Politica

Vertice D’Alfonso-coi sindaci del cratere sulla situazione delle scuole

Entro il 31 dicembre 2016 il vice commissario alla ricostruzione dei centri colpiti dai terremoti del 24 agosto e del 30 ottobre scorsi, il presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso, dovrà trasmettere al Commissario straordinario Vasco Errani l'elenco delle scuole da ricostruire nei 21 Comuni interessati. Per fare il punto della situazione, questa mattina Luciano D'Alfonso ha incontrato a palazzo dell'Emiciclo, a L'Aquila, i sindaci interessati. Erano presenti i primi cittadini dei comuni di Capitignano, Montereale, Campotosto, Crognaleto, Tossicia, Colledara, Torricella Sicura, Montorio al Vomano, Civitella del Tronto, Teramo, Campli, Basciano, Penna sant'Andrea, Isola del Gran Sasso, Hanno partecipato all'incontro il sottosegretario con delega alla protezione civile, Mario Mazzocca, il responsabile dell'Ufficio Speciale per la Ricostruzione del Cratere (Uscr), Paolo Aielli, il Presidente della Provincia di Teramo, Domenico Di Sabatino, il dirigente del Centro Operativo Regionale della Protezione Civile, Antonio Iovino.

"La riunione di oggi è stata convocata", ha detto D'Alfonso, "per trovare una soluzione per quegli edifici scolastici che manifestano la necessità di essere delocalizzati in ragione della quantità e dell'entità dei danni subiti". D'Alfonso ha spiegato che la realizzazione dei nuovi plessi scolastici sarà finanziata dal Governo, mentre gli edifici scolastici che hanno subito danni più lievi, saranno recuperati con fondi nazionali messi a disposizione dei comuni. Mario Mazzocca ha aggiunto che "a supporto degli uffici tecnici dei Comuni del cratere, verranno individuati tecnici di appoggio che saranno selezionati secondo procedure previste dalla legge", precisando che "personale di supporto è previsto anche per i comuni al di fuori del cratere"

Leggi Tutto »

Approvato il documento economico e finanziario della Regione Abruzzo

Il Consiglio regionale dell'Abruzzo nella seduta di stasera ha approvato il Documento economico e finanziario. Il presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio dopo la votazione sul Documento Economico e Finanziario, approvato a maggioranza dal Consiglio regionale oggi a L'Aquila, ha evidenziato che "lo strumento di programmazione prende spunto dal DEF nazionale e ripercorrendo gli scenari economici-finanziari fornisce un quadro di riferimento in un ottica pluriennale delle politiche da adottare".

"La programmazione futura - ha aggiunto Di Pangrazio - come riporta il provvedimento approvato in Aula, in continuità con la proposta dello scorso anno, si sviluppa in tre grandi aree tematiche sulle strategie di lungo periodo dell'Unione Europea e cioè crescita intelligente, crescita sostenibile e crescita inclusiva".

- Un documento "pieno di lacune e senza una strategia di rilancio per l'Abruzzo". Cosi' gli esponenti di Forza Italia in Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, capogruppo, e Mauro Febbo, presidente della commissione di vigilanza, in merito al documento di economia e finanza approvato nella seduta ordinaria del Consiglio regionale d'Abruzzo. "C'e' stato un dibattito su un documento importante dove si e' registrato un silenzio preoccupante dell'assessore al Bilancio Silvio Paolucci", dicono i due forzisti che aggiungono: "Esaminando i fondi a messi a disposizione attraverso lo strumento di investimento infrastrutturale qual e' il Masterplan, - spiegano Sospiri e Febbo - per il quale sono state impiegate importanti risorse economiche, e' evidente un forte scostamento tra i fondi stanzianti e iscritti nel Def e quelli promessi dal presidente D'Alfonso sia nella DRG 692 sia nella delibera del Cipe. Parliamo di cifre diverse e quindi vorremmo capire se i fondi per le opere promesse e sbandierate esistono e quali sono i tempi per la loro realizzazione"

Leggi Tutto »

Vertice sulle scuole tra D’Alfonso e i sindaci

Entro il prossimo 31 dicembre il presidente della giunta regionale Luciano D'Alfonso, nella sua veste di vice commissario alla ricostruzione, comunichera' al commissario Vasco Errani l'elenco delle scuole da ricostruire nei 21 Comuni colpiti dal sisma del 24 agosto e del 30 ottobre scorsi. I sindaci, insieme ai presidenti delle province di Teramo e L'Aquila, sono stati convocati da D'Alfonso per martedi' 27 dicembre alle ore 9, a Palazzo dell'Emiciclo all'Aquila. Un incontro per illustrare gli adempimenti e le procedure (nel caso le attuali strutture non siano piu' recuperabili a causa dei danni provocati dal terremoto) per la costruzione dei nuovi edifici scolastici, la loro localizzazione e dimensionamento, nel caso quelli esistenti e danneggiati dal terremoto non siano piu' recuperabili. La Struttura commissariale per la ricostruzione finanziera' la realizzazione dei plessi, mentre quelli non piu' utilizzabili dovranno essere recuperati dai Comuni con fondi del proprio bilancio, e messi a disposizione delle comunita'. Entro la fine dell'anno saranno anche attivati gli uffici regionali dedicati alla ricostruzione, dove sara' impiegato personale gia' in servizio nell'ente. La sede principale sara' a Fossa, mentre uno sportello territoriale sara' ubicato e Teramo. Nella sede di PESCARA della Regione, infine, sara' istituito il presidio di monitoraggio, di diretta collaborazione con il vice commissario

Leggi Tutto »

“Scuole inclusive”, pubblicato il bando

La scuola come momento di aggregazione sociale e come strumento per avviare percorsi di inclusione sociale in grado di evitare emarginazioni e dispersione scolastica. Nasce con questi principali obiettivi l'Avviso "Scuole aperte e inclusive" pubblicato oggi sul sito della Regione e inserito nella programmazione Por-Fse 2014-2020. L'avviso pubblico si rivolge ai soggetti di eta' inferiore ai 29 anni, inclusi gli studenti, dell'area del disagio sociale e svantaggiati e agli studenti delle scuole abruzzesi, statali o paritarie, primo e secondo grado. Possono candidarsi le associazioni temporanee d'impresa composte almeno da due istituzioni scolastiche e gli organismi di formazione accreditati o in procinto di esserlo. "Lo scopo dell'Avviso - spiega l'assessore all'Istruzione della Regione Abruzzo Marinella Sclocco - e' di dare i necessari strumenti finanziari alle scuole e agli organismi di formazione per predisporre progetti che limitino il disagio e l'emarginazione sociale e vengano incontro alle esigenze di quei soggetti che vivono, per svariate ragioni, situazioni difficili. La socialita', l'aggregazione, le esperienze dei singoli e la crescita dell'offerta formativa da parte delle scuole possono essere gli strumenti migliori per rendere una scuola aperta e inclusiva in grado di venire incontro ai piu' deboli". 

Leggi Tutto »

Mobilità, uno svincolo per facilitare l’uscita dalla Variante SS 16

«Migliorare le problematiche legate all'inquinamento ambientale e acustico, nonché snellire tutta la mobilità urbana. Sono queste le priorità della nostra Amministrazione che sta lavorando per individuare soluzioni a breve, medio e lungo termine. Per questa ragione, abbiamo deliberato la realizzazione di uno svincolo nell'area adiacente il cimitero comunale, che faciliterà l'immissione delle auto che escono dalla Galleria I Pianacci sul tessuto urbano, senza passare per la rotatoria tra via Chiarini e via Togliatti». Così il sindaco Francesco Maragno annuncia l'atto deliberato stamani, nell'ambito dell'attività di studio e di predisposizione di progetti, condotta dall'Amministrazione, per risolvere la problematica inerente la mobilità dell'area metropolitana pescarese, con particolare attenzione sul tratto della variante alla SS 16 (SS 714) che vede il transito quotidiano di migliaia di veicoli all'interno della galleria I Pianacci che si riversano sul territorio di Montesilvano, producendo problematiche di mobilità e criticità di carattere ambientale.

«Quello del traffico della Galleria I Pianacci e nei quartieri Colonnetta, Ranalli e Villa Carmine - spiega il sindaco - con le conseguenti implicazioni sull'inquinamento dell'intera città sono questioni non più procrastinabili. La soluzione definitiva sarà senz'altro il completamento della variante a cui però dobbiamo affiancare progettualità che possano rappresentare risposte immediate per tutta la cittadinanza. Comprendiamo le preoccupazioni di residenti e cittadini, che quotidianamente utilizzano la galleria per i loro spostamenti, scaturite dalla proposta sperimentale dell'Anas di introdurre il senso unico all'interno della galleria, ecco perché stiamo vagliando tutte le idee alternative affinché anche quel tratto rimanga percorribile in entrambi i sensi di marcia».

Il provvedimento si affianca così al lavoro condotto negli ultimi mesi e all'incontro con il senatore Altero Matteoli, già ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti e presidente della Commissione preposta in Senato, organizzato dall'Amministrazione di Montesilvano al quale hanno preso parte anche la Regione e la Provincia di Pescara, cui hanno fatto seguito incontri operativi con l'Anas, ente competente dell'arteria di collegamento, per porre le basi per il completamento della variante alla SS 16, da Montesilvano a Silvi.

«Abbiamo deciso di realizzare uno svincolo - spiega ancora il primo cittadino - che consenta l'immissione dalla variante sul tessuto urbano, bypassando la rotatoria all'incrocio tra via Chiarini e via Togliatti, migliorando così il deflusso dei veicoli in uscita dalla galleria I Pianacci, la cui realizzazione ha comunque prodotto la decongestione del traffico lungo la Nazionale e nel quartiere di Santa Filomena. La realizzazione del nuovo svincolo, insieme al completamento dei 3 ponti sul fiume Saline, di collegamento con Città Sant'Angelo, produrranno miglioramenti complessivi della mobilità dell'intera area Vestina, visibili e tangibili già a breve termine. Vogliamo percorrere - conclude il sindaco Maragno - tutte le strade possibili per migliorare i problemi di mobilità e di carattere ambientale, convinti che poter contare su collegamenti veloci significa anche generare effetti positivi sulla produttività economica di un territorio».

 

Leggi Tutto »

Delegazione della Regione incontra il sottosegretario Boschi

"La disponibilita' del Governo e del sottosegretario Maria Elena Boschi verso la Regione Abruzzo e la vicenda del sisma del 2009 si e' rivelata ancora una volta preziosa. Continuero' a seguire la questione del terremoto aquilano sia con Palazzo Chigi che con la Ragioneria dello Stato". Cosi' il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, sull'esito dell'incontro svoltosi, stamani, a Roma, con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri, Maria Elena Boschi. Presenti anche il direttore del Dipartimento risorse e organizzazione della Regione Abruzzo, Ebron Da Aristotile, la senatrice Stefania Pezzopane e il sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente.

"L'incontro - si legge in una nota della Regione - ha costituito il necessario passaggio politico con il nuovo Governo, a supporto di tutta la attivita' dei mesi scorsi a livello parlamentare, per poter acquisire adeguamenti normativi e la previsione di risorse economiche per i comuni del cratere sismico del 2009. Il sottosegretario ha anche preso atto della richiesta della Regione Abruzzo - riguardante la possibilita' dell'esclusione dei fondi per la sanita' dagli equilibri del pareggio di bilancio -, si e' impegnata a verificare la questione con i propri uffici e, all'esito della verifica, ad inserirla in un prossimo provvedimento governativo".

"Confido nell'esito positivo delle questioni poste e - afferma D'Alfonso - ringrazio Maria Elena Boschi per l'interessamento tanto rapido quanto fattivo e il sottosegretario Paola De Micheli per il lavoro svolto fino ad oggi in stretto contatto con la senatrice Stefania Pezzopane". Per la senatrice Pezzopane "il confronto e' stato molto positivo, il sottosegretario Boschi conosce bene le problematiche che le abbiamo sottoposto inerenti il sisma del 2009 e i segnali di un lavoro proficuo sono stati importanti. A gennaio passiamo alla fase operativa sul decreto Milleproroghe e sull'altro decreto per gli enti locali". 

Leggi Tutto »

Estate musicale frentana, arrivano 50 mila euro dalla Regione Abruzzo

La Regione Abruzzo ha firmato la determina di pagamento di 50 mila euro a favore dell'Estate Musicale Frentana, lungamente attesa dalla istituzione musicale di Lanciano che per mancanza dei finanziamenti, piu' volte promessi, ha dovuto ridimensionare la programmazione artistica, oltre ad aver provocato settimane fa le clamorose dimissioni del direttore artistico Luigi Piovano. L'annuncio dei finanziamenti deliberati il 21 dicembre, sui fondi diretti del Governatore Luciano D'Alfonso, e' stato dato oggi a Lanciano dal consigliere regionale Camillo D'Alessandro, presente il sindaco Mario Pupillo. "I 50 mila euro giungeranno entro il 28 dicembre, al massimo la seconda settimana di gennaio", ha detto D'Alessandro.

Leggi Tutto »

Bilancio, Forza Itala prepara 200 emendamenti

"Attraverso i nostri emendamenti di sostanza cercheremo di dare un'anima a una Finanziaria che rappresenta senza dubbio la volonta' del governo regionale di non voler affrontare i problemi veri di questa regione". Ad annunciarlo e' il capogruppo di Forza Italia, Lorenzo Sospiri nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato i consiglieri forzisti Mauro Febbo, Paolo Gatti ed Emilio Iampieri. Bilancio e legge di stabilita' sono al vaglio delle commissioni consiliari dal 20 ad oggi. Forza Italia ripresentera' in consiglio dal 27 dicembre, i circa 200 emendamenti "di sostanza" presentati in commissione. "Innanzitutto - spiega Sospiri - attraverso interventi in grado di dare una spinta allo sviluppo delle piccole e medie imprese artigiane; in questo senso abbiamo ottenuto la proroga del Piano case per tutto il 2017 rispetto al quale si otterra' un maggiore gettito fiscale (per condoni e sottotetti) che proponiamo di destinare ai Comuni abruzzesi costretti a fronteggiare i danni causati dagli eventi atmosferici. Riteniamo necessario garantire al 100% il contributo per il trasporto degli studenti disabili: esiste uno stanziamento di 4,5 milioni di euro ma ne occorrono 6 che possono essere reperiti nelle pieghe del Bilancio e dei quali destinare una parte agli studenti delle scuole medie inferiori. Un emendamento al quale teniamo molto riguarda il progetto Family friendly, per favorire la promozione e l'aumento della partecipazione attiva delle donne al mercato del lavoro e le pari opportunita' degli ordini professionali, da finanziare con 1 milione di euro di fondi Fse. Quella a cui ci opponiamo e' una Finanziaria deprimente che traccia uno scenario devastante senza nessuna leva per creare lavoro, con meno servizi e tasse al massimo". 

Leggi Tutto »

Consiglio regionale Abruzzo si riunisce il 27 a L’Aquila

Il Consiglio regionale dell'Abruzzo torna a riunirsi in seduta ordinaria a L'Aquila, palazzo dell'Emiciclo, martedì 27 dicembre alle 10 per esaminare il seguente ordine del giorno: progetto di legge sull' Agenzia Sanitaria Regionale Asr Abruzzo - Bilancio di previsione 2016 /2018; progetto di legge sull'Agenzia Regionale per l'Informatica e la Telematica - Bilancio di previsione 2016/2018, Modifiche alla "Legge organica in materia di tutela e valorizzazione delle foreste, dei pascoli e del patrimonio arboreo della regione Abruzzo". Inoltre verranno esaminati i seguenti provvedimenti amministrativi: Documento di economia e finanza regionale 2017/2019; Documento di economia e finanza regionale 2017/2019: approvazione della nota di aggiornamento del Defr.

Leggi Tutto »

L’Aquila, al via la ricostruzione dell’aggregato del Duomo

Al via la ricostruzione del piu' esteso aggregato del centro storico de L'Aquila, quello del Duomo, il 961 "S. Emidio". Chiusa l'istruttoria del Tavolo tecnico la Soprintendenza ha rilasciato l'autorizzazione del progetto per l'inserimento nel 19/o Elenco contributi. Delimita il lato inferiore della piazza del Mercato, sul lato sinistro del Duomo, e si estende su un ettaro fino a via S. Marciano, via Roio e via del Seminario. Comprende Palazzo Arcivescovile, Episcopio, Sacrestia, Casa Canonica, Area Museo, ex-Seminario, Palazzo De Nardis e Palazzo Arduini. Particolari soluzioni tecniche e amministrative per prevenire nuovi danni alla Cattedrale - danneggiata dal sisma del 2009 e messa a rischio dalle scosse di agosto e ottobre - hanno permesso di inserire nel progetto interventi sulle porzioni della basilica a confine con proprieta' adiacenti. Non una semplice messa in sicurezza, ma operazioni di consolidamento che evitano l'inutile investimento di fondi pubblici per soluzioni temporanee e di breve termine. Nel corso dell'istruttoria sono emersi problemi di natura giuridica, tecnica, strutturale e amministrativa connessi alle diverse proprieta' e ai relativi interventi di consolidamento e restauro, nonche' alle necessita' di coordinare attentamente i futuri lavori. E' emersa inoltre la necessita' di adeguare il progetto a quanto disposto dalla legge 125 dell'agosto 2015 (art. 11, comma 11bis) che ha chiarito l'impossibilita' di assoggettare l'intervento sulle chiese alle procedure della ricostruzione privata, in quanto attivita' da considerare a tutti gli effetti "lavori pubblici", e pertanto soggetti alle disposizioni del "Codice degli appalti". Gli adeguamenti progettuali e gli approfondimenti connessi hanno trovato formalizzazione con la consegna del progetto, effettuata il 22 novembre scorso e perfezionata con le ultime integrazioni solo nei giorni scorsi. L'odierna riunione conclusiva del Tavolo tecnico consente alla Soprintendenza di procedere al formale rilascio dell'autorizzazione, comprensiva dell'accertamento della congruita' del contributo, per un importo lavori pari a circa 35 milioni di euro.

Leggi Tutto »