fabrizio Di Stefano la nomina del Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Economia e Delle Finanze, Paola De Micheli, al ruolo di commissario straordinario alla ricostruzione delle aree colpite dal terremoto del Centro Italia del 2016.

“Almeno, per dignità di ruolo” ha concluso l’On. Di Stefano, “Ci saremo aspettati che Errani si fosse presentato in Parlamento a riferire di questo anno di commissariamento.”

Leggi Tutto »

Lavori di Pubblica Utilità, dal 2011 al 2016 67 persone coinvolte a Montesilvano

Porre le proprie capacità e le proprie energie al servizio della collettività. Questo l’obiettivo del progetto relativo ai lavori di pubblica utilità attivo al Comune di Montesilvano dal 2011.

Dall’anno di attivazione fino al 2016 sono stati 67 i soggetti coinvolti nel progetto, che hanno deciso volontariamente di sostituire la pena detentiva e pecuniaria, in quanto colti alla guida in stato di ebbrezza, con lavori di pubblica utilità. Di questi ben 62, ossia il 92,54% sono di sesso maschile.

Per quanto riguarda le professioni, 19 persone sono disoccupate, 18 impiegati, 8 operai, altrettanti liberi professionisti, 5 persone conducono professioni intellettuali, mentre altre 5 non qualificate e infine 4 sono studenti. Il 59% sono in possesso di un diploma, il 30% di una laurea; il 9% ha ottenuto la licenza media mentre il 2% non ha conseguito nessun titolo di studio. Infine, per quanto riguarda la fascia di età, quella prevalente, ossia del 42% con 28 persone, è costituita da soggetti con un’età superiore ai 36 anni; il 27% è quella dell’età trai 24 e i 29 anni ed è costituita da 18 soggetti; 14 persone, ossia il 21%, hanno tra i 30 e i 35 anni e infine, il 10%, ovvero 7 persone, sono quelli più giovani tra i 18 e i 23 anni.

«Queste progettualità -  dichiara il vicesindaco Ottavio De Martinis -  permettono a chi ha commesso un errore, di riparare, mettendo al servizio dell’Ente Pubblico e quindi della comunità, impegno, lavoro e professionalità, e al tempo stesso, forniscono all’Ente un ottimo strumento per andare incontro alle esigenze dei cittadini che richiedono servizi efficienti». Non a caso oltre a questa convenzione, sottoscritta con il Tribunale di Pescara, ne abbiamo voluta una seconda relativa al progetto di giustizia riparativa, l’iniziativa che impegna per sei mesi un detenuto della Casa Circondariale di Pescara, in lavori di cura e manutenzione a Montesilvano Colle e che negli ultimi 3 anni, ha coinvolto 3 persone».

 

Leggi Tutto »