Politica

Tribunali, Chiavaroli: bisogna ragionare nell’ottica dell’accorpamento

"Non credo pero' che si possano salvare tutti e quattro i tribunali perche' altrimenti si rischia che tutti e quattro vengano chiusi". Cosi' il sottosegretario alla Giustizia Federica Chiavaroli a margine del giuramento degli allievi di polizia penitenziaria che si e' tenuto questa mattina Sulmona. "Mi auguro davvero che il tavolo che la Regione Abruzzo ha istituito possa lavorare e proporre una soluzione tecnicamente sostenibile che garantisca il servizio della giustizia ai cittadini di questi territori e metta d'accordo la politica e che poi la soluzione venga portata a Roma e venga approvata". Alla domanda sull'ipotesi dell'accorpamento tra i tribunali di Sulmona e Avezzano e Lanciano con Vasto il sottosegretario ha precisato: "Credo che bisogna ragionare nell'ottica dell'accorpamento, bisogna lavorare perche' sui due territori interessati dalle chiusure si possa trovare un accordo in sinergia per poter comunque mantenere almeno un presidio su ognuno dei territori".

Leggi Tutto »

Stop alla proroga per Megalò 2

Il Comitato valutazione impatto ambientale della Regione Abruzzo ha espresso un parere ''meramente confermativo'', ribadendo cosi' il proprio giudizio dello scorso 27 marzo con il quale ha rigettato l'istanza di proroga del Giudizio Via del 1925/2012 chiesta dalla societa' che intende realizzare a Chieti Scalo il centro commerciale Miro', noto come Megalo' 2. In sostanza fin dallo scorso 27 marzo il Comitato Via, la cui pronuncia odierna e' stata chiesta dal Comune di Chieti, ha "bocciato" la realizzazione del centro commerciale. Ne ha dato notizia il Wwf Chieti Pescara secondo cui ''essendo stata negata la proroga, il procedimento e' decaduto e a questo punto i comuni di Chieti e Cepagatti, i cui territori sono interessati dall'insediamento, dovranno prenderne atto e revocare i titoli edilizi a suo tempo concessi, come il Wwf ha chiesto con una propria diffida gia' da diversi giorni''.

Secondo gli assessori del Comune di Chieti Mario Colantonio e Carla Di Biase, che hanno preso parte all'audizione dinanzi al Comitato Via ''la discussione si e' soffermata con responsabilita' soprattutto sulle problematiche inerenti la sicurezza, la salvaguardia e la pubblica incolumita' dell'area, in relazione anche ai gravi avvenimenti atmosferici che hanno tristemente interessato il nostro territorio. Ringraziamo il Comitato di Coordinamento Regionale per la Valutazione di Impatto Ambientale - concludono i due assessori - per la tempestiva convocazione a seguito della nostra richiesta e per la professionalita' con cui e' avvenuta l'audizione''. Insieme al Comune di Chieti e al Wwf, sono stati ascoltati anche Confcommercio Chieti e il consigliere regionale Mauro Febbo. Lo scorso 11 dicembre nell'area su cui dovrebbe sorgere Megalo' 2 erano entrati una ruspa e alcuni operai per quello che era stato annunciato come l'avvio dei lavori: ma il cantiere dopo poche ore e' stato smantellato e la Sile Costruzioni srl, interessata a costruire il centro commerciale, si era detta in attesa dei ''doverosi provvedimenti da parte degli Enti preposti conseguenti al completamento dei lavori delle opere della messa in sicurezza di sua competenza''.

Leggi Tutto »

Costruzione su terreno demaniale, salvi mille appartamenti a San Salvo Marina 

 "Viene risolta una situazione che durava da decenni e che penalizzava non solo tutte le famiglie che avevano comprato e costruito in buona fede, del tutto ignare delle linee demaniali, e che pregiudicava anche la Citta' di San Salvo perche' se non fosse intervenuto questo provvedimento avremmo avuto un grave pregiudizio del valore immobiliare della nostra citta' e per quanti avevano creduto e investito su San Salvo creando economia. Si e' risolto un problema secondo giustizia ed equita' una situazione che sinora nessuno aveva la volonta' e l'interesse a risolvere ridisegnando la linea demaniale secondo i profili degli ingombri degli immobili". A dichiararlo nel corso della conferenza il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca alla presenza del sottosegretario alla Giustizia Federica Chiavaroli e degli amministratori di diversi amministratori condominiali di San Salvo Marina, per illustrare l'emendamento alla legge 4 dicembre 2017, n. 172, che all'articolo 17 quinquies, chiarisce la sorte di oltre mille immobili sul litorale facendo cadere le diffide e la messa in mora del Demanio regionale rispetto ai proprietari che in tutto o in parte avrebbero dovuto pagare canoni pregressi e quelli futuri per migliaia di euro. Il sindaco ha spiegato come questo "sia il risultato del lungo lavoro portato avanti da questo Comune presso la Direzione generale del Demanio a Roma e di quello regionale, per il tramite del sottosegretario alla Giustizia Chiavaroli". In pratica e' stata seguita, carte alla mano, la procedura che consenti' nel 2004 di salvare il destino degli immobili a Campomarino ed avra' efficacia retroattiva per gli oneri richiesti dal Demanio con possibilita' dei proprietari di poter avere piena disponibilita'. "Non si tratta di una sanatoria - ha ribadito il sindaco Magnacca - ma solo il ripristino una misura di equita' e di giustizia perche' chi ha acquistato non si e' approfittato di nulla, e lo dimostrano tutte le autorizzazioni che hanno ottenuto. Cio' che abbiamo fatto e' stato solo in difesa degli interessi dei cittadini e della nostra Citta'". "Oggi e' una bella giornata - ha detto il sottosegretario Chiavaroli - perche' portiamo a San Salvo la soluzione di un problema annoso che riguarda piu' di mille abitazioni poste sul lungomare e che ricadevano in area demaniale e che rischiavano di pregiudicare la proprieta' di persone che l'avevano acquistato in buona fede". 

Leggi Tutto »

Montesilvano, approvato il piano delle alienazioni

Si è aperta con un minuto di raccoglimento in onore di Luciano Gasperini, il dipendente comunale deceduto domenica scorsa, 45 giorni dopo l’incidente che lo ha coinvolto sul lungomare di Montesilvano, dove era stato travolto da un’auto, la seduta odierna del Consiglio Comunale.

L’assise ha poi discusso e approvato con 12 voti favorevoli e 4 astenuti, l’aggiornamento del piano delle alienazioni. Con la delibera sono stati inseriti all’interno del piano, due edifici, che un tempo erano due scuole elementari in contrada Collevento e contrada Valle Cupa.

I consiglieri, con la maggioranza di 11 voti, hanno ratificato una variazione di bilancio, per un importo di 80.000 euro che verranno destinati alla realizzazione di un centro di raccolta al fine di potenziare ulteriormente il percorso verso la differenziazione dei rifiuti e l’estensione del servizio porta a porta che sta coinvolgendo diversi quartieri della città, da Montesilvano Colle al PP1 e fino alla zona sud di Montesilvano. La somma comprende anche il contributo per l’acquisto di un mezzo spargisale che arricchirà la dotazione del Comune. Ratificate anche altre due variazioni di bilancio.

Disco verde anche per l’approvazione della convenzione tra Comune e Provincia Ambiente per la gestione del servizio di verifica degli impianti termici. Il protocollo ha una durata di due anni, dal 1 gennaio 2018 fino al 31 dicembre 2020.

Il Consiglio ha inoltre riconosciuto 3 debiti fuori bilancio per un ammontare complessivo di circa 82.000 euro. Il primo riguarda un debito di circa 17.700 euro, relativi ad una causa di lavoro aperta nei confronti dell’Ente; il secondo debito ammonta a circa 6.000 euro per il pagamento della parcella di un professionista per i servizi tecnici di accatastamento del mercatino ittico e del rilievo topografico delle concessioni demaniali; il terzo del valore di 58.400 euro, per la realizzazione della scuola di via Adda, intitolata al Generale Dezio.

Leggi Tutto »

Emendamento Mdp per l’Isia

I costi relativi alla prima costituzione dell 'organico tecnico-amministrativo dell 'Istituto superiore per le industrie artistiche (Isia) di Pescara, sono posti a carico del capitolo di spesa del bilancio dello Stato sul quale vengono imputati gli oneri per il personale tecnico amministrativo degli altri Isia. Lo prevede un emendamento dl Mdp alla manovra, approvato dalla commissione Bilancio della Camera.

 

Leggi Tutto »

Comitato consultivo misto per la Asl Lanciano Chieti Vasto

La Asl Lanciano Vasto Chieti apre alle associazioni di volontariato per la costituzione del Comitato consultivo misto. E' stato emanato un bando per la ricerca di rappresentanti che intendano diventare componenti dell'organismo aziendale a cui spettano funzioni inerenti la qualita' percepita dagli utenti, riferita sia alla rilevazione del grado di soddisfazione sia alle possibili azioni di miglioramento dei servizi, attraverso varie attivita'. Del Comitato fanno parte delegati della Direzione aziendale, il responsabile dell'Ufficio relazioni con il pubblico e i responsabili delle Associazioni di volontariato e organismi di tutela accreditati. Questi devono essere regolarmente iscritti nel Registro regionale nel settore socio sanitario o settore sicurezza sociale e svolgere attivita' continuativa da almeno 5 anni nel territorio di competenza della Asl. 

Leggi Tutto »

D’Alfonso consegna 11 Soluzioni Abitative di Emergenza (Sae) a Tossicia

Il Presidente della Regione, Luciano D'Alfonso, ha partecipato questa mattina alla cerimionia di consegna di 11 Soluzioni Abitative di Emergenza (SAE) previste per i senza tetto residenti nei comuni del cratere 2017, che sono stati realizzati nella frazione di Azzinano del Comune di Tossicia. Con quelli di oggi, i SAE consegnati alla popolazione del comune montano del teramano raggiungono il totale di 36 unita': sabato scorso 18 dicembre ne sono state consegnate 18 a Tossicia capoluogo e sabato 2 dicembre altre 14 nella frazione di Castelmaidetto. "A distanza di 11 mesi dal terremoto e dalle nevicate del gennaio scorso", ha detto Luciano D'Alfonso, "lo Stato e' riuscito a realizzare queste opere che daranno conforto a decine di famiglie che hanno avuto la loro abitazione danneggiata o distrutta: questi risultati positivi si raggiungono quando ciascuno di noi ci mette del proprio: come in questo caso in cui si e' realizzato un circolo virtuoso e di collaborazione tra le istituzioni, la Protezione Civile, i comuni e gli appaltatori". "In questo arco temporale siamo riusciti anche a deliberare tre piani stralcio riguardanti l'edilizia istituzionale dei comuni, l'edilizia scolastica, quella culturale e religiosa e nella giornata di oggi completeremo l'istruttoria per altri 125 milioni di euro destinati sia ai comuni del cratere, ma anche ai comuni fuori cratere che hanno questo tipo di difficolta' e che presentano opere danneggiate dal terremoto".

Leggi Tutto »

Approvata la riorganizzazione del settore turismo

Il Consiglio Regionale dell'Abruzzo questa mattina ha approvato il progetto di legge proposto dal Consigliere Lorenzo Berardinetti in collaborazione con l'assessore al Turismo Giovanni Lolli sulla riorganizzazione del sistema di informazione e accoglienza turistica della Regione Abruzzo. La strutturazione di un vero e proprio "Sistema Informativo di Destinazione" (D.I.S.) che passa attraverso la conferma del ruolo dei Comuni cui "compete la realizzazione di interventi finalizzati alla qualificazione del sistema di offerta e dei servizi ivi compresi quelli di informazione, accoglienza...", con il trasferimento della competenza dell'attività degli attuali uffici IAT (Punti di informazione e accoglienza turistica) agli Enti locali, alle Pro Loco, alle associazioni di Comuni di Identità aderenti alla Res Tipica di Anci, in raccordo con le D.M.C. e P.M.C. conservando in capo alla Regione le funzioni di direzione, coordinamento e controllo della qualità dell'intero sistema informativo turistico regionale. "Apportando alcune modifiche agli specifici articoli della ormai datata Legge Regionale n.54 del 1997 sull'ordinamento turistico regionale si è inteso strutturare un vero e proprio Sistema Informativo di Destinazione con una moderna rete Iat- spiegano Berardinetti e Lolli - Con uffici informativi differenziati in base ai servizi forniti, alle funzioni svolte, alla stagionalità e contraddistinti con denominazione diversa in funzione della strategicità e servizi offerti. Moderni uffici attrezzati ed organizzati tecnologicamente per rispondere adeguatamente alle nuove modalità di interazione con il turista. La Regione per sostenere il nuovo sistema informativo ha previsto procedure di incentivazione in favore dei Comuni sedi di uffici IAT per i primi tre anni, con il trasferimento agli Enti locali delle attrezzature e dei beni mobili, il comodato gratuito delle sedi degli attuali uffici Iat di proprietà regionale, il sostenimento dei costi di locazione e delle utenze a costi invariati rispetto a quelli attualmente sostenuti dalla Regione". Berardinetti e Lolli hanno inoltre chiarito che "Ulteriori incentivi regionali potranno prevedersi per sostenere l'ammodernamento tecnologico degli uffici informativi e l'uniformità dei layout grafici e organizzativi, la produzione di materiale informativo turistico sia cartaceo che digitale, nonché per sostenere la eventuale gestione degli attuali ventiquattro uffici IAT favorendo sempre anche la collaborazione di altri soggetti pubblici e privati (Parchi, Operatori del settore, Consorzi, ecc). Il nuovo sistema informativo mirando alla valorizzazione della "Destinazione Abruzzo", favorisce i processi di destagionalizzazione dei flussi turistici".

Leggi Tutto »

Raccolta porta a porta, Cilli: Dal 2 gennaio niente cassonetti sul lungomare a Montesilvano

Con l’arrivo del nuovo anno, entra definitivamente in funzione il sistema di raccolta porta a porta anche nelle zone PP1 e al confine sud di Montesilvano. A cominciare da venerdì 22 dicembre le utenze domestiche e non domestiche avranno l’obbligo di conferire i rifiuti in forma separata per frazioni omogenee. Dal 2 gennaio, saranno dismessi e non più utilizzabili tutti i cassonetti stradali e potranno essere utilizzati esclusivamente i contenitori consegnati.

«Con la rimozione dei cassonetti stradali - sottolinea l’assessore all’Igiene Urbana Paolo Cilli - incidiamo significativamente sul decoro urbano, migliorando in maniera decisiva l’immagine della città. Gli ultimi mesi sono stati molto intensi e ci hanno permesso di studiare di concerto con gli amministratori di condominio e i vari soggetti coinvolti nella nuova metodologia di raccolta, le modalità organizzative più efficienti, al fine di giungere a questa nuova fase in modo fluido e il meno traumatico possibile. Sappiamo bene che i cambiamenti sono difficili da accettare, ma l’ottima risposta da parte degli utenti di Montesilvano Colle che da diversi mesi conferiscono i rifiuti con il sistema porta a porta e dove sono state raggiunte punte che hanno superato l’80% nella differenziazione dei rifiuti, ci rassicurano sugli ottimi risultati che andremo ad ottenere anche nelle due nuove zone».

L’umido dovrà essere conferito, all’interno di un sacco biodegradabile, nel mastello di colore marrone. La raccolta avverrà il lunedì e il venerdì. Nel periodo estivo, dal 1 giugno al 31 agosto la raccolta verrà effettuata anche il mercoledì. La plastica e il metallo, da conferire nel mastello giallo, senza sacchetto, verranno raccolti il martedì; il vetro, all’interno del contenitore verde (senza sacchetto) verrà ritirato il mercoledì; la carta e il cartone (senza sacchetto), da conferire nel mastello azzurro, verranno raccolti il giovedì; il residuo indifferenziato (senza sacchetto) nel contenitore grigio, verrà ritirato il sabato. Gli utenti dovranno esporre il mastello corretto nel giorno antecedente a quello di raccolta a partire dalle 20. Per ulteriori informazioni sono attivi i contatti: 0858620522, fax 0858620741 e mail montesilvano@formulambiente.it. Per programmare la raccolta di rifiuti ingombranti è necessario prendere un appuntamento, telefonando al numero verde 800195315.

Sul sito istituzionale è attivo un banner dove consultare il calendario di raccolta, consigli sul conferimento e ulteriori informazioni.

Leggi Tutto »

Consegnate turbine spazzaneve a 9 Comuni montani

Alla presenza del sottosegretario alla Presidenza della Regione con delega alla Protezione Civile, Mario Mazzocca, questa mattina sono state consegnate 9 turbine spazzaneve a motore ad altrettanti sindaci di comuni montani. Le turbine, manovrabili da un unico operatore e di facile utilizzo, potranno essere impiegate in caso sia necessario aprire sentieri pedonali dopo una nevicata. I mezzi sono stati consegnati ai sindaci mediante un contratto di comodato d'uso e dovranno essere restituiti alla Regione - salvo proroghe - alla data del 31 marzo 2018. Questo l'elenco dei comuni che hanno sottoscritto la convenzione: Campotosto (AQ), Montereale (AQ), Capitignano (AQ), Cagnano Amiterno (AQ), Barete (AQ), Crognaleto (TE), Rocca Santa Maria (TE), Cortino (TE), Pietracamela (TE). 

Leggi Tutto »