Politica

Dipartimento donne NcS -Domenica 17 novembre -Un presepe in piazza- un presepe in ogni casa.

Deve essere cura, anche della politica, preservare ed incentivare i valori della nostra tradizione cristiana che il mondo moderno passa quasi sotto silenzio privilegiando altre vie.
Per questo motivo il Dipartimento Donne Noi con Salvini Abruzzo ha programmato l’allestimento di un gazebo a Pescara, in piazza Sacro Cuore dalle 10 alle 13 a dalle 15,30 alle 20, nella giornata di domenica 17 dicembre p.v..
“Allestiremo un presepe da visitare all’interno del gazebo – dice la presidente del Dipartimento, Anna Rita Guarracino – ed a tutti coloro che si avvicineranno doneremo un bambinello . Vogliamo parlare di cristianità, di valori, delle nostre radici, delle nostre tradizioni. Il nostro gazebo itinerante sarà in altre piazze della regione fino al 6 gennaio. La nostra proposta è quella di sensibilizzare le famiglie ad allestire un piccolo presepe in ogni casa al fine di tramandare questo insegnamento: La Natalità nel suo significato originale”.

 

Leggi Tutto »

Ricostruzione, intese con Ater L’Aquila e Comune San Valentino

Il presidente della giunta regionale dell'Abruzzo Luciano D'Alfonso, nella sua veste di vice commissario alla ricostruzione per il sisma 2016, ha sottoscritto  due atti d'intesa, che consentiranno di avviare il recupero di complessivi 16 alloggi di edilizia residenziale pubblica. Il primo accordo è stato siglato con l'Ater dell'Aquila e prevede la concessione di un contributo di un milione e 921mila euro. Le somme saranno destinate agli interventi di riparazione di 10 unità abitative a San Cosimo di Cagnano Amiterno (un milione e mezzo di euro) e di 4 unità abitative a San Lorenzo di Pizzoli (421mila euro). Il secondo protocollo, invece, è stato firmato con il Comune di San Valentino in Abruzzo Citeriore (Pescara) che riceverà un contributo di 227mila euro per il ripristino di 2 unità abitative in contrada Solcano.

Leggi Tutto »

Di Matteo: la legge urbanistica sburocratizza il sistema

"Uno strumento normativo innovativo che sburocratizza il sistema. Si tratta di una legge che pone obiettivi semplici che consistono sostanzialmente nel dividere il territorio in aree fabbricate e non fabbricate". Così l'assessore all'Urbanistica, della Regione Abruzzo Donato Di Matteo ha commentato all'Aurum, il disegno di legge regionale "Norme in materia di governo, tutela ed uso del territorio", appena approvato dalla Giunta regionale. "La differenza rispetto al passato in cui la normativa di riferimento prevedeva più tipologie di aree, spesso anche in contrasto tra di loro in quanto a pianificazione urbanistica, - ha spiegato l'assessore - non è di poco conto. Infatti, nelle aree del fabbricato, le vecchie zone B, C o D, è possibile determinare processi di rigenerazione, riqualificazione e di riorganizzazione costruendo anche dei contratti con i privati che comprendono istituti come perequazione e compensazione per fare in modo che questi abitati vengano ristrutturati sia ai fini dell'offerta abitativa che allo scopo di migliorare la qualità e la vivibilità delle aree stesse. In sostanza, - ha concluso Di Matteo - si tratta di una legge dal notevole impatto sociale che coniuga in maniera virtuosa l'edilizia ed il governo del territorio". Oltre all'assessore Di Matteo sono intervenuti il consigliere regionale, Camillo D'Alessandro, il direttore del dipartimento Turismo, Cultura, e Paesaggio della Regione Abruzzo, Giancarlo Zappacosta, il dirigente del Servizio Governo del Territorio Regione Abruzzo, Bruno Celupica, ed il professore ordinario presso la Facoltà di Architettura G. d'Annunzio, Paolo Urbani.

Leggi Tutto »

Chieti si dota di una app istituzionale

Il Comune di Chieti si e' dotato di una "App" istituzionale scaricabile gratuitamente sia sulla piattaformassAndroidsssia iOS. Oltre a cio' che riguarda la storia della citta', la ricettivita' turistica e gli eventi cittadini, la nuova app fornira' numeri utili, informazioni su parcheggi e su viabilita', orari e tariffe dei trasporti pubblici, indicazioni sulle chiese e sugli orari delle messe e gli indirizzi degli istituti scolastici. Mentre attraverso le notifiche i cittadini saranno informati in tempo reale su eventuali emergenze o notizie di pubblica utilita' quali, ad esempio, le emergenze meteo, la chiusure delle scuola, gli avvisi di scadenza dei pagamenti dei tributi. La ''App'', presentata in un incontro con i giornalisti dal sindaco di Chieti Umberto Di Primio e dall'assessore all'informatizzazione e innovazione tecnologica Emilia De Matteo, e' stata realizzata dalla societa' "Clac" di San Giovanni Teatino. "La creazione della app istituzionale - ha commentato Di Primio - nasce dall'esigenza di voler essere piu' vicini ai cittadini, dando informazioni immediate in una societa' che probabilmente ha quasi piu' nativi digitali che persone nate prima dell'arrivo di internet. Un strumento di comunicazione al passo con i tempi e con informazioni importanti da fornire ai cittadini". Di sinergia tra pubblico e privato a favore di servizi per il cittadino ha parlato l'assessore De Matteo

Leggi Tutto »

Si presenta il movimento Azione Politica

Questo pomeriggio, alle 17,30, al Museo delle Genti di Pescara, Gianluca Zelli presenterà il suo movimento Azione Politica.

L’incontro sarà l’occasione per affrontare temi cari al movimento, ritenuti fondanti per la rinascita dell’Abruzzo: sanità, Europa, lavoro e impresa, e turismo.

“In questi mesi abbiamo attivato laboratori tematici con esperti per definire strategie di rilancio e soluzioni alle criticità di cui tutti, indistintamente, subiscono le conseguenze. L’evento è un’opportunità per discuterne e ne seguiranno altre. Inizieremo, infatti, la raccolta di idee e suggerimenti con l'obiettivo di migliorare e completare la nostra proposta per l’Abruzzo”, ha detto Zelli. 

Leggi Tutto »

Orlando: bisogna dare al Paese una maggioranza

"Bisogna dare a questo Paese una maggioranza": lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, a Chieti a margine dell'inaugurazione dell'anno accademico 2017/2018 dell'Universita' "Gabriele d'Annunzio", rispondendo ai cronisti che gli chiedevano un commento all'ipotesi avanzata da Berlusconi di una proroga del governo Gentiloni.  "No, non credo si tratti di un'offerta di Nazareno Bis. Piuttosto Berlusconi cerca di distogliere l'attenzione da un'alleanza imbarazzante con Salvini". E' quanto ha detto il Ministro della Giustizia, Andrea Orlando.

"Credo che le nuove generazioni siano fondamentali per il riscatto del Paese". Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, a Chieti all'inaugurazione dell'anno accademico dell'Universita' "G. d'Annunzio" inviando poi ai giovani "un messaggio di incoraggiamento, di vicinanza, di sostegno. In una realta' come quella abruzzese - ha aggiunto il ministro - i giovani possono fare la differenza"

Leggi Tutto »

Legnini: il Tribunale di Chieti è tra i primi 10 in Italia

 Il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, ha voluto pubblicamente sottolineare "la laboriosita' e l'efficienza di questo Tribunale come dimostrano le classifiche". Legnini ha cosi' sottolineato la raggiunta funzionalita' del Tribunale di Chieti nel suo intervento durante la celebrazione dei lavori post sismici, rimarcando come il Tribunale di Chieti sia al decimo posto sui 140 italiani. Dal canto suo il Ministro Andrea Orlando ha invitato tutti a riconoscere l'impegno del Governo nel settore della giustizia non solo per quel che riguarda "il progresso nel settore informatico che cambia il processo stesso, che e' piu' trasparente e meno discrezionale", ma a riconoscere anche la misura delle performance "specie nel Civile dei Tribunali. Dobbiamo dire ora che 30 Tribunali italiani funzionano meglio della media europea, 70 sono poco al di sotto di questa media, 40 sono ancora insufficienti. E dobbiamo anche riconoscere che la meta' delle prescrizioni oggi si rileva in tre distretti di Corte d'Appello - ha proseguito il Ministro -. Direi che possiamo dire comunque che si e' chiusa la stagione delle riforme a costo zero, perche' non esistono riforme a costo zero. Ma cio' di cui vado piu' fiero e' lo straordinario dato sugli ingressi del nuovo personale, con i concorsi che abbiamo svolto in dieci mesi e che a regime porteranno 5.100 unita' in piu'. Questa e' la vera svolta della giustizia italiana".

Leggi Tutto »

Export, Di Stefano: il rapporto sulla pmi abruzzese e’ decisamente sconfortante

 "Quando si parla dell'export abruzzese, bisogna dire che molto di questo viene 'dedotto' dalla grande industria, in particolare dal settore automotive. Quando si parla di piccola e media impresa bisognerebbe scorporare questo dato, perche' il rapporto sulla pmi abruzzese e' decisamente sconfortante". Queste le parole del deputato di Forza Italia, Fabrizio Di Stefano sui dati dell'indagine presentata dalla Cna Abruzzo che ha rilevato una frenata nell'incremento dell'export regionale: tra gennaio e settembre 2017, rispetto allo stesso periodo del 2016, l'indotto e' passato da 6.131 a 6.272 milioni di euro, ma mentre la crescita sul 2015 era stata di 600 milioni quella attuale si e' fermata a 141, pari al 2,3%. Un dato che si scosta notevolmente dalla media nazionale, pari al 7,3%. Secondo Di Stefano, "questo dipende anche dal fatto che la Regione non sta attuando nessuna politica ne' di marketing ne' di sviluppo: se consideriamo che i bandi in quasi tutti i settori sono fermi, ivi compresi promozione e internazionalizzazione, che siamo fuori ormai da tutti i circuiti comunitari, sempre a causa della Regione, e' chiaro che il dato della capacita' dell'impresa abruzzese di penetrare nei mercati esteri diventa non confortante". Per il deputato "il ruolo chiave in questo campo e' quello della Regione, che dovrebbe fare una promozione territoriale piu' valida: non partecipiamo piu' in maniera organizzata alle grande fiere, non c'e' piu' quell'immagine dell' Abruzzo venduta all'estero in maniera armonica e omogenea, non e' stata mai messa in campo una politica di marketing e conoscenza del territorio in grado di promuovere l' Abruzzo e le sue peculiarita' nel mondo". E, ha sottolineato Di Stefano, "parliamo sia del prodotto abruzzese, e quindi dell'impresa e delle tipicita' dall'agricolo all'artigianato, che della piccola e media produzione, food e non solo, fino ad arrivare all'intera immagine dell' Abruzzo come regione capace di attrarre anche turismo e fondi di investimento. Resta la fortuna dell'enorme e vitale importanza che riveste per la nostra regione la grande industria, che assicura numeri occupazionali importanti ma che, di fatto, copre il quadro reale della pmi abruzzese".

Leggi Tutto »

Consiglio regionale, approvata la legge sul sociale

Il Consiglio regionale si è concluso con l’approvazione all'unanimità della legge “Istituzione del servizio per l’assistenza alla famiglia, all’infanzia, alla maternità e alla paternità responsabili” con la quale viene ridefinito il ruolo dei consultori familiari, sia pubblici che privati. La legge intende equilibrare il sistema contributivo a cui sono sottoposti i consultori, ridefinendone le quote, sempre mantenendo centrale il ruolo del pubblico. La legge è stata integrata con  gli emendamenti che introducono “misure a sostegno del progetto R.A.D.A.R. Rete Abruzzese per il Dopo di Noi e l’Autonomia Residenziale”, “Interventi  per la valorizzazione e il riconoscimento del lavoro di cura del familiare caregiver” e il “Riconoscimento del diritto alla vita indipendente delle persone con disabilità”, consentendo lo scorrimento della graduatoria dei soggetti a finanziamento per l’anno 2017. Gli altri punti all’ordine del giorno sono stati rinviati alla prossima seduta del Consiglio regionale.

Leggi Tutto »

Terremoto, progetto Tecnoparco per il rilancio delle aree del cratere 

Entra nel vivo il Progetto 'Tecap - Tecnoparco Centro Appennino' che prevede, per i territori colpiti dagli eventi sismici del 2016, la realizzazione di una piattaforma tecnologica per rilancio, riconversione, sviluppo ecosostenibile dell'assetto socio-economico, industriale e culturale. L'iniziativa ha tra i promotori la Federazione italiana Consorzi ed enti di industrializzazione (Ficei), i Consorzi per lo Sviluppo industriale, le Universita' e Province delle aree del cratere (Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, L'Aquila, Teramo, Rieti, Perugia e Terni). Il Comitato promotore del Tecap, riunitosi a Roma - informa una nota - ha discusso il documento tecnico-programmatico che portera' alla stipula dell'Accordo di programma con ministeri competenti e Regioni Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria. Il Tecap si propone di sostenere le imprese del cratere evitando l'abbandono del territorio, promuovendo start-up, realizzando centri per la formazione aziendale e l'insediamento di strutture per la ricerca, tenendo conto delle vocazioni di ogni territorio. L'area di intervento del Tecap riguardera' i 131 Comuni del cratere, dislocati in 9 Province su una superficie complessiva di 7587 km quadrati, con oltre 560.000 abitanti, 46.279 imprese che impiegano 148.424 addetti, con 158 musei e 177 biblioteche. Il Tecnoparco dell'Appennino avra' un centro direzionale e formativo nel Consorzio industriale di Rieti e moduli operativi nelle regioni Marche, Umbria e Abruzzo, con aree per strutture produttive-commerciali, attivita' fieristiche e congressuali. I "Centri di eccellenza" del Tecnoparco saranno: Polo Innovazione, per ricerca e sviluppo nei settori materiali e tecnologie di costruzione, prefabbricazione industriale, impiantistica ed energie rinnovabili; Polo ICT che fornira' supporto e formazione nel campo informatico e telecomunicazioni; Polo Sviluppo Eco-sostenibile per imprese che intendono allargare il proprio mercato con soluzioni eco-efficienti; Polo Biotecnologie che sviluppera' ricerca per diversificare il tessuto produttivo; Polo Internazionalizzazione con attivita' di marketing territoriale, promozione di marchi locali, partecipazione a fiere ed eventi per attrarre investimenti esteri. La prossima riunione del Tecap e' in programma a gennaio 2018 con il coinvolgimento diretto delle Regioni. 

Leggi Tutto »